Animali

8 fatti sorprendenti sull’alimentazione di cuccioli e gattini

Pensi di sapere tutto quello che c’è da sapere sull’alimentazione di cuccioli e gattini? Sai che cuccioli e gattini sono più sensibili agli squilibri nutrizionali rispetto agli adulti, ad esempio? O che un eccessivo apporto di calcio può causare a un cucciolo di sviluppare una malattia ortopedica?

Passa oltre Puppy and Kitten Nutrition 101 per conoscere fatti meno noti sulle loro esigenze dietetiche. Quindi usa questa conoscenza per fornire al tuo nuovo membro della famiglia il giusto inizio di vita di cui ha bisogno per prosperare negli anni a venire.

  1. Una dieta equilibrata è ancora più importante per gli animali in crescita che per gli adulti
    Tutti gli animali, indipendentemente dall’età, hanno bisogno di una dieta equilibrata per prosperare, ma i cuccioli e i gattini sono particolarmente sensibili agli squilibri nutrizionali, afferma il dott.Jonathan Stockman, nutrizionista veterinario certificato dal consiglio presso il James L. Voss Veterinary Teaching Hospital della Colorado State University a Fort Collins. “I requisiti e la sensibilità all’eccesso di nutrienti sono generalmente più elevati.”

Un esempio è il calcio, un minerale alimentare essenziale che svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo delle ossa. In eccesso, il calcio può indurre un cucciolo a sviluppare gravi alterazioni ossee e malattie ortopediche, dice. “I cuccioli di taglia grande e gigante sono particolarmente sensibili a questo, mentre i cani adulti sono in grado di regolare l’assorbimento del calcio quando la dieta è ricca di calcio”.

  1. I cuccioli non dovrebbero essere nutriti con alimenti formulati per adulti
    Poiché sono sensibili agli squilibri nutrizionali e il loro fabbisogno energetico è maggiore, i cuccioli dovrebbero essere nutriti solo con una dieta con formula di crescita, dicono i veterinari.

La crescita pone le più alte richieste di energia e nutrienti rispetto a qualsiasi altra fase della vita su un cane o un gatto, a parte l’allattamento, afferma la dott.ssa Jessica Harris, nutrizionista veterinaria certificata presso il Carolina Ranch Animal Hospital di Garner, nella Carolina del Nord. “Il fabbisogno energetico di un cucciolo è duplice: 1) sostenere i tessuti già sviluppati e 2) fornire l’energia necessaria per formare nuovi tessuti.”

I cuccioli utilizzano circa il 50% dell’energia consumata per il mantenimento e il 50% per lo sviluppo di nuovi tessuti nella prima fase di crescita, afferma Harris. “Man mano che il cucciolo invecchia, l’energia necessaria per sostenere la crescita diminuisce e si sposta proporzionalmente per sostenere il mantenimento. L’energia è fornita da proteine, grassi e carboidrati. Pertanto, le diete per la crescita spesso forniscono una percentuale maggiore di proteine ​​e grassi per sostenere la crescita rispetto alle diete di mantenimento per adulti “. Le diete per la crescita forniscono anche quantità ottimali di calcio, fosforo, rame e acidi grassi essenziali, “che hanno un ruolo importante nella formazione e maturazione delle ossa, nella maturazione della cartilagine, nel colore dei capelli, nello sviluppo dei globuli rossi e nella capacità di allenamento”.

  1. La crescita incontrollata può essere dannosa per le ossa di un cane
    Nutrire un cucciolo per mantenere la sua condizione corporea ideale invece di consentire la massima crescita promuove il tasso ottimale di sviluppo osseo, afferma Harris, che è anche un istruttore di nutrizione clinica presso il Mark Morris Institute di Topeka, Kansas.

“Il peso degli adulti e le dimensioni dell’animale non sono influenzati dal fatto che il tasso di crescita sia rapido o lento, tuttavia, il rischio di deformità scheletriche aumenta con la rapidità della crescita.”

