Animali

5 consigli dietetici per animali con calcoli vescicali

Le pietre si formano nel tratto urinario di un animale quando i minerali sono concentrati nelle urine, quindi cristallizzano. La dieta con cui dai da mangiare al tuo compagno gioca un ruolo fondamentale nel trattamento e nella prevenzione dei calcoli . “Quello che devi fare è cercare di alterare l’equilibrio che contribuisce all’elevata concentrazione di alcuni minerali”, afferma il dottor Anthony Ishak, un veterinario con BluePearl Veterinary Partners a Tampa, in Florida.

Il tipo di pietra che si forma dipende da quali minerali sono presenti in alte concentrazioni. “Ad esempio, l’eccesso di magnesio e fosforo può contribuire alla formazione di struvite”, afferma il dottor Dan Su, un veterinario specializzato in nutrizione clinica presso l’Università del Tennessee, Knoxville. “Un altro esempio più complicato è che mentre l’eccesso di calcio può contribuire alla formazione di calcoli di ossalato di calcio, un calcio insufficiente porta a una diminuzione del legame dell’ossalato nell’intestino e, di conseguenza, a una maggiore quantità di ossalato escreto nelle urine”. In altre parole, sia troppo che troppo poco calcio possono portare alla formazione di calcoli. Gli animali domestici hanno bisogno della giusta quantità di calcio per prevenire la formazione di calcoli.

La diagnosi del tipo preciso di calcolo che affligge il tuo compagno e l’adattamento di una dieta per trattarla dovrebbero essere lasciati al tuo veterinario. I seguenti suggerimenti raccomandati dal veterinario possono aiutarti a comprendere meglio le esigenze nutrizionali speciali del tuo animale domestico e metterti in una posizione migliore per fornire cure ottimali.

Lavora a stretto contatto con il tuo veterinario
La gestione dei calcoli vescicali non è un modello valido per tutti. Richiede l’esperienza di qualcuno che capisca come il cibo influisce sullo sviluppo della pietra. Il tuo veterinario è la prima linea di difesa del tuo animale domestico.

“Nel complesso, questa non è una condizione che il proprietario di un animale domestico può risolvere in modo affidabile modificando gli alimenti per cani”, afferma Ishak, certificato dal consiglio di amministrazione in medicina interna. “Questo è un problema che richiede un aiuto professionale per risolverlo più rapidamente. Ci sono alcune pietre che si formano con determinate condizioni mediche (infezioni, problemi al fegato, ecc.), Complicando ulteriormente la diagnosi e la gestione. “

Altri fattori si aggiungono alla complessità. “A volte l’urina potrebbe dover diventare più acida, ma altre volte potrebbe essere necessario diventare più basica”, dice. “Inoltre, diverse pietre richiedono diverse riduzioni di minerali o proteine.”

La concentrazione di minerali e il pH possono essere potenzialmente manipolati con la dieta, afferma il dottor Jonathan Stockman, nutrizionista veterinario certificato presso il James L. Voss Veterinary Teaching Hospital della Colorado State University di Fort Collins. “Tuttavia, può essere complicato quando la gestione di un tipo di cristallo aumenta il rischio di formazione di un diverso tipo di cristallo.”

Concentrarsi sull’assunzione di acqua
Mantenere un animale ben idratato è una strategia spesso raccomandata dai veterinari per tenere sotto controllo i calcoli vescicali. “Diluire l’urina (e quindi la concentrazione di minerali) aumentando l’assunzione di acqua è in genere il componente più critico della gestione dietetica e la parte che sembra essere fatta di meno”, afferma la dott.ssa Cailin Heinze, veterinaria della Cummings School of Medicina veterinaria presso la Tufts University di North Grafton, Massachusetts.

Se il tuo animale domestico non beve prontamente l’acqua dalla sua ciotola, Stockman ha dei consigli da offrire. “Questo può essere fatto alimentando una dieta ad alta umidità [cibo in scatola], aggiungendo sapore all’acqua, aumentando il numero di ciotole per l’acqua, e ad alcuni cani e gatti potrebbero piacere le fontane che forniscono acqua corrente”, dice.

Aggiungere acqua al cibo in scatola e rendere l’acqua più allettante utilizzando cubetti di ghiaccio o piccole quantità di aromi, come il brodo di pollo, sono strategie raccomandate dalla dott.ssa Jennifer Larsen, professore associato di nutrizione clinica presso l’Università della California-Davis, School of Veterinary Medicine .

Se sei preoccupato per l’eccessiva idratazione del tuo animale domestico, tieni presente che “è difficile dare al tuo animale troppa acqua fintanto che lo beve volontariamente”, dice Ishak. “Ma non forzare l’acqua in un animale domestico.”

Nutri il tuo compagno con una dieta terapeutica
Le diete terapeutiche commerciali sono l’opzione migliore per ridurre lo sviluppo della maggior parte dei tipi di calcoli, afferma Heinze, che è certificato dal consiglio di amministrazione in nutrizione veterinaria.

“Le diete casalinghe sono di solito una seconda scelta per i cani che non possono seguire una dieta commerciale, piuttosto che la prima scelta per la prevenzione dei calcoli, perché non possono sottoporsi ai tipi di test che le diete terapeutiche commerciali fanno per garantire che l’urina prodotto ha le maggiori possibilità di ridurre il rischio di pietra “, dice.

