Animali

Alimentazione per gatti: cosa rende un alimento nutritivo per gatti?

Uno dei modi migliori per mantenere i gatti sani e felici è nutrirli bene. I gatti hanno bisogno di tutti i nutrienti giusti nelle giuste proporzioni per crescere, mantenere il loro corpo, essere attivi, prevenire e riprendersi da malattie o lesioni.

Essendo un’alimentazione sana così essenziale, i genitori di animali domestici devono sapere cosa c’è in un alimento nutritivo per gatti. Ecco la ripartizione di ciò che devi sapere sulla nutrizione del gatto.

Cat Nutrition 101: quali sono i nutrienti essenziali per il gatto?
I nutrienti sono componenti della dieta che svolgono compiti specifici nel corpo. I gatti possono ottenere i nutrienti di cui hanno bisogno da una varietà di ingredienti. Ad esempio, il calcio (un nutriente) può provenire da ingredienti come ossa, farina di ossa, latticini, tessuti degli organi, carne, piante di legumi e un integratore minerale.

I nutrienti rientrano in una delle sei categorie:

Proteina

Grasso

Carboidrato

Vitamina

Minerale

acqua

L’energia non è tecnicamente un nutriente, ma è comunque una parte importante della dieta di un gatto. L’energia alimentare, misurata in chilocalorie (chiamate anche calorie), proviene da grassi, proteine ​​e carboidrati.

Quali alimenti per gatti hanno tutti i nutrienti essenziali?
Un modo semplice per garantire che i gatti ricevano tutti i nutrienti di cui hanno bisogno è acquistare solo alimenti che riportano sulle etichette una dichiarazione di adeguatezza nutrizionale dell’Associazione dei funzionari americani per il controllo dei mangimi (AAFCO) .

Cerca qualcosa sulla falsariga di una di queste due frasi:

I test sull’alimentazione degli animali utilizzando le procedure AAFCO dimostrano che Yummy Cat Food fornisce un’alimentazione completa ed equilibrata per il mantenimento, la crescita e la riproduzione degli adulti o per tutte le fasi della vita.

Yummy Cat Food è formulato per soddisfare i livelli nutrizionali stabiliti dai profili nutrizionali AAFCO Cat Food per il mantenimento, la crescita e la riproduzione degli adulti o per tutte le fasi della vita.

Ora diamo uno sguardo più da vicino al ruolo che i nutrienti svolgono nel corpo di un gatto.

Proteine ​​nel cibo per gatti
I gatti sono carnivori e hanno bisogno di mangiare molte proteine ​​rispetto a molti altri animali. Le proteine ​​alimentari vengono utilizzate per sviluppare e mantenere muscoli, pelle, pelo, unghie, tendini, legamenti, cartilagine, enzimi, ormoni, anticorpi e altro ancora.

Nei gatti, le proteine ​​sono anche un’importante fonte di energia.

Proteine ​​vegetali contro animali
I gatti hanno bisogno di proteine ​​animali perché il loro corpo ha bisogno dei nutrienti che fornisce. Quando un gatto mangia proteine, il suo tratto digestivo le scompone in blocchi chiamati amminoacidi, che vengono poi riassemblati nel tipo di proteina di cui il gatto ha bisogno in quel momento.

Il corpo di un gatto può produrre molti degli amminoacidi di cui ha bisogno (amminoacidi non essenziali) da altri amminoacidi, ma ci sono 11 amminoacidi essenziali per i gatti che devono essere forniti nella dieta di un gatto:

Arginina

Istidina

Isoleucina

Leucina

Lisina

Metionina

Fenilalanina

Taurina

Treonina

Triptofano

Valina

Questi amminoacidi essenziali, così come altri nutrienti essenziali per i gatti, vengono forniti al meglio dalla carne e da altri tessuti animali, il che ha senso se ci pensi. Perché il corpo dovrebbe sprecare risorse per produrre nutrienti che sono abbondanti negli animali da preda che i gatti si sono evoluti per mangiare?

