Animali

9 modi per aiutare il tuo gatto stitico

La stitichezza è comune nei gatti. Di solito è mite e puoi aiutare il tuo gatto con semplici trattamenti domiciliari.

Ma a volte, la stitichezza nei gatti può indicare problemi di salute più gravi e può diventare molto grave e scomoda. Quindi come fai a sapere quando si tratta di un problema serio che necessita dell’attenzione del veterinario?

Ecco cosa devi sapere sui sintomi e le cause della stitichezza del gatto, cosa puoi fare per aiutare il tuo gatto e quando essere preoccupato.

Sintomi di stitichezza nei gatti
La stitichezza è caratterizzata da feci rare o feci difficili da superare. La maggior parte dei gatti fa la cacca circa ogni 24-36 ore. Se il tuo gatto fa la cacca meno frequentemente e ha qualche difficoltà, potrebbe essere stitico.

Sebbene ci siano alcune variazioni normali, se sono trascorse più di 48-72 ore senza un movimento intestinale, dovresti contattare il veterinario.

I principali segni di stitichezza nei gatti sono:

Feci secche e dure (all’interno o all’esterno della lettiera)
Normalmente, la cacca è di un ricco colore marrone e dovrebbe apparire ben formata. “Uno sgabello sano ha abbastanza umidità da farci aderire la lettiera”, afferma la dottoressa Liz Bales, VMD. I gatti con stitichezza possono avere feci molto secche e dure. Potresti trovare queste feci fuori dalla lettiera, perché il disagio di provare a passare le feci può far sì che i gatti escano dalla lettiera prima che abbiano effettivamente finito.

Piangere o sforzarsi nella lettiera o evitarlo del tutto
Altri segni di disagio possono essere vocalizzare o sforzarsi quando si usa la lettiera o entrare e uscire più volte prima di usarla. Il tuo gatto potrebbe sforzarsi ma non essere affatto in grado di fare la cacca. Mostrare disagio nella lettiera può anche essere un segno di gravi problemi alle vie urinarie , quindi dovresti contattare un veterinario se vedi questi segni.

La stitichezza è davvero un sintomo di altri problemi, quindi potresti anche vedere i segni della causa sottostante. Questi possono includere:

Nausea
Diminuzione dell’appetito
Vomito
Bere più o meno acqua
Pisciare di più
Perdita di peso
Perdita muscolare
Difficoltà a saltare
Camminando rigidamente
Nascondersi
Se noti uno di questi sintomi, con o senza stitichezza, dovresti parlarne con il veterinario del tuo gatto.

Cause di costipazione del gatto
“Tutto ciò che provoca la disidratazione in un gatto può provocare stitichezza”, afferma il dottor Bales. Alcuni problemi sono lievi e curabili a casa con modifiche alla dieta e allo stile di vita e alcuni possono essere gravi.

La stitichezza può verificarsi se l’intestino non si muove normalmente, mantenendo le feci morbide e umide. Ciò può essere causato da problemi sottostanti come stress e ansia, malattie infiammatorie intestinali, allergie, problemi ai nervi e persino alcuni tipi di cancro.

Le malattie croniche che possono provocare stitichezza nei gatti includono malattie renali , diabete e ipertiroidismo . Le sacche anali rotte o colpite possono anche causare dolore al gatto con la defecazione e possono provocare stitichezza. Anche i gatti che mangiano diete con cibo secco sono predisposti alla disidratazione e alla stitichezza.

Se un gatto tiene le sue feci più a lungo del normale, può verificarsi stitichezza poiché l’intestino riassorbe troppa acqua quando le feci si trovano al loro interno per troppo tempo. Le ragioni di ciò includono obesità, stress e ansia, dolore da artrite o problemi alle ghiandole anali, un blocco o persino alcuni tipi di cancro.

Trattamento veterinario per la stitichezza nei gatti
La stitichezza è comune nei gatti ma può indicare una malattia grave, quindi dovrebbe essere discussa con il veterinario.