Determinare il punteggio della condizione corporea di un cucciolo (BCS) è un modo affidabile per determinare il normale tasso di crescita. Il punteggio corporeo ti aiuta a valutare se il tuo cane mantiene una massa muscolare e un indice di grasso corporeo sani. È qualcosa che puoi praticare a casa, usando le mani e l’osservazione visiva.

  1. I giovani animali hanno bisogno di più periodi di alimentazione per prosperare
    Gli animali fanno affidamento sulle riserve di energia tra i pasti, dice Harris. “Questi serbatoi di energia sono immagazzinati glicogeno nel fegato o depositi di grasso in tutto il corpo. Anche i chetoni prodotti dalla degradazione dei lipidi o degli amminoacidi possono fornire energia. Poiché gli animali giovani hanno spesso riserve limitate e sono a rischio per lo sviluppo di ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue), più pasti offerti durante il giorno prevengono meglio l’insorgenza di letargia, tremore, debolezza, mancanza di coordinazione e convulsioni “.

I cuccioli dovrebbero mangiare almeno tre pasti al giorno e i gattini di età inferiore ai 6 mesi dovrebbero essere nutriti più spesso, “Ad esempio, da quattro a sei volte al giorno”, afferma la dott.ssa Donna Raditic, nutrizionista veterinaria certificata dal consiglio di amministrazione con nutrizione e integrativa Consulenti in medicina con sede ad Athens, Georgia.

Ciò dovrebbe essere accompagnato da un attento monitoraggio, con il veterinario, del peso corporeo , del punteggio delle condizioni muscolari (MCS) e del BCS, aggiunge Raditic. Incoraggia i genitori di animali domestici a utilizzare una bilancia per grammi di cibo per pesare il cibo e monitorare l’apporto calorico giornaliero.

” Proprio come i programmi di perdita di peso umano utilizzeranno le bilance per alimenti per istruirci sulla dimensione delle porzioni e l’apporto calorico, pesare la dieta del tuo cucciolo / gattino fin dall’inizio ti aiuterà a essere sicuro di nutrire la quantità corretta”, dice. “La regolazione dell’assunzione in grammi è molto più accurata che passare da un ottavo di tazza a un quarto di tazza.”

  1. Le esigenze nutrizionali variano in base alla taglia della razza
    Ci sono alcune differenze chiave nei bisogni nutrizionali dei cuccioli di taglia grande rispetto alle razze di taglia piccola e media, afferma Harris. La maggior parte di questi si concentra sulla riduzione del rischio di sviluppare malattie ortopediche.

“Sebbene lo sviluppo di disturbi muscoloscheletrici sia multifattoriale e un complicato processo patologico, è stato correlato nutrizionalmente con calcio, fosforo, rapporto calcio-fosforo, vitamina D e apporto energetico”, spiega. “Le diete per la crescita di taglia grande contengono poco meno dell’1% di calcio e soddisfano più che adeguatamente il fabbisogno di calcio dei cuccioli di taglia grande in crescita. Le razze di taglia piccola e media sono meno sensibili a una leggera sovralimentazione o sottoalimentazione del calcio e, di conseguenza, il livello di calcio negli alimenti per questi cuccioli ha un margine di sicurezza più ampio “.

  1. Una formula pappa può aiutare a facilitare il processo di svezzamento
    Fornire al tuo compagno una formula simile al porridge durante lo svezzamento, che inizia quando un animale ha circa 3-4 settimane ed è segnato dall’eruzione dei denti da latte e dall’interesse per il cibo solido, può aiutare ad alleviare il processo, dice Harris.

“Ha avuto un grande successo introdurre una pappa prodotta mescolando un alimento in scatola con un sostituto del latte liquido per cani / gatti in un rapporto 1: 1”, dice. “In alternativa, una parte di cibo commerciale secco può essere macinata in un robot da cucina e mescolata con tre parti di sostituto del latte liquido per cani / gatti”.