Cosa significa proteina grezza?
Le proteine, in particolare le proteine ​​animali, sono costose. Alcuni produttori di alimenti per gatti mantengono bassi i costi includendo solo la quantità minima di proteine ​​di cui i gatti hanno bisogno per sopravvivere, non di più per aiutarli a prosperare.

Il livello di proteina grezza di un alimento per gatti dovrebbe essere incluso nella sezione di analisi garantita sull’etichetta. La proteina grezza è una stima del livello proteico di una dieta determinata misurando la quantità di azoto presente.

Osservando i livelli di proteine ​​grezze, puoi confrontare la quantità di proteine ​​contenute nei diversi alimenti per gatti. Tuttavia, dovrai fare alcuni calcoli per confrontare un cibo secco con un cibo umido. Dovrai anche fare alcuni semplici calcoli per vedere se un cibo per gatti soddisfa o supera la quantità di proteine ​​di cui un gatto ha bisogno.

Di quante proteine ​​ha bisogno il mio gatto?
Per essere considerato nutrizionalmente completo ed equilibrato, AAFCO impone che un alimento per gatti per il mantenimento degli adulti contenga un minimo del 26% di proteine ​​grezze su base di sostanza secca. Il minimo per la crescita e la riproduzione è del 30%.

Avrai bisogno di fare un po ‘di matematica per convertire i livelli di proteina grezza “come nutriti” elencati sulla maggior parte delle etichette di cibo per gatti in livelli di sostanza secca:

Trova la percentuale di umidità nell’analisi garantita e sottrai quel numero da 100. Questa è la percentuale di sostanza secca per il cibo.

Dividi la percentuale di proteina grezza per la percentuale di sostanza secca del cibo e moltiplicala per 100.

Il numero risultante è la percentuale di proteina grezza su base secca.

Quando si tratta di proteine, più del minimo AAFCO è quasi sempre meglio per i gatti . La ricerca ha dimostrato che una dieta che fornisce circa la metà delle sue calorie dalle proteine ​​grezze si adatta a ciò che i gatti cercano quando lasciati a se stessi.

I gatti possono essere allergici a certe proteine?
Le proteine ​​possono essere problematiche; troppe proteine, in particolare proteine ​​di bassa qualità, possono peggiorare i sintomi associati alla malattia renale nei gatti.

Le proteine ​​sono anche il principale fattore scatenante per le allergie alimentari nei gatti. Se il tuo gatto ha problemi di salute, assicurati di discutere con il tuo veterinario quale tipo di cibo per gatti sarebbe meglio.

Grasso nel cibo per gatti
Mentre le proteine ​​sono un’importante fonte di energia per i gatti, il grasso è il nutriente più ricco di energia nella dieta. I grassi agiscono anche come molecole di trasporto e aiutano a condurre gli impulsi nervosi.

Gli acidi grassi essenziali omega-3 e omega-6 sono importanti anche per la salute della pelle e del pelo, la guarigione delle ferite e l’infiammazione.

Fonti di grasso
I grassi e gli acidi grassi essenziali fanno parte di ingredienti come salmone, pollo, fegato o manzo inclusi negli alimenti per gatti.

A volte viene aggiunto grasso extra a una dieta e in questi casi vedrai fonti di grassi specificatamente indicate nell’elenco degli ingredienti: grasso di manzo, olio di pesce o olio di soia, per esempio.

Cosa significa grasso grezzo?
Il livello di grasso grezzo di un alimento per gatti sarà elencato nella sezione di analisi garantita sulla confezione ed è stimato estraendo i grassi presenti utilizzando etere.

Di quanto grasso ha bisogno il mio gatto?
Il minimo AAFCO per i grassi in tutti gli alimenti per gatti è del 9% su base secca.

Livelli di grasso significativamente più alti possono essere appropriati per i gatti che sono molto attivi o hanno difficoltà a mantenere il loro peso . Le diete progettate per la perdita di peso di solito contengono meno grassi rispetto agli alimenti per gatti di mantenimento per adulti.

Carboidrati nel cibo per gatti
Per molti animali, i carboidrati sono importanti fonti di energia, ma questo è meno vero per i gatti poiché si sono evoluti per ottenere la maggior parte della loro energia da proteine ​​e grassi.

