Animali

Avvelenamento da piombo nei gatti

L’avvelenamento da piombo è raro nei gatti, ma succede e dovrebbe essere considerato un’emergenza. L’esposizione si verifica in genere quando il gatto ingerisce oggetti che contengono piombo.

Se il gatto mangia una quantità sufficiente di piombo tutto in una volta, porterà a sintomi acuti o ad insorgenza improvvisa. Se invece il gatto è stato esposto a piccole quantità di piombo per un lungo periodo, i sintomi si sviluppano più lentamente.

COSA GUARDARE
I sintomi acuti includono vomito e dolore addominale, possibilmente diarrea. I segni di esposizione a lungo termine al piombo possono iniziare come problemi gastrointestinali, ma progrediranno verso:

Perdita di appetito
Perdita di peso
letargo
Movimento instabile o non coordinato
Convulsioni
Cambiamenti nel comportamento, come diventare depressi o aggressivi
Cecità
CAUSA PRIMARIA
La fonte più comune per il piombo sono i trucioli di vernice e la polvere provenienti da progetti di ristrutturazione domestica.
CURE IMMEDIATE
Se sospetti che il tuo gatto abbia mangiato qualcosa che contiene piombo, contatta il veterinario.
Se raccomandato, seguire le istruzioni del veterinario su come indurre il vomito, ma tenere presente che alcune sostanze contenenti piombo sono caustiche e non devono essere vomitate.
Chiama l’ospedale per animali più vicino o la Helpline per animali velenosi al numero 1-855-213-6680
CURE VETERINARIE
Diagnosi

Se hai osservato che il tuo gatto ingoia un oggetto contenente piombo, la diagnosi è semplice. In caso contrario, saranno necessari test più approfonditi. Poiché i sintomi di avvelenamento da piombo non sono specifici, verranno eseguiti esami del sangue e delle urine per escludere altri problemi. Inoltre, verranno eseguiti esami del sangue specifici per il piombo.

Verranno prese le radiografie addominali per assicurarsi che non ci sia materiale contenente piombo nel tratto digestivo.

Trattamento

Se è presente del piombo nel tratto digestivo, deve essere rimosso – se necessario, mediante un intervento chirurgico. La rimozione del piombo che è già stato assorbito, nel frattempo, richiede un processo chiamato terapia di chelazione. Ciò comporta l’assunzione di un farmaco per via orale o per iniezione che assorbe il piombo in modo che possa essere espulso dal corpo.

Altri farmaci, come gli anticonvulsivanti, possono essere necessari per trattare i sintomi. A seconda della gravità dei sintomi, potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale.

ALTRE CAUSE
Altre potenziali fonti di piombo includono:

Pesi di piombo utilizzati per la pesca
Colpo di piombo usato per la caccia
Alcuni materiali idraulici e di copertura
Alcune batterie
Saldare
VITA E GESTIONE
Potrebbero essere necessarie molte settimane di terapia ripetuta per rimuovere abbastanza piombo per prevenire ricadute, anche se tutto il piombo è stato rimosso dall’ambiente del gatto. E anche se il trattamento ha esito positivo, potrebbero esserci alcuni danni permanenti al sistema nervoso come convulsioni ricorrenti o cecità.

PREVENZIONE
Proprio come faresti per un bambino, mantieni tutti gli oggetti contenenti piombo fuori dalla portata del gatto. Verificare la presenza di scheggiature o sbucciature. Assicurati che il tuo gatto non sia esposto a polvere o detriti creati da progetti di rimodellamento domestico.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...