Le diete terapeutiche funzionano fornendo meno sostanze che formano le pietre, dice Su. “Alcune di queste diete sono progettate per la prevenzione dei calcoli e alcune per la dissoluzione dei calcoli (e sono quindi più impoveriti negli ingredienti per la formazione dei calcoli), quindi assicurati che l’animale sia monitorato da un veterinario mentre segue queste diete.”

Il tipo di dieta prescritta dal veterinario dipenderà dalla pietra. Ad esempio, “per i cani con calcoli vescicali di urato e cisteina, il veterinario consiglierà diete terapeutiche specifiche a basso contenuto proteico che promuovono il pH alcalino e riducono l’assunzione di precursori dei calcoli”, afferma Larsen, certificato dal consiglio di amministrazione in nutrizione veterinaria.

Per prevenire i calcoli di ossalato di calcio, la dieta prescritta avrà probabilmente livelli moderati di proteine, calcio e fosforo. “E potrebbe avere aumentato il cloruro di sodio (per indurre l’urina diluita) o una maggiore fibra”, spiega il dottor Joe Bartges, professore di medicina e nutrizione presso il College of Veterinary Medicine dell’Università della Georgia ad Atene.

Stai attento con gli ingredienti aggiunti
A un gatto o un cane che segue una dieta terapeutica non dovrebbe essere consentito di mangiare altri cibi senza il permesso del veterinario. La dottoressa Susan Jeffrey, veterinaria del Truesdell Animal Hospital di Madison, nel Wisconsin, aveva un cliente che aveva mescolato una dieta terapeutica con una dieta da banco. “Le pietre del gatto sono tornate e aveva bisogno di un’altra procedura chirurgica per rimuoverle”, ricorda.

Sebbene il tuo veterinario abbia l’ultima parola su quali alimenti sono appropriati, ci sono alcune linee guida generali. “Evita pelle grezza, orecchie di maiale, bastoncini da bullo e altri dolcetti ricchi di collagene”, dice Larsen. “Non solo non sono abbastanza ricchi di umidità, ma forniscono anche composti convertiti in ossalato dal corpo”, che è un ovvio no-no per gli animali domestici con calcoli di ossalato di calcio. Su aggiunge: “Per i pazienti con calcoli di ossalato di calcio, assicurati di evitare un eccesso di calcio (evitare latticini, integratori extra) e ingredienti ad alto contenuto di ossalato (come gli spinaci)”. Gli animali con calcoli di urato e cisteina dovrebbero evitare l’aggiunta di proteine ​​(specialmente da frutti di mare e carne di organi per quelli con urato), dice Larsen.

Inoltre, è fondamentale un attento monitoraggio dei sintomi di recidiva di calcoli. La manipolazione dietetica non funziona in tutti i casi. “La ricorrenza di calcoli, in particolare ossalati di calcio, può verificarsi in alcuni pazienti anche se sono rigorosamente alimentati con diete terapeutiche appropriate”, dice Su.

Non utilizzare trattamenti fai-da-te senza consultare un veterinario
Alcuni genitori di animali domestici prendono l’aceto di mele nella speranza di acidificare l’urina del loro compagno. Ma questa non è necessariamente una buona idea.

“Non aggiungerei nulla per aumentare l’acidità di una dieta senza la supervisione di un veterinario”, afferma Jeffrey, i cui interessi professionali includono la cura preventiva. “Se l’urina diventa troppo acida, possono svilupparsi cristalli / calcoli di ossalato di calcio.”

I prodotti a base di mirtillo rosso sono propagandati per la salute delle vie urinarie. “Può aiutare con le infezioni ricorrenti del tratto urinario a causa dei composti che contengono i mirtilli rossi (chiamati proantocianidine, una classe di polifenoli presenti nelle piante)”, dice Bartges, che è certificato dal consiglio di amministrazione in medicina interna veterinaria e nutrizione veterinaria. Tuttavia, il succo di mirtillo rosso non acidifica l’urina, dice, quindi non è considerato utile per sciogliere i calcoli.

L’esecuzione di integratori oltre il tuo veterinario è una regola d’oro, ancora di più se il tuo animale ha una condizione della vescica. “Ci sono integratori che possono essere aggiunti al cibo per modificare il pH urinario come citrato di potassio e metionina, ma quelli dovrebbero essere usati solo come indicato da un veterinario”, spiega Su.

Alcuni integratori possono effettivamente aumentare il rischio di calcoli negli animali sensibili, dice Heinze. “Gli esempi includono lievito di birra per cani con calcoli di urato, vitamina C o calcio per cani con calcoli di ossalato di calcio o prodotti che alcalinizzano l’urina per i calcoli di struvite.”

Una dieta appositamente formulata è un potente strumento in grado di prevenire e trattare alcuni tipi di calcoli vescicali in cani e gatti. Gli alimenti sbagliati, tuttavia, possono potenzialmente peggiorare le condizioni del tuo animale domestico. Seguire le linee guida dietetiche del veterinario, garantire un’adeguata assunzione di acqua e prestare attenzione agli ingredienti aggiunti può riportare il tuo compagno a una salute ottimale.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...