Anche se i gatti possono digerire piccole quantità di carboidrati e usarli per produrre energia, dovrebbero svolgere solo un piccolo ruolo nella dieta di un gatto.

Fonti di carboidrati
Una dieta contenente grandi quantità di carboidrati non è naturale per i gatti e può favorire l’aumento di peso e problemi di salute correlati, come il diabete .

Gli studi hanno dimostrato che i gatti con allergie alimentari possono anche reagire male a determinati carboidrati, sebbene questo sia meno comune dell’essere allergici a ingredienti come carne di manzo, pollo o pesce.

Di quanti carboidrati ha bisogno il mio gatto?
Idealmente, i gatti dovrebbero ottenere meno del 10% delle loro calorie dai carboidrati.

Le diete secche richiedono livelli relativamente alti di carboidrati per mantenere la loro forma, quindi questo livello può essere raggiunto solo nei cibi umidi. Nutrire solo cibo umido è un modo semplice per ridurre l’assunzione di carboidrati del tuo gatto.

Vitamine nel cibo per gatti
Le vitamine sono composti organici (nel senso che contengono carbonio) che sono necessari in piccole quantità nella dieta. Senza vitamine, molti enzimi (sostanze che promuovono le reazioni chimiche) essenziali per il normale metabolismo felino non potrebbero funzionare.

Fonti di vitamine
Le vitamine si trovano naturalmente in molti ingredienti alimentari per gatti, inclusi tessuti animali, verdure, frutta, oli vegetali, semi e cereali.

Tuttavia, è quasi impossibile fornire tutte le vitamine di cui un gatto ha bisogno ai giusti livelli senza includere un integratore vitaminico nel processo di produzione.

Di quali vitamine hanno bisogno i gatti?
Secondo AAFCO, gli alimenti per gatti dovrebbero contenere le seguenti vitamine:

Vitamina A : importante per la vista, la crescita delle ossa e dei denti, la riproduzione e il mantenimento della pelle e delle mucose

Vitamina D : aumenta i livelli di calcio e fosforo nel sangue per supportare la crescita e il mantenimento delle ossa

Vitamina E : un importante antiossidante

Vitamina K : necessaria per la normale coagulazione del sangue

Tiamina : svolge un ruolo nel metabolismo dei carboidrati

Riboflavina : rilascia energia da carboidrati, grassi e proteine

Acido pantotenico : necessario per il metabolismo di carboidrati, grassi e alcuni aminoacidi

Niacina : necessaria per l’elaborazione di grassi, carboidrati e proteine

Piridossina : aiuta a metabolizzare aminoacidi, glucosio e acidi grassi

Acido folico : necessario per la sintesi del DNA e dell’amminoacido metionina

Biotina : aiuta a produrre acidi grassi, alcuni amminoacidi e DNA / RNA

Vitamina B12 : necessaria per il metabolismo dei grassi e dei carboidrati e per la conduzione nervosa

Colina : essenziale come neurotrasmettitore, come parte delle membrane cellulari e per il trasporto dei lipidi

I gatti hanno bisogno di integratori vitaminici?
Finché un gatto è sano e mangia un alimento per gatti nutrizionalmente completo ed equilibrato, non è necessaria una supplementazione vitaminica aggiuntiva e, in alcune circostanze, può essere effettivamente pericolosa.

Parla con il tuo veterinario se pensi che il tuo gatto possa trarre beneficio da un integratore vitaminico.

Minerali nel cibo per gatti
I minerali sono composti inorganici (nel senso che non contengono carbonio) che sono necessari nella dieta se il corpo deve funzionare normalmente.

Fonti di minerali
Alcuni dei minerali di cui i gatti hanno bisogno possono provenire da ingredienti di origine animale e vegetale (farina di ossa, ad esempio), ma per essere nutrizionalmente completi ed equilibrati, i produttori di alimenti per gatti devono quasi sempre aggiungere integratori minerali alle loro formule.

Finché il tuo gatto è sano e mangia un alimento etichettato con una dichiarazione di adeguatezza nutrizionale AAFCO, non dovresti dover fornire ulteriori integratori.

