Animali

5 abitudini alimentari insolite del gatto

Non c’è niente come un buon pasto gustato nella giusta atmosfera. Sia che tu stia facendo il pieno di uova per una tazza di caffè fumante al sorgere del sole o di soffermarti su una romantica cena a lume di candela, gli umani hanno trasformato le atmosfere da pranzo in un’arte. Tuttavia, le nostre stranezze e preferenze culinarie non sono niente in confronto a quelle dei gatti.

Chiunque abbia mai convissuto con un gattino sa che i gatti sono molto attenti a ciò che mangiano, quando lo mangiano e come lo mangiano. Ma qual è lo slancio dietro queste insolite abitudini alimentari? Secondo la dottoressa Sarah Gorman, veterinaria associata al Boston Animal Hospital, il comportamento alimentare nei gatti è la combinazione di componenti ereditati e appresi. “Non si tratta solo di ciò che è naturale per il gatto fare con il cibo, ma anche di come quel gatto è stato nutrito per reagire al momento del pasto”, spiega.

Il dottor Ryane E. Englar, assistente professore e coordinatore dell’educazione clinica presso la Kansas State University di Manhattan, Kansas, concorda, aggiungendo che queste abitudini potrebbero comprendere anche il gusto personale, che, come nelle persone, differisce da gatto a gatto. “Ci sono certamente gatti che sono molto preferenziali nelle loro scelte di sapore”, dice. “Forse mangiano solo pollo, o solo gamberetti o solo sgombri.”

Quali sono le abitudini alimentari “normali” dei gatti?
Quindi cosa costituisce un’abitudine alimentare insolita nei gatti? In primo luogo, Gorman afferma che i proprietari di animali domestici devono capire cosa comporta un comportamento alimentare “normale”. “Se guardiamo alle popolazioni selvatiche di gatti, sappiamo che sono cacciatori solitari e, per progettazione, mangiatori solitari”, spiega. “Anche se condivideranno il cibo, e di solito lo fanno con la prole o altri gatti, preferirebbero mangiare da soli. I gatti sono anche carnivori obbligati, nel senso che devono mangiare carne per vivere “.

Gorman osserva anche che i gatti in natura mangiano il cibo subito dopo averlo catturato, quindi la temperatura del cibo è un fattore critico quando i gatti decidono cosa mangiare. “I gatti sono come Riccioli d’oro. Il cibo non può essere né troppo caldo né troppo freddo. Preferiscono che sia la temperatura corporea “.

Inoltre, poiché le abitudini alimentari dei gatti sono il risultato di una combinazione di comportamenti naturali e appresi, Englar spiega che l’esposizione gioca un ruolo importante in ciò che i gatti mangeranno e non mangeranno da adulti. “Gli esperti dicono che molto di ciò che determina le abitudini alimentari di un gatto coinvolge ciò che vedevano fare le loro mamme e ciò che mangiavano da bambini. C’è una grande spinta nella medicina veterinaria per esporre i gattini a tutti i diversi tipi di alimenti, consistenze, in scatola, bagnati, secchi, semi-umidi, in modo che sappiano quando sono giovani che il cibo può assumere molte forme “, dice. “Quindi, se un gatto ha mangiato solo cibo in scatola da bambino, allora lo passi al cibo secco da adulto, ci sono buone probabilità che il gatto lo fissi. Lei sarà come, ‘Non so cosa sia. Questo è cartone. “”

Quirks comuni del cibo per gatti
Nonostante l’attrazione dei comportamenti alimentari naturali, ci sono una miriade di stranezze alimentari che possono influenzare le abitudini alimentari dei tuoi amici felini. Alcuni gatti eliminano il cibo, altri giocano con il cibo per gatti prima di mangiarlo e altri gatti potrebbero preferire sgranocchiare quando sono completamente soli.