La stitichezza deve essere trattata il prima possibile per ridurre il rischio di danni permanenti dovuti alla prolungata distensione del colon. Un trattamento efficace prevede l’identificazione e la correzione del disturbo sottostante (se possibile), la rimozione delle feci colpite e la prevenzione delle recidive.

Per un immediato sollievo dalla stitichezza, il tuo veterinario può somministrare liquidi al tuo gatto e / o un clistere . “Somministrare un clistere a un gatto è un lavoro veterinario e non dovrebbe essere tentato a casa”, afferma il dottor Bales. Alcuni tipi di clisteri progettati per le persone sono in realtà molto tossici per i gatti.

I veterinari possono anche prescrivere farmaci o consigliare soluzioni da banco per aiutarti a gestire i sintomi della stitichezza del tuo gatto.

Ancora più importante, il tuo veterinario può aiutarti a identificare il problema sottostante che causa la stitichezza in modo che possa essere trattato, piuttosto che cercare di gestire i sintomi.

Alcuni gatti con stitichezza o stipsi a lungo termine possono avere il megacolon , un intestino ingrossato causato da un difetto nella forza muscolare del colon. I gatti con stitichezza cronica o megacolon che non hanno risposto al trattamento medico possono rispondere alla rimozione della sezione interessata dell’intestino crasso.

Suggerimenti e rimedi casalinghi per la stitichezza nei gatti
Ecco un elenco di cose che puoi fare a casa per alleviare la stitichezza del tuo gatto.

Aumenta il consumo di acqua
Poiché la disidratazione contribuisce alla stitichezza, bere più acqua e rimanere ben idratati aiuta a prevenire la stitichezza. I gatti non sono molto bravi a bere acqua stagnante, quindi il modo migliore per aumentare il consumo di acqua e mantenerli ben idratati è nutrirli con cibo umido. Ciò aumenta notevolmente l’assunzione di acqua e riduce significativamente il rischio di stitichezza.

Puoi anche incoraggiare il tuo gatto a bere più acqua aggiungendo più ciotole per l’acqua in diverse aree della casa, provando fontane d’acqua per animali domestici, lasciando gocciolare un rubinetto e aromatizzando l’acqua con cose come i gatti, come succo di vongole, succo di tonno o brodo di manzo. Se insaporisci l’acqua del tuo gatto, lascia sempre anche una semplice fonte d’acqua, nel caso non gli piaccia l’acqua aromatizzata.

Prova una nuova dieta
Le allergie alimentari possono causare infiammazione intestinale e stitichezza nei gatti. Cambiare la fonte proteica del cibo del tuo gatto (pollo, agnello, ecc.) Può ridurre l’infiammazione e consentire all’intestino di muoversi più normalmente, riducendo la stitichezza.

Per i gatti che possono essere allergici a più cose, sono disponibili anche diete speciali con ingredienti limitati e diete ipoallergeniche. Tuttavia, ci vogliono circa 8-12 settimane perché un cambio di dieta funzioni, quindi questo fa parte della gestione a lungo termine.

Seguire il periodo di transizione consigliato, mescolando il cibo vecchio con il nuovo come indicato sulla confezione del cibo per gatti.

Aiuta il tuo gatto a mantenere un peso sano
L’obesità provoca infiammazione intestinale, che rallenta le cose nell’intestino. Troppa acqua viene quindi assorbita dalle feci, causando stitichezza. Nei casi più gravi, c’è così tanto grasso nella pancia che impedisce fisicamente il movimento delle feci. Il tuo veterinario può aiutarti a capire se il tuo gatto ha bisogno di perdere peso e lavorare con te per creare un piano dietetico.

Aumenta l’esercizio e l’arricchimento
L’esercizio fisico può aiutare a promuovere il normale movimento dell’intestino, che aiuta a trattare e prevenire la stitichezza. Incoraggia il tuo gatto a essere più attivo con cose come giocattoli per gatti, alberi per gatti, sedili vicino al finestrino e più tempo per giocare con te. L’esercizio aiuterà anche a fornire arricchimento e ridurre l’ansia del tuo gatto e aiuterà con la perdita di peso.

