Animali

7 modi per rompere inconsapevolmente lo spirito di un cane

“No!” “Smettila!” “Scendere!” “Sedere!” “Taci e smettila di abbaiare!”

Se questo è tutto ciò che senti, giorno dopo giorno, quanto in basso il tuo umore affonderebbe? Sappiamo oltre ogni ragionevole dubbio che i cani possono provare dolore e deprimersi, e l’essenza stessa di ciò che sono come specie è minacciata da un predatore molto comune: l’umanità.

Ecco sette cose che sono garantite per distruggere lo spirito del tuo cane. Continua a leggere per vedere quanti ne senti, leggi, vedi o ti impegni ogni giorno e perché non dovresti mai farlo.

Rimproverare / urlare / strofinare il naso di un cane nei rifiuti per alleviare se stesso in casa
È un mito che i cani sappiano che siamo arrabbiati con loro quando urliamo perché hanno fatto la pipì o la cacca in casa. Trovare una pozzanghera in casa potrebbe non essere piacevole per gli umani, ma i cani non si sentono in colpa quando gli umani mostrano la loro disapprovazione. Invece, stanno reagendo con timore alla risposta emotiva del loro proprietario, indipendentemente da quando si è verificato l’incidente.

Urlare o urlare rinforza il bullismo e, poiché di solito accade molto tempo dopo l’incidente, il cane rimane confuso e ha paura di te. Continueranno a non stabilire la connessione se avviene subito dopo. Mai, mai strofinare il naso di un cane nella cacca o nella pipì, poiché questo non è solo disgustoso, ma deriva da una mentalità vecchia scuola che è semplicemente cattiva.

Colpire un cane
Sono lontani i giorni dell’addestramento del cane e della sottomissione degli animali. Colpire è un metodo di addestramento del cane molto obsoleto. Tutto quello che fa è insegnare al cane che devi essere temuto.

Se hai bisogno di qualcosa da colpire, portalo fuori su un sacco da boxe in palestra e guarda alla consulenza per la gestione della rabbia. Tuttavia, non portare un cane nella tua vita. Lui o lei non merita questo trattamento.

Punire un cane con “Time Out” in un canile
Se un cucciolo non collabora o non fa il comportamento desiderato durante l’addestramento, non è che sia “dispettoso” o provocatorio; è solo un cucciolo. È il tuo comportamento che deve essere modificato. Considera il compito da svolgere e riconsidera i metodi di addestramento del tuo cane.

Inoltre, potrebbe essere che il cucciolo sia distratto o non sia pronto per lo sviluppo per quel compito. Lo stesso vale per i cani adulti. Se un cane adulto fa qualcosa di cui non sei soddisfatto, non punirlo o bandirlo in un canile.

Portare via il cibo o le leccornie di un cane mentre si mangia
Non solo è ridicolo portare via cibo o dolcetti per cani, soprattutto quando stanno mangiando, ma non serve altro che affermare che sei un grande prepotente. È utile insegnare al tuo cane invece che le persone che stanno vicino alla sua ciotola segnalano che sta per accadere qualcosa di buono, come ricevere prelibatezze extra speciali, piuttosto che un tentativo di portargli via le sue risorse.

Mentre il tuo cane sta mangiando, getta nella sua ciotola delizie come condimenti di cibo per cani liofilizzato in modo che il tuo cane inizi ad accogliere il tuo approccio. Se sei preoccupato dall’intensità della reazione del tuo cane quando ti avvicini troppo alla sua ciotola del cibo o all’osso, contatta un addestratore senza forza per aiutarti ad affrontare il comportamento di protezione delle risorse del tuo cane.

Non portare a spasso il cane o impegnarsi in tempo di qualità
Se vuoi qualcosa che viva, ma che non richieda altra attenzione se non quella di dargli acqua e luce solare occasionale, prendi una pianta d’appartamento, non un animale domestico. I cani prosperano in compagnia e, senza stimoli mentali e fisici, appassiscono lentamente.

Hai mai visto un cane in un rifugio che ha poca o nessuna interazione e quanto diventa triste e distrutto il suo spirito? Non lasciare che questo accada al tuo cane. Siamo tutti impegnati, ma i nostri animali domestici si affidano a noi. Allontanati dai dispositivi elettronici e cammina invece con il tuo cane. Non importa l’età di un cane, deve interagire con te.

Lasciando un cane da solo per periodi di tempo eccessivi
Ancora una volta, se vuoi qualcosa che possa trascorrere la maggior parte della giornata da solo, questo è il momento per una pianta d’appartamento, non un animale domestico. I cani hanno bisogno di compagnia, non solo per la connessione emotiva e per prosperare veramente, ma anche per il loro benessere fisico. Ti piacerebbe trattenere la pipì per 10-12 ore al giorno? In effetti, alcuni cani lo faranno solo per non turbare il loro proprietario.

Altri cani faranno pipì dentro perché non possono tenerlo (e non dovrebbero farlo), e poi il proprietario si arrabbia al ritorno. Cerca i servizi di un familiare, un amico, un vicino, un pet sitter o un asilo nido se devi lasciare il tuo cane per lunghe ore alla volta. Niente distrugge lo spirito di un cane come il vuoto, quindi non farlo.

Permettere a un cane di soffrire
Se un animale è ferito o ferito, consultare un veterinario. Permettere a un animale di soffrire (e si sa che i cani nascondono i loro sintomi) non serve a nessuno. Sì, le cure veterinarie possono essere costose e sì, a volte noi genitori di animali domestici non vogliamo sentire che i nostri cani stanno invecchiando e ne mostrano i segni. Ma dobbiamo ai nostri cani restituire l’amore incondizionato e la dedizione che ci forniscono.

Sebbene questi non siano promemoria piacevoli da leggere, sono fin troppo veri. Il miglior consiglio in assoluto: non fare nessuno di questi e se un cane che conosci viene ferito, parla, fai qualcosa e / o dillo a qualcuno. La vita di un cane potrebbe dipendere da questo

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...