Animali

7 sintomi di allergia al cane da cercare

Le allergie sono comuni nei cani. Circa l’1-2% di tutti i cani ha un’allergia alimentare e ben il 25% dei cani con problemi di pelle ha un’allergia alimentare.

Quando lanci cani con allergeni inalanti o ambientali (come pollini o muffe) e allergie alle pulci , stai osservando una parte considerevole della popolazione canina che soffre di allergie.

Come puoi sapere se il tuo cane ha allergie?

Molte malattie possono causare gli stessi sintomi delle allergie nei cani, quindi spetterà al veterinario determinare con certezza se la colpa è delle allergie e, se possibile, la causa di tali allergie.

Cerca questi segni e vai dal veterinario per confermare se il tuo cane ha effettivamente allergie.

Il tuo cane non smette mai di grattarsi
Uno dei sintomi più comuni di allergie nei cani che i genitori di animali domestici notano è il prurito della pelle.

La gravità del prurito può variare da abbastanza lieve, nel qual caso la pelle e il mantello sembrano per lo più normali, fino a graffiarsi senza sosta .

Nei casi più gravi, i capelli possono mancare e la pelle sottostante può apparire arrossata, ruvida e infiammata.

Classicamente, gli epicentri del prurito includono:

Il petto

Ascelle

Pancia

Piedi (specialmente gli anteriori)

Orecchie

Occhi

Bocca

Inguine

Area intorno all’ano

È importante sottolineare che il prurito della parte bassa della schiena, in particolare vicino alla base della coda, è un segno caratteristico di allergie alle pulci.

Nel tempo, queste aree possono diventare “iperpigmentate” o di colore scuro. La pelle può diventare piuttosto odorosa e può assumere una consistenza notevolmente diversa.

I piedi del tuo cane odorano di patatine di mais e non smetteranno di leccarli
Mentre la maggior parte degli umani pensa che l’odore di trucioli di mais sia normale per i piedi di un cane, in realtà è un segno di batteri. Se anche il tuo cane si lecca i piedi, non è perché sta pulendo: i suoi piedi sono pruriginosi.

Se il pelo del tuo cane è di un colore chiaro, potresti notare una “macchia di pelo” sui piedi, un sintomo in cui il pelo assume un colore rosso scuro, ramato a causa della saliva del cane.

Il classico odore di granoturco dei piedi, che molte persone credono essere del tutto normale nei cani, è causato da infezioni della pelle, sia da batteri (solitamente Staph ) che da funghi (solitamente lievito). Allora in che modo questo sintomo è correlato alle allergie?

L’infiammazione associata alle allergie cutanee abbatte nel tempo la normale barriera cutanea. Di conseguenza, microbi opportunisti come lieviti e batteri possono passare dal riposare pacificamente in superficie all’immersione più profonda, dove creano infezioni e causano problemi.

Affrontare queste infezioni secondarie sarà uno dei primi passi che il tuo veterinario vorrà intraprendere per curare il tuo cane allergico.

Il tuo cane ha infezioni croniche all’orecchio
Allo stesso modo, molti cani con allergie sperimenteranno infezioni alle orecchie che si ripresentano frequentemente o sembrano non scomparire mai completamente. Come con i piedi, questo problema è spesso causato prima dalle allergie.

Le allergie abbattono la barriera cutanea sana, quindi batteri o lieviti opportunistici creano un’infezione, che contribuisce ulteriormente al prurito (sebbene siano comuni anche infezioni dell’orecchio non correlate alle allergie).

I cani che hanno passato anni con allergie che non sono state diagnosticate o sottoposte a trattamento avranno spesso orecchie che sono ruvide, puzzolenti e ispessite.

Nei casi più gravi, le infezioni dell’orecchio possono diventare così resistenti al trattamento che può essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere il condotto uditivo . Per evitare questa situazione, è importante che il tuo cane venga esaminato dal tuo veterinario non appena sospetti che il tuo cane possa avere allergie o infezioni alle orecchie.

Noti punti caldi ricorrenti
Formalmente noti come “dermatite piotraumatica”, i punti caldi sono comuni nei cani, specialmente nelle razze come Goldens , Labs e San Bernardo .

Come le infezioni dell’orecchio, i punti caldi possono insorgere da soli o possono essere secondari ad allergie sottostanti. Se ti senti come se stessi trattando sempre un nuovo punto caldo sul tuo cane, parla con il tuo veterinario delle allergie.

Il tuo cane soffre di diarrea cronica e sintomi correlati
Potresti pensare che la pelle sia l’area più comunemente colpita dalle allergie nei cani, ma il tratto gastrointestinale (GI) ha le stesse probabilità di soffrire quando le allergie di un cane sono scarsamente controllate.

I sintomi di allergia legati al GI includono:

Diarrea

Movimenti intestinali più frequenti

Sforzandosi di defecare

Vomito

Rumori intestinali “gorgoglianti”

Perdita di peso graduale

Aumento della salivazione

Passaggio di gas

Fastidio addominale

Il tuo cane ha gli occhi rossi
È meno comune che le allergie ai cani si manifestino nei loro occhi, ma è possibile.

Quando alcune parti dell’occhio diventano rosse e infiammate, specialmente se entrambi gli occhi sono colpiti, può essere in gioco un’allergia. Il termine per questa condizione è congiuntivite allergica.

Il rossore può essere accompagnato da strizzare gli occhi o scalpitare il viso.

Il tuo cane sta tossendo
Una tosse non produttiva che peggiora durante l’esercizio fisico può essere un altro segno di allergie. Conosciuta come bronchite allergica, questa condizione è più comune e più grave nei gatti, ma è una possibilità in un cane con allergie.

Parla con il tuo veterinario
Come sempre, parla con il tuo veterinario se sospetti che il tuo cane possa avere allergie. Possono eseguire test per escludere malattie più comuni o più gravi che possono causare sintomi simili.

Per decidere se le allergie sono probabili il colpevole, il veterinario terrà conto anche di:

L’età di insorgenza (le allergie ambientali si manifestano tipicamente nei primi tre anni di vita di un cane, mentre le allergie alimentari si osservano nei cani di 5-7 anni)

La razza del tuo cane

La stagionalità dei sintomi

Diete precedenti e attuali

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...