Animali

7 motivi per cui il tuo cane potrebbe aver bisogno di una dieta terapeutica

Per molti cani, una dieta da banco contenente le giuste quantità di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali è adeguata per mantenere una salute ottimale. In alcuni casi, tuttavia, il veterinario potrebbe consigliare una dieta terapeutica per il tuo compagno canino. Obesità, allergie alimentari, calcoli alla vescica, malattie renali e malattie neurologiche sono solo alcune delle condizioni che possono essere migliorate con diete speciali.

Perché il tuo veterinario ha bisogno di supervisionare la dieta terapeutica del tuo cane
Le diete terapeutiche sono prescritte e somministrate da veterinari e con buone ragioni. Per uno, i produttori di alimenti e integratori non sono autorizzati a dichiarare che i loro prodotti possono prevenire, trattare o curare le malattie, afferma la dott.ssa Cailin Heinze, nutrizionista veterinaria presso la Cummings School of Veterinary Medicine della Tufts University di North Grafton, Massachusetts. “Per essere in grado di fare queste affermazioni senza entrare nei guai con la FDA, i produttori di questi tipi di diete devono limitare il loro uso solo sotto controllo veterinario”, spiega.

Regole e regolamenti a parte, ha senso che i veterinari supervisionino la dieta terapeutica del tuo cane. “La malattia da trattare è qualcosa che richiede la supervisione veterinaria e senza di essa, è probabile una diagnosi errata o un maltrattamento”, dice.

E dare una dieta terapeutica a un cane che non ne ha bisogno può portare a problemi. Ad esempio, “le diete per malattie renali sono a basso contenuto di fosforo, il che non è l’ideale per un animale sano che non ha malattie renali”, afferma il dottor Dan Su, un residente in nutrizione clinica presso il College of Veterinary Medicine dell’Università del Tennessee a Knoxville.

Discuti le esigenze specifiche del tuo cane con il tuo veterinario per vedere se una dieta terapeutica è giusta per lei. Qui ci sono diverse condizioni che possono essere migliorate con una dieta terapeutica prescritta dal veterinario.

1. Il tuo cane ha bisogno di perdere peso
Molti cani che sono in sovrappeso da lieve a moderatamente potrebbero non aver bisogno di cambiare la loro dieta. Possono perdere peso aumentando il loro livello di attività fisica e mangiando meno della loro dieta attuale o passando a una dieta da banco a ridotto contenuto calorico, afferma la dott.ssa Cynthia Minter, veterinaria presso il MSPCA Angell-Animal Medical Center di Boston .

“Tuttavia, i cani che lottano per perdere peso con questo approccio o i cani che sono obesi possono beneficiare di una dieta dimagrante su prescrizione”, dice Minter. “Queste diete sono ipocaloriche, ricche di fibre (per far sentire il tuo animale domestico più pieno) e appositamente formulate per mantenere un’alimentazione appropriata nonostante vengano alimentate in quantità molto piccole.

Possono anche contenere sostanze nutritive per sostenere la salute delle articolazioni, afferma la dottoressa Susan Jeffrey, veterinaria del Truesdell Animal Care Hospital di Madison, Wisconsin. “Gli animali in sovrappeso mettono più stress sulle articolazioni”, spiega. Queste diete possono anche essere più ricche di proteine ​​per aiutare a mantenere la massa muscolare magra durante la perdita di peso, aggiunge.

Queste diete dovrebbero essere alimentate sotto la supervisione di un veterinario per garantire che la perdita di peso avvenga in modo graduale e sicuro.

2. Il tuo cane è incline ai calcoli vescicali
Quando i minerali nell’urina del tuo cane si concentrano e si cristallizzano, possono formare calcoli nella vescica o in altre parti del tratto urinario. Il tipo di pietre che si sviluppano determinerà in gran parte la dieta prescritta dal veterinario.

Alcuni calcoli vescicali possono essere prevenuti con una dieta terapeutica, dice Minter, i cui interessi professionali includono la medicina del rifugio e le cure preventive. “Queste diete sono progettate per modificare l’acidità delle urine e limitare alcuni nutrienti per fornire meno elementi costitutivi per la formazione di calcoli”, dice.

Tuttavia, non funzionano su tutti i tipi di pietre. Ad esempio, alcune diete terapeutiche “sono progettate per sciogliere i calcoli di struvite”, spiega Jeffrey, i cui interessi professionali includono la cura preventiva. Altri alimenti o persino un intervento chirurgico possono essere necessari se è presente un diverso tipo di pietra. Una dieta appropriata può anche aiutare a prevenire la riformazione delle pietre. “Queste diete aiutano a prevenire la formazione di alcuni cristalli e pietre ottimizzando il pH delle urine e incoraggiando un maggiore apporto di acqua per mantenere l’urina diluita”, afferma Jeffrey.

3. Il tuo cane ha una malattia renale
La malattia renale cronica è una malattia irreversibile che alla fine può portare alla morte. I veterinari dicono che la modifica della dieta è una parte fondamentale del trattamento del tuo animale domestico.

Sebbene una dieta terapeutica non curerà la malattia renale, Jeffrey dice che potrebbe rallentare il deterioramento del rene. “Rallentando la progressione della malattia, l’animale vive una vita più lunga che se non fosse sottoposto a una dieta renale terapeutica”.

“In effetti, i cani che seguono una dieta terapeutica hanno dimostrato di raddoppiare la loro durata di vita, rispetto ai cani che seguono una dieta standard”, afferma Heinze, certificato dal consiglio di amministrazione per l’alimentazione veterinaria.