Rimpinzarsi

Alcuni comportamenti, come rimpinzarsi di pasti, potrebbero avere diversi fattori che contribuiscono. In primo luogo, in che modo i proprietari nutrono i loro animali domestici? “Stai alimentando solo uno o due pasti abbondanti al giorno? Stai dando da mangiare al gatto cibo in scatola caldo in modo che voglia finire tutto quando la temperatura è preferibile “, chiede Gorman. Aggiunge anche che la presenza di altri animali domestici può incoraggiare un gatto a mangiare il più possibile il più rapidamente possibile. “Altri animali domestici nella zona possono creare uno stress competitivo, quindi un gatto potrebbe voler sbrigarsi e mangiare tutto il cibo prima che gli altri animali domestici abbiano la possibilità di rubarlo.”

Se il tuo gatto è un gorger, Gorman consiglia di investire in un alimentatore automatico che distribuisce solo un po ‘di cibo un paio di volte al giorno, o in giocattoli che consentono ai gatti di imitare il comportamento di caccia che mostrerebbero in natura. Le ciotole per attività che incoraggiano il comportamento del foraggiamento possono rallentare la velocità con cui il tuo gatto consuma il pasto.

Giocando con il loro cibo

Se il tuo gatto fa cadere le crocchette fuori dalla ciotola e attraversa la stanza prima di mangiare, è probabile che Fluffy stia coinvolgendo i suoi istinti predatori. “In natura, gran parte della vita di un gatto, fino a 12 ore al giorno, viene trascorsa a caccia, quindi giocare con il cibo è un modo per essere coinvolti nel loro ambiente”, dice Englar. “Quindi, vedere i gatti giocare con il loro cibo è davvero una buona cosa. Li mantiene attivi e impedisce loro di ingrassare e di diventare pigri. “

Mangia solo da solo

Come dice Gorman, i gatti spesso preferiscono mangiare da soli. Tuttavia, alcuni gattini lo portano all’estremo e mangeranno solo se sono soli e l’ambiente è privo di distrazioni.

“Sebbene i gatti siano predatori, non sono in cima alla catena alimentare. Hanno sempre in mente di poter essere strappati via da un altro predatore più grande “, osserva Englar. “Questa consapevolezza può spingere i gatti a mangiare in silenzio, mangiare da soli, mangiare dove è calmo, mangiare lontano da un ambiente minaccioso o mangiare in un luogo sicuro dove si sentono a proprio agio”. Aggiunge che ha persino avuto clienti i cui gatti si rifiutano di mangiare se la lavastoviglie è accesa. “Quel rumore in più è semplicemente troppo, li fa sentire insicuri.”

Lasciando trofei

Se hai un gatto che va all’aperto, probabilmente hai familiarità con il fenomeno di quel gatto che ti lascia i cadaveri di topi, talpe e altri piccoli animali non così fortunati. Mentre alcuni esperti dicono che questo è il tuo gatto che cerca di insegnarti a cacciare, Englar pensa che il motivo sia un po ‘meno antropomorfico. “I gatti non smettono di cacciare quando sono pieni: continuano. Se prendono qualcosa e non hanno fame, possono nasconderlo da qualche parte per tornare più tardi. È un po ‘come se dicessero’ Ehi, tienimi questo. Tornerò.'”

Non mangiare affatto

Se il tuo gatto smette improvvisamente di mangiare del tutto, dice Englar, dovresti prima fare il punto su eventuali cambiamenti nella sua dieta. “I gatti si abituano a ciò che è coerente e la coerenza li fa sentire al sicuro. Quando cambiamo il loro cibo, i gatti che sono meno sicuri di sé possono preoccuparsi e stressarsi, e poi, quello stress li fa smettere di mangiare “. Englar osserva che questo può essere particolarmente vero nei gatti di mezza età, che potrebbero persino trovare un cambiamento nel loro cibo decisamente allarmante.

Tuttavia, se il tuo gatto smette di mangiare e nulla è cambiato nel suo cibo o nell’ambiente, vai dal veterinario il prima possibile per farlo controllare, consiglia Englar. “È il modo più sicuro di agire per garantire che nulla sia gravemente sbagliato”, afferma.

I gatti possono sviluppare una condizione chiamata fegato grasso molto rapidamente se non mangiano entro pochi giorni, quindi il tempo è essenziale. Anche i cambiamenti ambientali o gli stress che rendono un gatto inappetente possono quindi portare a malattie significative.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...