Animali

3 consigli utili quando si ha a che fare con un gatto malato

Forse è il mio recente incidente in bicicletta (riuscendo a slogarmi il gomito dopo aver superato la parte anteriore del manubrio … e sì, è stato doloroso come sembra), ma la malattia e l’infortunio sono nella mia mente.

La maggior parte dei proprietari di gatti ha avuto a che fare con un felino malato o ferito a un certo punto e sappiamo che non è mai divertente. Il nostro bambino sta soffrendo e i gatti … non sono i migliori pazienti. Allora, come comportarsi? Ecco tre consigli utili per aiutarti.

Solo un cucchiaio di zucchero …?

Con un cane, basta inserire la pillola in un bocconcino e tutti saranno felici. Non così con un gatto. Lo annuserà e lo mangerà intorno, o semplicemente lo ignorerà. Metterlo in bocca? Non è così facile come sembra. Il mio gatto è grande, quindi dopo aver sperimentato diverse tecniche, ho scoperto che il modo migliore è afferrarlo, ‘sedersi’ su di lui (intrappolarlo tra le mie gambe in modo che non possa scappare), aprire delicatamente la bocca alla base della sua mascella con il mio pollice e l’indice e ho messo quella pillola il più possibile in fondo alla gola.

Ma non lasciarti andare! Chiudi la bocca del tuo micio e poi, tenendolo fermo, massaggia la gola, che la incoraggerà a deglutire. Quando lasci andare, assicurati che il tuo gatto subdolo non sputi fuori la pillola.

La medicina liquida è la stessa routine. Apri la bocca e spruzzala con la siringa.

Lascia che sia il vettore a fare il duro lavoro

Cercare di portare un gatto spaventato in un trasportino (specialmente un gatto che sa dove sta andando) può spesso sembrare un’impresa impossibile. I gatti sembrano germogliare quattro zampe in più con artigli super affilati e nemmeno il più allettante dei dolcetti può aiutare. Quindi che si fa?

Inclina il trasportino sulla sua estremità in modo che l’apertura sia rivolta verso il soffitto. Avvolgi un asciugamano intorno al tuo gatto e lascialo cadere, asciugamano e tutto il resto. Chiudi il trasportino e posizionalo con il lato destro rivolto verso l’alto. Il tuo gatto non sarà contento, ma non avrai nemmeno bisogno di punti.

I collari non sono solo per la moda

Il collare elisabettiano, o cono come lo chiamiamo qui, è impiegato dai veterinari per un motivo. È usato per impedire ai gatti astuti di uscire dalle loro bende e leccarsi la ferita. Il tuo gatto potrebbe piangere e sembrare triste, ma non rimuovere il cono. Il mio gatto è riuscito a tornare in un angolo e dimenarsi dalle bende quasi per tutto il corpo. I gatti sono creature astute, quindi assicurati che il cono sia montato correttamente e tagliato alla giusta lunghezza in modo che il tuo gattino possa mangiare e bere. Se devi cambiare le bende e lavare le ferite, consiglio vivamente di usare entrambi i dolcetti e un buon amico fidato per aiutarti nel compito.

Quindi, ora hai tre ottimi consigli per aiutarti a far fronte a un gattino malato. Speriamo solo che non dovrai mai usarli.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...