Alimentazione cane

La festa della misericordia 11 aprile 2021

Santa Faustina scrive nel suo Diario:

In un’occasione, ho sentito queste parole: Figlia Mia, parla al mondo intero della Mia Inconcepibile Misericordia. Desidero che la Festa della Misericordia sia un rifugio e un ricovero per tutte le anime, e specialmente per i poveri peccatori. In quel giorno le profondità stesse della Mia tenera misericordia sono aperte. Verso un intero oceano di grazie su quelle anime che si avvicinano alla fonte della Mia Misericordia. L’anima che andrà alla Confessione e riceverà la Santa Comunione otterrà il completo perdono dei peccati e la punizione. In quel giorno si aprono tutte le paratoie divine attraverso le quali scorre la grazia ( Diario # 699).

Fu Gesù stesso, attraverso la mediazione di questa umile e santa religiosa, suor Maria Faustina Kowalska del Santissimo Sacramento, ad istituire la Festa della Misericordia che celebriamo oggi. Oltre alla citazione sopra del suo Diario della Divina Misericordia , Gesù ha parlato in numerose altre occasioni del Suo desiderio che questa festa sia istituita come Festa universale della Misericordia da celebrare in tutto il mondo l’ottavo giorno di Pasqua di ogni anno.

Dal momento della sua morte, nel 1938, iniziarono a essere lette e condivise le rivelazioni private di Gesù a suor Faustina. In un primo momento, la Festa della Misericordia è stata celebrata solo da pochi che conoscevano questi messaggi. Quando queste rivelazioni private cominciarono a circolare ulteriormente, alcuni all’interno della Chiesa ne dubitarono l’autenticità. Così, il 6 marzo 1959, gli scritti di suor Faustina furono inseriti nella lista dei “proibiti” dal Sant’Uffizio di Roma. Tuttavia, nel 1965, con il permesso dello stesso Sant’Uffizio, l’Arcivescovo di Cracovia, in Polonia, Mons. Karol Wojtyła, ha avviato un processo informativo in cui è stata fatta nuova luce su Suor Faustina e sui suoi scritti. Questo processo si è concluso il 15 aprile 1978, con la Congregazione per la Dottrina della Fede, Roma, emanare un nuovo decreto che consente la diffusione degli scritti di Suor Faustina e la nuova devozione alla Divina Misericordia. Poi, per provvidenza di Dio, appena sei mesi dopo, fu eletto papa l’arcivescovo di Cracovia, Karol Wojtyła, con il nome di papa Giovanni Paolo II. Poco più di due decenni dopo, il 30 aprile 2000, suor Faustina è stata canonizzata santa con una cerimonia presieduta da Papa Giovanni Paolo II. Durante la sua canonizzazione, il Santo Padre ha anche istituito la Festa della Misericordia per la Chiesa universale da celebrare l’ottavo giorno dell’Ottava di Pasqua di ogni anno. Suor Faustina è stata canonizzata santa in una cerimonia presieduta da Papa Giovanni Paolo II. Durante la sua canonizzazione, il Santo Padre ha anche istituito la Festa della Misericordia per la Chiesa universale da celebrare l’ottavo giorno dell’Ottava di Pasqua di ogni anno. Suor Faustina è stata canonizzata santa in una cerimonia presieduta da Papa Giovanni Paolo II. Durante la sua canonizzazione, il Santo Padre ha anche istituito la Festa della Misericordia per la Chiesa universale da celebrare l’ottavo giorno dell’Ottava di Pasqua di ogni anno.

La provvidenza di Dio è davvero sorprendente. Dio ha iniziato con questa umile suora di clausura. Ha permesso che le Sue rivelazioni private fossero esaminate dalla Chiesa e alla fine ha scelto uno dei più grandi papi che la nostra Chiesa abbia mai conosciuto per presentare queste rivelazioni private al mondo. È sorprendente riflettere sul processo attraverso il quale queste rivelazioni sono passate dal chiostro silenzioso di Suor Faustina alla Chiesa universale. Una cosa che questo processo ci dice veramente è che Dio deve desiderare profondamente che ci immergiamo nei messaggi della Divina Misericordia dati attraverso Santa Faustina. È stato per la provvidenza di Dio che questi messaggi sono passati lentamente dal silenzio del chiostro di Cracovia, in Polonia, alla Chiesa universale a partire dall’anno 2000. Sebbene possa essere allettante pensare che questi messaggi siano vecchi e obsoleti, dovremmo renderci conto che Dio sapeva quanto tempo ci sarebbe voluto perché fossero istituiti come festa universale per tutti. Pertanto, sebbene questi messaggi siano stati rivelati per la prima volta prima del 1938, era il piano di Dio che sarebbero stati particolarmente necessari e letti a partire dal 2000 e oltre. Il messaggio della Divina Misericordia è specialmente per noi oggi.

Rifletti, oggi, su questa meravigliosa provvidenza di Dio nel portare alla luce il Suo messaggio di misericordia. Lascia che la sua metodologia provvidenziale non solo ti ispiri, ma ti incoraggi molto ad immergerti nei messaggi che ci sono stati dati da Gesù attraverso santa Faustina. Cerca di impegnarti a leggere questi messaggi in modo che, attraverso di essi, la provvidenza di Dio possa giungere a buon fine.

Dio misericordiosissimo, tu sei la misericordia divina, sei la misericordia stessa. Aiutami a meditare continuamente su questo dono glorioso della Tua Misericordia nella mia vita. Soprattutto gli scritti ispirati di Santa Faustina mi siano un dono, affinché i loro messaggi facciano emergere più pienamente la Tua misericordia nella mia vita. Gesù io credo in te.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...