Animali

Cause dei cattivi odori nei gatti

Quando pensi agli animali domestici puzzolenti, i gatti non sono la prima specie che ti viene in mente. La pulizia è uno dei loro maggiori vantaggi, dopotutto. Quindi, se inizi a rilevare un cattivo odore che emana dal tuo gatto, devi prenderne atto. Nella maggior parte dei casi, i cattivi odori felini sono un segno che qualcosa non va seriamente.

Il modo migliore per i genitori di animali domestici per iniziare a determinare cosa potrebbe causare un cattivo odore ai loro gatti è concentrarsi sulla natura esatta dell’odore e sulla sua provenienza.

Odore della bocca
Una bocca felina sana non puzza, ma molto può andare storto per cambiarlo. La malattia dentale è la causa più comune degli odori sgradevoli dei gatti. La placca e il tartaro che si accumulano sui denti, le gengive che si infiammano e si separano dalle loro strutture sottostanti e i denti mobili forniscono l’ambiente perfetto per l’alitosi. Il cibo si deposita in tasche gengivali anormali e marcisce lì, e le infezioni batteriche che producono cattivi odori possono proliferare nell’ambiente malsano. I cattivi odori possono anche svilupparsi a causa di materiale estraneo che si è depositato nella bocca, traumi ai tessuti orali e tumori orali .

A volte le malattie sistemiche causano un alito profumato anormale. In particolare, la malattia renale può portare a un odore di urina o simile all’ammoniaca proveniente dalla bocca. Il diabete mellito può produrre un odore dolce o “fruttato” o, quando le condizioni di un gatto sono peggiorate, un odore simile allo smalto per unghie. I gatti con una grave malattia del fegato o un blocco intestinale possono avere un alito che odora di feci.

Odore della pelle
La pelle è un’altra fonte relativamente comune di cattivi odori nei gatti. Le infezioni della pelle spesso si sviluppano come conseguenza di altri problemi di salute sottostanti come ferite, allergie, parassiti, cancro, disturbi immunitari … praticamente tutto ciò che interrompe i normali meccanismi protettivi della pelle.

Le infezioni batteriche di solito hanno un odore putrido, ma a seconda del tipo di organismo coinvolto potresti anche notare un odore dolce. Le infezioni da lieviti sono generalmente descritte come un odore di “muffa”.

Se il tuo gatto sviluppa un ascesso, spesso a causa di una ferita da morso di un altro gatto, e l’ascesso si rompe, probabilmente noterai un odore molto sgradevole associato al pus mentre drena.

L’auto-cura regolare è uno dei motivi per cui i gatti tendono ad avere poco odore associato alla loro pelle. Quando i gatti sono malati o non sono flessibili a causa dell’artrite o dell’obesità, non possono pulirsi bene e possono sviluppare un mantello unto e trasandato che ha un odore leggermente “funky”.

Odore dell’orecchio
La maggior parte delle infezioni dell’orecchio felino ha anche odori ad esse associati. Le infezioni da lievito dall’odore di muffa a volte si sviluppano quando un gatto ha un’allergia o un’altra condizione che altera l’ambiente all’interno dell’orecchio in un modo che promuove la crescita del lievito.

Le infezioni batteriche possono avere una causa non evidente o essere correlate ad allergie, polipi, tumori, corpi estranei, ecc., E tendono ad avere un odore fetido o un po ‘dolce, a seconda del tipo specifico di batteri coinvolti.

Quando i gatti hanno un’infestazione da acari dell’orecchio , le loro orecchie in genere contengono un materiale scuro che assomiglia un po ‘ai fondi di caffè, a cui può essere associato un cattivo odore.

Odore dell’estremità posteriore
I gatti sani sono auto-toelettatori così esigenti che raramente si sente un odore di urina o feci che emana dalle loro estremità posteriori … a meno che non siano appena usciti dalla lettiera per gatti . Ma quando i gatti non possono pulirsi normalmente, in genere a causa di artrite , obesità o malattie sistemiche, ciò potrebbe cambiare.

I gatti, in particolare i gatti a pelo lungo, con la diarrea possono accumulare materiale fecale nel pelo intorno alla loro estremità posteriore e una infezione del tratto urinario potrebbe essere la causa se ti accorgi di un odore insolitamente forte di urina dalla parte posteriore del tuo gatto.

I gatti hanno due ghiandole anali, una su entrambi i lati dell’ano, che producono un materiale dall’odore muschiato o di pesce. In circostanze normali, i genitori di animali domestici sono a malapena consapevoli dell’esistenza di queste ghiandole, ma se il tuo gatto si spaventa o si eccita, potrebbe rilasciare il loro contenuto. L’odore può essere davvero opprimente, ma finché accade solo in modo intermittente, di solito è normale.

Infezioni, tumori e altre condizioni che influenzano il funzionamento delle ghiandole anali possono provocare odori più persistenti.

Sbarazzarsi dei cattivi odori nei gatti
Naturalmente, i gatti a volte possono sentire l’odore per ragioni perfettamente ovvie e relativamente comuni, come dopo aver mangiato una lattina di cibo per gatti super puzzolente o aver vagato fuori e indagando sulla spazzatura, ma a meno che tu non possa facilmente identificare una fonte benigna dell’odore del tuo gatto, fissa un appuntamento con il tuo veterinario. Il medico inizierà con una storia clinica completa e un esame fisico (incluso uno sguardo ravvicinato alla bocca, alla pelle, alle orecchie e alla parte posteriore del tuo gatto) e poi dovrebbe essere in grado di dirti da dove proviene l’odore e cosa deve essere fatto dopo per diagnosticare e curarlo.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...