Le diete idealmente formulate per trattare la malattia renale sono a basso contenuto di fosforo e hanno un livello moderato di proteine ​​per aiutare a migliorare i segni clinici della malattia renale , dice Jeffrey. “Contengono anche acidi grassi per aiutare a modulare l’infiammazione e antiossidanti per aiutare a ridurre il danno cellulare”.

4. Il tuo cane ha un’allergia alimentare
I cani con allergie alimentari sono molto sensibili alle proteine ​​che si trovano nelle diete normali, dice Jeffrey. Possono sviluppare prurito eccessivo, infezioni ricorrenti della pelle e dell’orecchio e sintomi di malattie gastrointestinali come vomito, diarrea e perdita di peso.

“Alcune diete terapeutiche per le malattie della pelle, come le diete ipoallergeniche, contengono proteine ​​che vengono scomposte in piccoli pezzi che hanno meno probabilità di stimolare il sistema immunitario”, dice. “Contengono anche sostanze nutritive che aiutano a mantenere la barriera cutanea”.

Non utilizzare mai una dieta da banco per diagnosticare un’allergia alimentare, avverte Heinze. “Non sono affidabili e sono spesso contaminati da altre fonti proteiche. Inoltre, di solito è necessaria una guida veterinaria per eseguire una corretta sperimentazione alimentare “.

Sono disponibili diete terapeutiche anche per cani con allergie ambientali o dermatite atopica. Sono formulati per migliorare la salute della pelle integrando acidi grassi omega-3 e antiossidanti, dice Minter. “È importante discutere i problemi di pelle del tuo cane con il tuo veterinario per determinare se sono dovuti a un’allergia alimentare o un’allergia ambientale [o qualcos’altro completamente], poiché richiedono approcci di gestione diversi”, afferma.

5. Il tuo cane ha una malattia cardiaca
Sebbene le diete terapeutiche siano disponibili per i cani con malattie cardiache, non sono qualcosa che i veterinari raccomandano molto spesso. “Ci sono alcune diete che sono formulate per migliorare la salute cardiaca contenendo bassi livelli di sodio e alti livelli di nutrienti come carnitina e taurina”, dice Minter. Tuttavia, “non si ritiene che la dieta negli animali domestici con malattie cardiache abbia un ruolo tanto importante quanto la dieta nelle malattie cardiache umane. Queste diete non sono consigliate per tutti i tipi di malattie cardiache. Il cardiologo del tuo animale sarà in grado di determinare meglio se il tuo animale trarrebbe beneficio da una dieta cardiaca terapeutica “.

Sebbene le diete terapeutiche non offrano una cura, possono aiutare a rallentare il processo delle malattie cardiache, che può aiutare a migliorare la qualità della vita, dice Jeffrey. “Queste diete contengono basse quantità di sale per diminuire il carico di lavoro sul cuore. Contengono anche acidi grassi per aiutare a modulare le reazioni infiammatorie “.

6. Il tuo cane ha problemi gastrointestinali
Un cane può essere sottoposto a una dieta su prescrizione per vomito e diarrea dopo che il veterinario ha determinato la causa dei sintomi, dice Minter. “Alcuni animali con vomito e diarrea possono trarre beneficio da una dieta proteica idrolizzata o da una nuova dieta proteica. Altri possono beneficiare di una dieta a basso residuo (facilmente digeribile) o di una dieta ricca di fibre “. La condizione sottostante determina quale tipo di cibo ha più probabilità di essere benefico.

Ci sono molte cause di vomito cronico e diarrea, “quindi è importante discutere questi sintomi con il veterinario per aiutare a determinare la dieta terapeutica appropriata”, aggiunge.

7. Il tuo cane ha convulsioni o demenza
È emersa una nuova ricerca che mostra che le diete formulate per la salute neurologica possono giovare ai cani con epilessia idiopatica o demenza (disfunzione cognitiva canina), dice Minter. “Mentre i cani con convulsioni non possono essere gestiti con la sola dieta, l’alimentazione di una dieta formulata per la salute neurologica può ridurre la frequenza delle crisi se usata in combinazione con farmaci antiepilettici prescritti dal veterinario.”

Dice che queste diete possono anche aiutare a ridurre la gravità dei sintomi della demenza e rallentare la sua progressione.

Altre considerazioni quando si alimenta una dieta terapeutica
Se stai alimentando il tuo cane con una dieta terapeutica, ci sono alcune cose importanti da tenere a mente. Uno è evitare di mescolare altri cibi. “La maggior parte delle diete terapeutiche sono destinate ad essere la fonte esclusiva di nutrimento per la massima efficacia”, dice Minter. “Molte diete raggiungeranno il loro beneficio terapeutico solo se alimentate esclusivamente. L’aggiunta di cibo umano può cambiare drasticamente questa formulazione e ridurre l’efficacia della dieta “.

Se sei preoccupato per il fattore gusto, Jeffrey dice che l’appetibilità delle diete terapeutiche è migliorata nel corso degli anni. “Non è una garanzia che ogni animale domestico apprezzerà ogni dieta, ma aziende alimentari rispettabili sosterranno i loro prodotti e consentiranno rimborsi se a un animale domestico non piace il gusto”, dice. “Nella mia esperienza, le diete per animali domestici con malattie renali sono notevolmente migliorate in termini di gusto e consistenza.”

Se il tuo cane rifiuta di mangiare la sua nuova dieta, gli esperti dicono che potrebbe essere la malattia sottostante che causa la perdita di appetito, non il cibo. In questo caso, una dieta terapeutica (più medicine) può rimediare.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...