Animali

Cancro osseo (condrosarcoma) nei cani

Condrosarcoma osseo nei cani
Il condrosarcoma (CSA) dell’osso è una forma di cancro maligna ea rapida diffusione che, se non diagnosticata e trattata precocemente, può essere pericolosa per la vita. Il condrosarcoma nasce dalla cartilagine del corpo, il tessuto connettivo che si trova tra le ossa e le articolazioni, spesso metastatizzando in altre parti del corpo, comprese le costole. Questo è il tumore delle costole più comune riscontrato nei cani e il secondo tumore primitivo più comune nei cani, rappresentando dal 5 al 10 percento di tutti i tumori ossei primari.

La maggior parte dei CSA coinvolge ossa piatte, con circa il 30 percento che si verifica nella cavità nasale e circa il 20 percento che coinvolge le costole. Questa forma di cancro colpisce anche gli arti, con un conseguente indebolimento della struttura ossea dovuto al tumore invasivo. Le fratture dell’osso sono comuni.

Le razze di cani di grossa taglia sono più a rischio, così come i cani più anziani. Il condrosarcoma colpisce più comunemente i cani di circa otto anni, ma è stato riscontrato in cani di quasi tutte le età.

Sintomi e tipi
Se il tumore colpisce la gamba, si osserverà zoppia
Dolore nella zona interessata, ad es. arto
Gonfiore al sito del tumore
Starnuti e difficoltà respiratorie se il tumore coinvolge la cavità nasale
Scolo nasale e/o sangue dal naso se il tumore coinvolge la cavità nasale
Frattura nell’osso dell’arto colpito
Altri segni dipenderanno dai siti metastatici
cause
Sebbene una causa esatta non sia stata identificata, più escrescenze o protuberanze cartilaginee possono portare a questa forma di cancro.

Diagnosi
Dovrai fornire una storia completa della salute del tuo cane e dell’insorgenza dei sintomi. Il tuo veterinario eseguirà un esame fisico approfondito sul tuo cane, incluso un esame emocromocitometrico completo (CBC), un profilo biochimico e un’analisi delle urine. I risultati di questi test sono generalmente entro i limiti normali. Saranno inoltre prelevati campioni di tessuto dai linfonodi locali per l’analisi delle cellule tumorali e l’evidenza della risposta del sistema immunitario.

Gli studi radiografici delle aree colpite possono mostrare l’estensione dell’invasione del tumore. I raggi X, le scansioni di tomografia computerizzata (TC), le scansioni nucleari delle ossa e le scansioni radiografiche saranno solitamente utili per diagnosticare lo stadio e il tipo di tumore. Le scansioni ossee possono mostrare il coinvolgimento dei tessuti molli e delle ossa adiacenti. Il metodo più conclusivo e diretto per fare una diagnosi è normalmente l’esecuzione di una biopsia della crescita per analisi microscopiche di laboratorio.

Trattamento
Questo è un tumore altamente aggressivo e pericoloso per la vita, che richiede un trattamento tempestivo. L’amputazione o il salvataggio dell’arto è solitamente raccomandata nei casi in cui non vi sia metastasi (diffusione) del tumore nell’arto interessato. Per i tumori nasali, la radioterapia è normalmente il trattamento di scelta. La radioterapia può anche aiutare a prolungare la durata della vita in quei cani in cui i tumori sono inoperabili.

Se il tumore coinvolge le costole, il veterinario può decidere di rimuovere le costole colpite e i tessuti polmonari vicini attraverso un’ampia escissione per prevenire le metastasi. Può anche essere raccomandata la chemioterapia, ma l’efficacia di questa terapia non è stata ancora completamente valutata per la CSA. Attualmente, la chirurgia è l’unico trattamento dato per questa malattia.

Vivere e gestire
Potrebbe essere consigliato di visitare nuovamente il veterinario ogni tre mesi per una valutazione di follow-up. Durante questo periodo, il tuo veterinario valuterà il tuo cane per vedere se si sono verificate metastasi. Verranno eseguite radiografie di routine della parte interessata e di altre aree del corpo per verificare la ricorrenza e la diffusione del tumore.

Dopo l’intervento, dovresti aspettarti che il tuo cane si senta dolorante. Dovrai limitare l’attività del tuo cane fino a quando non guarisce, mettendo da parte un posto tranquillo dove riposare, lontano da finestre, ingressi, aree comuni, altri animali domestici e bambini attivi. Se è difficile controllare i movimenti del tuo cane, puoi considerare il riposo in gabbia, posizionando i piatti del cibo del tuo cane vicino per il suo comfort. Se possibile, le passeggiate lente vicino a casa saranno le migliori, ma se il tuo cane prova troppo dolore per uscire all’aperto per alleviare se stesso, dovrai considerare di creare uno spazio temporaneo al chiuso per il momento, portare il cane all’aperto o catetere. Chiedi al tuo veterinario un consiglio su quale metodo sarebbe meglio per il tuo cane.

In caso di amputazione della gamba, la maggior parte dei cani non avrà alcun problema nell’imparare a compensare l’arto perso e continuerà a vivere una vita felice e confortevole.

La gestione del dolore è cruciale per il trattamento efficace del condrosarcoma; il veterinario prescriverà gli antidolorifici appropriati. Segui rigorosamente le istruzioni per i farmaci. Una delle cause di morte più evitabili per gli animali domestici è l’eccesso di farmaci.

L’alimentazione è molto importante per un rapido recupero e dovrai monitorare l’assunzione di cibo e acqua del tuo cane mentre si sta riprendendo, assicurandoti che sia sufficientemente idratato e riceva una quantità sufficiente di cibo, ma facendo attenzione a non sovralimentare il tuo cane. Se il tuo cane non può assumere cibo da solo, il tuo veterinario ti istruirà sull’uso corretto di un sondino che può essere passato nello stomaco per la somministrazione del cibo.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...