Riduci al minimo lo stress e l’ansia
I gatti possono facilmente stressarsi quando le loro routine vengono interrotte. Potrebbe esserci una causa più ovvia, come avere un nuovo animale domestico in casa o traslocare, oppure potrebbe essere meno ovvia, come un cambiamento nel tuo programma, il rumore dei lavori nelle vicinanze o un nuovo cane che abbaia nel vicinato.

A volte ci vuole solo tempo perché un gatto si adatti ai cambiamenti. Ma puoi aiutare a ridurre lo stress e l’ansia usando cose come feromoni calmanti (Feliway), integratori (Zylkene e Solliquin sono comunemente usati), erbe e / o farmaci.

Aggiungi altre lettiere
I gatti possono essere piuttosto esigenti riguardo alle loro lettiere. Se a loro non piace la posizione di una lettiera o anche il tipo di scatola o lettiera, potrebbero non usarla tanto, il che può portare alla stitichezza. Dovresti avere almeno una lettiera in più rispetto ai gatti e dovrebbe esserci almeno una lettiera su ogni piano della tua casa. Potrebbe essere necessario sperimentare diversi tipi di scatole e lettiera per trovare ciò che piace al tuo gatto.

Prova le fibre oi probiotici
I probiotici sono “batteri buoni” che aiutano a sostenere un intestino sano. Un intestino sano muoverà le feci normalmente e manterrà le feci morbide, prevenendo la stitichezza.

La fibra nutre i batteri buoni e aiuta a promuovere il normale movimento nell’intestino. Può anche aiutare a mantenere più acqua nell’intestino, che aiuta a trattare e prevenire la stitichezza.

Esistono diversi tipi di fibre, quindi ciò che funziona meglio varierà tra i gatti. Alcune fonti comuni sono bucce di psillio (Metamucil) e crusca di frumento. La zucca in scatola viene spesso utilizzata, ma in realtà contiene pochissime fibre e molto zucchero, quindi non è la scelta migliore per la maggior parte dei gatti.

Tuttavia, “il tratto gastrointestinale dei gatti è leggermente diverso dalle persone, quindi le diete ricche di fibre non sempre aiutano la stitichezza”, spiega il dottor Scott Gellman. In effetti, a volte una dieta povera di fibre funziona meglio. “Molto dipende dalla causa del problema. La cosa importante da capire è che di solito c’è una causa alla base della stitichezza e il gatto dovrebbe essere portato da un veterinario per aiutarlo a capirlo “.

Chiedi al tuo veterinario informazioni sui lassativi da banco
I seguenti prodotti da banco possono trattare i sintomi della stitichezza, ma assicurati di consultare il tuo veterinario prima di somministrare nuovi integratori o farmaci al tuo gatto.

Esistono diversi tipi di lassativi che agiscono in modi diversi. La maggior parte delle opzioni da banco funzionano facendo sì che il corpo attiri più acqua nell’intestino, il che aiuta ad ammorbidire le feci in modo che sia più facile passare.

Poiché attirano l’acqua nell’intestino, i lassativi possono peggiorare altri sintomi per i gatti con malattie croniche sottostanti, causando disidratazione. Dovresti chiedere al tuo veterinario se sono una buona opzione per il tuo gatto.

Miralax (PEG 3350) è comunemente usato nei gatti con costipazione e anche Colace (docusate) è un’opzione. Altri lassativi progettati per le persone possono causare problemi ai gatti.

I lassativi a base di olio o grasso come Laxatone dovrebbero essere usati solo se un veterinario li consiglia e non dovrebbero essere usati a lungo termine, poiché possono influenzare la capacità di un gatto di assorbire i nutrienti dal cibo.

Controlla il tuo gatto per la stitichezza
Monitora la frequenza della defecazione e la consistenza delle feci del tuo gatto inizialmente almeno due volte a settimana, quindi settimanalmente o ogni due settimane.

Contatta il tuo veterinario se noti feci secche e dure o se noti che il tuo gatto si sta sforzando durante la defecazione. Presta attenzione a qualsiasi altro segno di stitichezza e contatta il veterinario se noti la diarrea, soprattutto, poiché questo può portare rapidamente alla disidratazione .

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...