Animali

Acidi grassi per la salute della pelle e del pelo degli animali domestici

Probabilmente hai sentito che quantità adeguate di acidi grassi omega-3 e omega-6 nella dieta del tuo animale domestico possono rendere la pelle e il pelo sani. Ma cosa sono esattamente gli acidi grassi? Di quali hanno bisogno i tuoi animali domestici? Gli acidi grassi negli alimenti commerciali sono sufficienti? In questo articolo, esamineremo le basi di questi elementi costitutivi della dieta per aiutarti a capire di cosa hanno bisogno i tuoi animali domestici e dove trovarli.

Per prima cosa, diamo un’occhiata ai grassi. In piccole quantità, i grassi sono una parte naturale di una dieta sana sia per gli animali che per le loro persone. Alcuni grassi speciali, noti come acidi grassi, sono particolarmente importanti per la salute generale di qualsiasi specie animale, in particolare per mantenere la pelle e il mantello sani.

Gli acidi grassi sono una delle tre categorie di grassi alimentari (o lipidi):

Oli – lipidi che sono liquidi a temperatura ambiente
Grassi – lipidi che sono solidi a temperatura ambiente
Acidi grassi – grassi con una particolare struttura chimica

Gli acidi grassi essenziali, o EFA, sono quegli acidi grassi che una specie richiede per non poter produrre da altre fonti. L’acido linoleico è un esempio di EFA per cani e i gatti richiedono EFA sia linoleici che arachidonici.

Gli acidi grassi sono ulteriormente raggruppati in categorie tra cui omega-3 e omega-6, ciascuno con una propria struttura biochimica specifica. Sebbene entrambi siano necessari per una salute ottimale, ognuno funziona in modo diverso nel corpo. Eccone alcuni comuni e dove possono essere trovati:

Gli acidi grassi Omega-3 includono: acido alfa-linolenico (ALA), acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico o DHA. (Nota che DHA non è DHEA, un altro integratore comunemente disponibile). Gli oli di pesce, in particolare i pesci d’acqua fredda come salmone, sgombro, halibut e aringhe, nonché gli animali che si nutrono di questi pesci, sono le principali fonti alimentari di acidi grassi omega-3. Gli acidi grassi omega-3 si trovano anche negli oli di alcune piante come il lino. Anche noci e semi di soia contengono quantità significative, così come germe di grano appena macinato.

Gli acidi grassi Omega-6 includono: acido linoleico (LA), la sua forma attiva, acido gamma linolenico (GLA) e acido arachidonico (AA). Omega-6 si trova negli oli di cartamo, girasole, mais, enotera e borragine. È presente anche nel pollame e nel grasso di maiale, ma molto poco è presente nel grasso di manzo o nel grasso di burro. L’acido arachidonico, l’acido grasso essenziale per i felini, si trova solo di origine animale: in alcuni oli di pesce, grasso di maiale e grasso di pollame.

Molti alimenti per animali domestici in commercio contengono molti più omega-6 rispetto agli omega-3, ma è stato dimostrato che le diete più ricche di omega-3 possono fornire significativi benefici per la salute. Ci sono una serie di ragioni per questo, ma essenzialmente ha a che fare con la provenienza degli ingredienti. Il mais, ad esempio, è ricco di acidi grassi omega-6, quindi anche la carne di animali nutriti con mais è ricca di omega-6. La carne, le uova e il latte che provengono da animali alimentati con una dieta contenente semi di lino hanno una percentuale maggiore di omega-3, così come la carne di animali nutriti con erba o allevati all’aperto.

Sebbene gli acidi grassi omega-3 possano essere più difficili da ottenere, i benefici valgono la pena. È noto che quantità sufficienti di acidi grassi, con il corretto rapporto tra omega-3 e omega-6, aiutano a prevenire le seguenti condizioni (alcune condizioni possono anche essere trattate con livelli terapeutici degli acidi grassi corretti):

Pelle e pelo secchi, spenti, fragili e pruriginosi
Processi infiammatori da qualsiasi fonte
Allergie, disfunzioni del sistema immunitario, in particolare condizioni autoimmuni e malattie correlate, come artrite, malattie infiammatorie intestinali, diabete, asma e colite ulcerosa, possono rispondere a quantità adeguate di omega-3 nella dieta.
Le infezioni da lieviti possono essere rallentate
L’acuità visiva e le condizioni cardiache possono essere migliorate
È stato dimostrato che gli Omega-3 rallentano la crescita di alcuni tipi di cancro
Gli oli di pesce riducono i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue
Sovrappeso: un giusto equilibrio di acidi grassi omega-3 e omega-6 può effettivamente aiutare a prevenire l’obesità
Molte condizioni mentali (negli esseri umani) rispondono favorevolmente all’aumento dei livelli di omega-3.

Oltre alla quantità, è importante anche un corretto equilibrio degli acidi grassi omega-3 e omega-6. È noto, ad esempio, che una quantità eccessiva di omega-6, acido linoleico, può effettivamente causare infiammazioni. Quindi, la chiave è fornire una quantità sufficiente degli acidi grassi necessari, nel giusto equilibrio. Questo è problematico perché, anche se la ricerca è in corso, al momento non conosciamo veramente il rapporto più sano per ogni specie di animale domestico.

Sebbene tu possa vedere consigli secondo cui il rapporto omega-6-omega-3 dovrebbe essere compreso tra 20: 1 e 5: 1, dovresti essere sospettoso. Gli Omega-3 sono difficili da conservare negli alimenti confezionati.

Per la maggior parte degli animali domestici che seguono una dieta commerciale (tipicamente ricca di omega-6), una dose giornaliera aggiuntiva di omega-3 sotto forma di olio di pesce o olio di semi di lino (o anche una spolverata di semi di lino interi) sarà mescolata al cibo per animali domestici. utile. Chiedi al tuo veterinario una raccomandazione. per esempio, per i cani, a meno che il cibo per animali domestici che stai usando non menzioni specificamente un contenuto di omega-3, puoi probabilmente presumere che aggiungere circa 1 cucchiaio di lino o 1 cucchiaino di olio di pesce a ogni libbra di cibo del tuo cane sarà utile. Ancora una volta, controlla con il tuo veterinario i dosaggi esatti e gli acidi grassi specifici da utilizzare.

Suggerimenti per fornire una buona quantità di omega-3 alla dieta di un animale domestico:

Quando possibile, scegli fonti naturali, come pesce, oli di semi di lino o semi di lino interi, rispetto agli integratori confezionati in pillole o capsule.
Quando possibile, usa fonti fresche. Gli oli, in particolare gli acidi grassi omega-3, possono irrancidire rapidamente. Tienili al riparo dalla luce solare e refrigerati, poiché la loro bioattività diminuisce con il calore.
La vitamina E supplementare può essere aggiunta alla dieta di un animale domestico per aiutare a mantenere gli acidi grassi dall’irrancidimento e ci sono alcune prove che indicano che la vitamina E si aggiunge all’assorbimento e all’attività degli acidi grassi.
La supplementazione di acidi grassi essenziali può ridurre la quantità di antistaminici, corticosteroidi o altri medicinali che il tuo animale domestico potrebbe assumere. Verifica con il tuo veterinario se il tuo animale domestico sta attualmente assumendo farmaci.

Gli acidi grassi sono un fattore importante per la salute generale del tuo animale domestico. Sia come parte regolare della dieta del tuo animale domestico che come integratore, gli acidi grassi omega-3 e omega-6 insieme forniscono un modo naturale per alleviare o curare la pelle e altre condizioni, pur essendo la chiave per sviluppare e mantenere un mantello sano

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...