Animali

Cataratta nei cani: tutto ciò che devi sapere

Il naso di un cane spesso guida le sue azioni e movimenti, ma i suoi occhi sono altrettanto importanti. Mantenere la salute degli occhi del cane è fondamentale per avere un animale domestico felice e sano.

La cataratta, quindi, è qualcosa che i proprietari di cani dovrebbero essere in grado di individuare e capire.

“Una cataratta è un’opacità, o imperfezione, nel cristallino dell’occhio”, afferma il dott. Matthew Fife, proprietario del Veterinary Ophthalmology Center di Orlando, in Florida.

Come l’obiettivo di una macchina fotografica, dice Fife, l’obiettivo dell’occhio focalizza la luce e dovrebbe essere cristallino. Quando un cane ha una cataratta, oscura la visione. La cataratta può avere le dimensioni di un punto, che la maggior parte dei cani (e delle persone) non può notare, ma una cataratta può anche crescere fino alle dimensioni dell’intero cristallino, il che può causare cecità.

Scopri di più su come si sviluppa la cataratta canina e su cosa puoi fare per aiutare il tuo cane se ne ha.

Come si sviluppa la cataratta nei cani?
“L’obiettivo è composto da cellule specializzate che producono fibre di proteine”, afferma Fife. “La cataratta si verifica quando le cellule o le fibre proteiche sono danneggiate.”

Il diabete nei cani può causare lo sviluppo della cataratta, dice Fife. “Livelli elevati di zucchero nel sangue alterano il metabolismo delle cellule del cristallino e possono causare cataratta a insorgenza molto rapida”, spiega.

Il motivo più comune per cui si sviluppa la cataratta negli esseri umani è il danno derivante dall’esposizione alla luce ultravioletta. Mentre Fife afferma che la luce UV può contribuire alla cataratta nei cani, non è la causa più comune. La cataratta che si verifica a causa della luce UV di solito si sviluppa più tardi nella vita di un cane.

Un’altra causa di cataratta nei cani dipende dalla genetica.

“La cataratta ereditaria si verifica abbastanza comunemente in alcuni cani di razza”, dice Fife. “Razze come barboncini, cocker spaniel, siberian husky e yorkshire terrier, tra molte altre, sono affette da cataratta ereditaria”.

La cataratta ereditaria, dice Fife, tende a formarsi nei cani in giovane età, tra 1 e 5 anni.

I cani con cataratta possono ancora vedere?
Il più delle volte, sì, i cani con la cataratta possono ancora vedere.

La dottoressa Gwen Sila, un oculista veterinario per BluePearl Veterinary Partners nel Michigan, classifica la cataratta canina in tre modi.

“Le cataratte incipienti coprono meno del 15 per cento della superficie della lente”, dice. Molti cani non se ne accorgeranno e raramente subiranno un intervento chirurgico per rimuovere la cataratta in questa fase.

D’altra parte, le cataratte mature sono quelle che coprono l’intero cristallino. Sila dice che i cani con cataratta matura possono vedere i cambiamenti solo alla luce. Raccomanda che i cani con cataratta matura subiscano un intervento di cataratta per rimuoverli.

Tra questi due – dal 15 percento fino al 99 percento – ci sono cataratte immature, che secondo Sila possono essere una sorta di zona grigia. “Di solito iniziamo a vedere deficit visivi significativi con cataratta che copre il 75 per cento del cristallino, ma il grado di impatto sul cane varia”.

La cataratta fa male ai cani?
Gila dice che un cane potrebbe provare disorientamento o confusione se una cataratta si sviluppa rapidamente, ma in generale, la cataratta stessa non fa male.

Detto questo, l’infiammazione accompagna tipicamente la cataratta, che può essere dolorosa o almeno scomoda. “Quando la struttura proteica in una lente cambia, il corpo la vede come una sostanza estranea”, dice Gila. “Questo è ciò che causa l’infiammazione e, in futuro, può anche portare al glaucoma, che è molto, molto doloroso.”

Per questo motivo, Gila raccomanda ai proprietari di animali domestici che cercano di curare la cataratta immatura nei cani di iniziare il loro animale domestico con un regime di colliri antinfiammatori per la cataratta del cane. Probabilmente queste gocce dovranno essere utilizzate per tutta la vita del cane.

Al momento non esiste un collirio sul mercato che risolva una cataratta matura, osserva la dottoressa Katie Grzyb, direttrice medica del One Love Animal Hospital di Brooklyn, New York. “Ci sono alcune convinzioni che alcuni colliri antiossidanti possono rallentare la progressione delle piccole cataratte semplicemente migliorando la salute generale dell’occhio”, dice, “ma non dissolveranno la cataratta”.

Come capire se il tuo cane ha la cataratta
Per identificare la cataratta nei cani, basta cercare il bianco nelle pupille.

Le cataratte mature e anche alcune immature sono facili da individuare a causa della loro natura torbida, dice Gila. È quando entri nella cataratta incipiente che devi cercare altri indizi.

“Se il tuo cane ha difficoltà a prendere il cibo, se sta annusando i dolcetti piuttosto che vederli, o se non è in grado di andare a prendere o recuperare come al solito, potrebbe avere la cataratta”, dice.

La maggior parte delle volte, aggiunge, la cataratta nei cani si verificherà nel tempo, ma con la cataratta diabetica, potresti vedere il tuo cane iniziare a sbattere contro le cose durante la notte.

Cataratta nei cani: trattamento e prevenzione
La cataratta non andrà via da sola, dice Gila, deve essere rimossa chirurgicamente. Se vedi o sospetti che il tuo cane abbia una cataratta, consulta il tuo veterinario o un oculista veterinario per discutere se l’intervento chirurgico è giusto per il tuo cane.

“Poiché possiamo vedere le cose tornare a posto dopo l’intervento chirurgico, questa opzione richiede un impegno per tutta la vita da parte del proprietario”, dice Gila.

Immediatamente dopo l’intervento di cataratta, il tuo veterinario inizierà probabilmente il tuo cane con una routine di colliri antinfiammatori per la cataratta. Dopo la procedura, le gocce aumenteranno per circa 4-6 mesi. Probabilmente dovrai anche programmare appuntamenti regolari dal veterinario per ricontrollare l’occhio del tuo cane. Dopo quel periodo di tempo, Gila dice che dovrai ancora dare al tuo cane il collirio e che dovrebbero continuare i controlli regolari.

Poiché così tante cataratte canine sono ereditarie, non c’è molto che un proprietario possa fare per prevenirle, ma Gila dice che una dieta di alta qualità con un integratore antiossidante può aiutare. Ad esempio, gli acidi grassi omega-3, come quelli che si trovano nell’olio di pesce, promuovono la salute degli occhi, così come la salute del cuore, del cervello, delle articolazioni e della pelle, dice Grzyb. Consulta il tuo veterinario o un nutrizionista veterinario per scoprire cosa è appropriato per il tuo cane.

Puoi anche aiutare a prevenire la cataratta nei cani bloccando i dannosi raggi UV. Ciò include assicurarti che il tuo cane abbia molta ombra mentre è all’aperto, dice Gila.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...