Animali

Cereali nel cibo per cani: cosa devi sapere

Nel mondo umano, l’eliminazione dei cereali dalla dieta è stata accreditata di tutto, dalla riduzione del grasso della pancia, al miglioramento del tono della pelle, all’alleviamento dei sintomi della depressione.

Ma per quanto riguarda i nostri animali domestici? La riduzione dell’assunzione di cereali può anche migliorare la salute e la qualità della vita dei nostri cani?

Perché i cereali vengono utilizzati nel cibo per cani?
I cereali sono un’ottima fonte di vitamine, minerali e fibre, afferma la dott.ssa Jennifer Adolphe, nutrizionista per animali domestici PhD per il marchio di alimenti per animali Petcurean. Forniscono carboidrati e aiutano il cibo secco per animali a mantenere la sua forma e croccantezza.

“Non sono solo riempitivi”, afferma la dottoressa Susan G. Wynn, nutrizionista veterinaria presso gli specialisti veterinari BluePearl Georgia.

Tradizionalmente, il grano e il mais sono stati i cereali per i produttori di alimenti per cani commerciali. Ma negli ultimi anni c’è stato un aumento di ciò che Adolphe chiama “nuovi grani”. Questi includono orzo, avena e segale.

Altre marche stanno eliminando completamente i cereali e producono cibo per cani senza cereali, optando invece per ingredienti come patate dolci, piselli e fagioli.

Un grano è meglio di un altro?
Ogni cereale ha il suo profilo nutrizionale unico, dice Adolphe, ed è importante lavorare con il tuo veterinario per trovare gli ingredienti alimentari che funzionano meglio per il tuo cane.

“Nessuna dieta funziona per ogni singolo animale domestico”, spiega. “È fantastico avere molte opzioni diverse.”

Indipendentemente dal cereale scelto, entrambi i medici hanno convenuto che i cereali integrali, che contengono tutte le parti della pianta, sono i migliori.

“Mi piace la complessità dei cereali integrali”, afferma Wynn. “Non sono elaborati come puoi ottenere.”

Scansiona l’elenco degli ingredienti del tuo cibo per cani per elementi come “avena integrale” o “grano intero”. Se vedi “funzionamento mulino di soia”, “farina di grano” e / o “funzionamento mulino di grano”, hai a che fare con un marchio che utilizza frazioni di grano.

Questi contengono solo una parte della pianta. Non sono necessariamente cattive, dice Wynn, sono solo incomplete.

“Molti nutrizionisti convenzionali ti diranno che non c’è alcun vantaggio per i cereali integrali rispetto alle frazioni di grano, a patto che tu capisca quali sono gli ingredienti”, dice. “Ma preferisco i cereali integrali; è un pregiudizio. “

Che dire del cibo per cani senza cereali?
Man mano che le diete a base di cereali e senza glutine guadagnano popolarità tra gli esseri umani, i produttori di alimenti per cani stanno al passo con la tendenza, sfornando marchi che utilizzano prodotti come patate, piselli e lenticchie al posto di grano, avena e orzo.

Come i cereali, questi ingredienti hanno anche benefici nutrizionali unici. Le patate dolci sono una ricca fonte di beta carotene. Adolphe dice di aver notato alcuni benefici nella gestione del peso dei piselli nella sua ricerca di dottorato.

Ma le tendenze che promuovono la popolarità delle diete prive di cereali tra gli esseri umani – vale a dire la continua scoperta di sensibilità e intolleranze alimentari, e i benefici percepiti dal mangiare solo cibi non trasformati a disposizione dei nostri antenati – non necessariamente reggono per i nostri animali domestici.

Mentre fino a 18 milioni di americani sono sensibili al glutine, un ingrediente presente in molti prodotti a base di cereali, la condizione è estremamente rara tra i nostri animali domestici.

Le allergie alle proteine ​​sono più comuni nei cani e nei gatti, afferma Wynn.

E applicare i principi della dieta Paleo ai tuoi animali domestici potrebbe non essere l’opzione migliore, secondo Wynne. Poiché i cani oggi non hanno le stesse abitudini e stili di vita dei loro antenati lupi, le diete ad alto contenuto di grassi e ad alto contenuto di carne non sono necessarie come lo sarebbero state in natura. “Oggi, la maggior parte dei nostri animali domestici non lavora abbastanza duramente per tollerare quella densità di energia”, afferma Wynn.

Dovresti nutrire il tuo cane con una dieta priva di cereali?
Se pensi che il tuo cane se la passerebbe meglio con una dieta priva di cereali o “cereali nuovi”, parla con il tuo veterinario. Lui o lei potrebbe assumere la stessa posizione dei medici con cui abbiamo parlato, che erano d’accordo: se non è rotto, non aggiustarlo.

“Se il tuo cane sta andando molto bene con la sua dieta attuale, non lo cambierei”, dice il dottor Adolphe. “Il mio motto è tutti gli alimenti adatti, sto solo cercando di capire quale funziona meglio per il tuo animale domestico.”

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...