Di quali minerali hanno bisogno i gatti?
Secondo AAFCO, i seguenti minerali devono essere presenti in un cibo per gatti in quantità sufficienti:

Calcio : vitale per la crescita e il mantenimento di ossa e denti e come messaggero intracellulare

Fosforo : essenziale per la crescita e il mantenimento di ossa e denti e vitale per il normale metabolismo

Potassio : un elettrolita importante per la funzione nervosa, la contrazione muscolare e il ritmo cardiaco

Sodio e cloruro : elettroliti che aiutano con l’idratazione, l’equilibrio acido-base, la trasmissione degli impulsi nervosi e la contrazione muscolare

Magnesio : importante per la funzione enzimatica e il metabolismo di carboidrati, proteine ​​e grassi

Ferro : necessario per il trasporto dell’ossigeno in tutto il corpo

Rame : svolge un ruolo nell’assorbimento e nel trasporto del ferro, nella pigmentazione della pelle e nella crescita scheletrica

Manganese : importante per il metabolismo, la funzione immunitaria e la formazione delle ossa, oltre ad agire come antiossidante e altro ancora

Zinco : necessario per il metabolismo di carboidrati, lipidi, proteine ​​e acidi nucleici

Iodio : necessario per produrre ormoni tiroidei

Selenio : un importante antiossidante che funziona in combinazione con la vitamina E.

Cosa sono i minerali chelati?
I minerali sono sostanze inorganiche che a volte sono difficili da assorbire per gli animali dal cibo.

La chelazione è un processo che lega un minerale a una sostanza organica come un amminoacido. I minerali chelati possono essere assorbiti e utilizzati più facilmente dai gatti rispetto ai minerali non chelati.

Acqua nel cibo per gatti
Ora passiamo al nutriente più importante per i gatti: l’acqua.

L’acqua costituisce la maggior parte del corpo di un gatto ed è essenziale per quasi tutte le funzioni metaboliche. I gatti domestici si sono evoluti per ottenere la maggior parte della loro acqua dal cibo, non da una ciotola d’acqua.

I gatti in genere si lasciano diventare più disidratati (8%) rispetto ai cani (4%) prima di cercare un bicchiere d’acqua.

Qual è l’acqua sufficiente per la lavorazione?
Alcuni ingredienti, come le carni intere, sono ricchi di acqua. L’acqua viene anche aggiunta agli alimenti per gatti commerciali come parte del processo di produzione per facilitare la miscelazione. Potresti vederlo nell’elenco degli ingredienti come “acqua sufficiente per la lavorazione”. La maggior parte dell’acqua viene successivamente espulsa dagli alimenti secchi per renderli più stabili.

I cibi in scatola contengono molta più acqua rispetto ai cibi secchi, il che rende il cibo in scatola un abbinamento migliore per il modo in cui i gatti preferiscono avere la loro acqua e una scelta complessivamente più sana .

Di quanta acqua ha bisogno il mio gatto?
I gatti sani generalmente hanno bisogno di assumere circa 4-5 once di acqua per 5 libbre di peso corporeo , ma questo include sia ciò che ottengono dal loro cibo che da una ciotola d’acqua. I gatti che mangiano solo cibo in scatola potrebbero aver bisogno di bere pochissima acqua supplementare.

Posso fare il mio cibo nutrizionale per gatti?
Il modo più sicuro e semplice per soddisfare le esigenze nutrizionali di un gatto è dargli da mangiare un cibo per gatti in scatola di alta qualità, approvato dalla AAFCO.

Ma che ne dici di preparare il tuo cibo per gatti? Sì, i cibi per gatti fatti in casa possono essere un’opzione nutriente, ma richiedono molto impegno, tempo e denaro in più.

Se sei interessato a una dieta casalinga per il tuo gatto, pianifica un consulto con un nutrizionista veterinario o utilizza servizi come Petdiets.com o BalanceIt.com gestiti da nutrizionisti veterinari.

Non preparare cibi per gatti con ricette che trovi online o nei libri. La ricerca ha dimostrato che raramente sono nutrizionalmente completi ed equilibrati.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...