Dice che l’animale giovane dovrebbe sempre avere accesso alla formula e che dovrebbe essere sostituito tre o quattro volte al giorno. Si rovinerà e promuoverà la crescita batterica se lasciato a temperatura ambiente per periodi prolungati.

È durante il tempo di gioco che un giovane animale incontra tipicamente la pappa, quindi ne consumerà progressivamente piccole quantità. “Man mano che l’interesse del giovane animale aumenta, la parte liquida della miscela può essere ridotta gradualmente fino a quando non consumano solo la dieta di crescita commerciale in scatola o secca, di solito tra le 6 e le 9 settimane di età”, dice Harris. “Questa transizione è un delicato equilibrio tra la madre, i giovani e i proprietari e richiede uno stretto monitoraggio e pazienza”.

Tuttavia, non tutte le marche di sostituti del latte sono uguali. “Bisogna fare attenzione quando si seleziona il sostituto del latte, poiché non tutte le marche soddisfano i requisiti minimi di nutrienti per la crescita secondo l’American Association of Feed Control Officials (AAFCO) per tutte le specie etichettate.”

  1. I metodi di alimentazione non sono adatti a tutti
    I genitori di animali domestici hanno tre opzioni per nutrire cuccioli e gattini in crescita : libera scelta, che rende il cibo disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (come un buffet tutto il giorno); limitato nel tempo, in cui il cibo è fuori per un determinato periodo di tempo; e quantità limitata, dove le porzioni sono predeterminate.

“Ognuno ha i propri vantaggi e svantaggi e ciò che è giusto per un animale potrebbe non essere l’opzione migliore per un altro”, afferma Harris. “Pertanto, si consiglia vivamente che il [proprietario] abbia una discussione con il proprio veterinario sulla migliore opzione di alimentazione per il proprio animale domestico in crescita”.

Le dimensioni e la razza sono fattori che possono influire su tale decisione. Ad esempio, “i cuccioli che allattano liberamente possono essere problematici per le razze grandi e giganti”, afferma Raditic, che ha anche co-fondato il Companion Animal Nutrition & Wellness Institute.

“Se viene indotta una rapida crescita, questo può guidare la genetica di queste razze a rischio di malattie ortopediche dello sviluppo (ad esempio, displasia dell’anca o del gomito)”, dice. “Per le razze piccole e medie, può essere problematico aumentare il grasso corporeo, perché queste razze sono a rischio di obesità e di essere in sovrappeso”.

  1. Lavorare con il comportamento naturale del tuo compagno può fornire ulteriori benefici per la salute
    Lavorare con l’istinto di un animale può promuovere la salute e il benessere. “La simulazione del normale comportamento alimentare aumenterà l’attività, ridurrà la noia, aiuterà con la gestione del peso e prevenirà l’obesità, e rafforzerà il legame tra gatto e proprietario”, afferma la dottoressa Amy Learn, veterinaria del Cary Street Veterinary Hospital di Richmond, Virginia.

I gatti sono cacciatori innati, quindi lavora per aggiungere arricchimento al loro regime alimentare. “Ad esempio, utilizzando giocattoli per l’alimentazione o abbracciando il mondo tridimensionale di un gatto”, dice Raditic.

I cani si sono evoluti come cacciatori, oltre che come spazzini. “Queste attività costituivano una parte sostanziale del loro budget giornaliero e al momento non vengono utilizzate quando diamo loro una ciotola di cibo”, afferma Raditic. Puoi ancora onorare il comportamento naturale di un cane, tuttavia, permettendogli di lavorare per il suo cibo “con giochi puzzle o programmi come ‘impara a guadagnare’, che hanno dimostrato di fornire stimoli mentali”, spiega Learn.

Più comprendiamo le esigenze dietetiche di un cucciolo o di un gattino, migliore sarà l’assistenza che possiamo fornire. La nutrizione precoce ha un impatto profondo su cuccioli e gattini e pone le basi per la longevità e la qualità della vita, afferma Raditic. “Ogni genitore di animali domestici deve comprendere e possedere questa cura preventiva per il proprio compagno peloso.”

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...