Animali

Cinque modi per aiutare il tuo cane stitico

In primo luogo, determinare la gravità del problema

È importante prestare attenzione a ciò che sta succedendo nel tuo animale domestico e ciò che esce o non esce.

I cani possono avere sistemi digestivi sensibili e problemi gastrointestinali (GI) possono essere un segno di un problema di salute. Mentre molte persone possono preoccuparsi della diarrea, dovresti anche notare quando il tuo cane non fa la cacca secondo il loro normale programma.

Se noti che il tuo cane ha problemi a fare la cacca o non ha fatto la cacca per un periodo di tempo prolungato, potrebbe essere stitico. Segui questa guida per conoscere i segni della stitichezza nei cani e come puoi aiutare il tuo cane stitico.

Segni che un cane è stitico
Conoscere questi segni è importante perché se il tuo cane mostra gravi sintomi di stitichezza, devi chiamare il veterinario per un appuntamento.

I cani gravemente stitici possono ammalarsi sistemicamente e rischiano di avere danni permanenti al tratto gastrointestinale.

Ecco alcuni segni da cercare nei cani stitici:

Segni di lieve stitichezza
Se un cane è leggermente stitico, i segni tipici includono:

Sforzandosi di defecare

Ci vuole più tempo del normale per defecare

Sembra un po ‘a disagio durante la defecazione

Produrre piccole quantità di feci che sono più dure del normale

Se il tuo cane mostra solo lievi segni di stitichezza, ci sono alcuni rimedi che puoi provare a casa per alleviare la stitichezza.

Segni di grave stitichezza
Se il tuo cane mostra uno dei seguenti segni, allora soffre di stitichezza grave e devi chiamare immediatamente il veterinario:

Mostra segni di disagio

Vomito

Non mangiando

Non fa la cacca da più di tre giorni

Sembra debole o letargico

Ha una pancia chiaramente distesa

Ha sangue nelle feci

Se il tuo cane mostra questi segni, non ci sono rimedi casalinghi che possono aiutarti . Devono essere visti e trattati da un veterinario.

5 rimedi casalinghi per la stitichezza lieve del cane
Se i sintomi del tuo cane indicano che è solo leggermente stitico e altrimenti sembra che si senta bene, è ragionevole provare un trattamento domiciliare.

Tuttavia, se il tuo cane non inizia a defecare normalmente entro un giorno dall’inizio del trattamento domiciliare o se la stitichezza diventa un problema ricorrente, chiama il veterinario.

Ecco cinque cose che puoi fare per aiutare il tuo cane leggermente stitico:

1. Controlla la parte posteriore del tuo cane
Dai un’occhiata al sedere del tuo cane stitico: a volte il problema sarà ovvio.

I cani a pelo lungo sono a rischio di sviluppare tappetini di pelliccia, che spesso incorporano le feci, che possono coprire completamente l’ano e rendere impossibile la defecazione.

Puoi provare a rimuovere questi tappetini con delle forbici elettriche (non con le forbici!), Ma se non riesci o non ti senti a tuo agio nel farlo, non esitare a chiamare il tuo veterinario o un toelettatore.

Se noti altre anomalie (materiale estraneo che sporge dall’ano, un tumore, ecc.), Fissa immediatamente un appuntamento con il tuo veterinario.

2. Aumenta l’assunzione di acqua del tuo cane
La disidratazione può causare stitichezza nei cani perché il corpo risponde riassorbendo quanta più acqua possibile dalle feci, rendendola dura e difficile da passare.

Assicurati sempre che il tuo cane abbia un accesso facile e costante all’acqua dolce.

Ciò è particolarmente importante per i cani che hanno difficoltà a spostarsi, a causa di artrite o altri problemi di mobilità, poiché potrebbero non avere voglia di fare lo sforzo per visitare la ciotola dell’acqua.

Nutrire cibo in scatola e persino mescolare temporaneamente una piccola quantità di acqua extra è un altro modo semplice per assicurarti che il tuo cane abbia abbastanza da bere durante il giorno.

3. Andare per più passeggiate
L’esercizio promuove il normale movimento all’interno del tratto gastrointestinale. Quindi, se il tuo cane è un po ‘bloccato, considera di portarlo a fare una passeggiata extra al mattino o al pomeriggio: assicurati prima che il tuo cane sia ben idratato.

L’esercizio combinato con gli odori di altri cani che hanno “usato” l’area in precedenza potrebbe solo fare il trucco per il tuo cane stitico.

4. Dai al tuo cane più fibre
Aggiungere fibre alla dieta del tuo cane può essere complicato, poiché può aiutare alcuni casi di stitichezza ma peggiorarne altri.

Pertanto, è meglio iniziare con una piccola quantità e monitorare come risponde il tuo cane stitico. Due opzioni sicure sono:

Zucca in scatola : i cani di piccola taglia possono ottenere 1 cucchiaino da tè mescolato ad ogni pasto. I cani più grandi possono sopportare fino a un cucchiaio o giù di lì. Nota: assicurati di usare la zucca in scatola, non il ripieno di torta di zucca.

Psyllium (p. Es., Metamucile non aromatizzato): prova a dare mezzo cucchiaino per 10 libbre di peso corporeo mescolato con un pasto una volta al giorno per iniziare.

5. Ottieni l’approvazione del tuo veterinario per l’uso di lassativi e clisteri
Se i lassativi naturali per cani non funzionano, chiedi al tuo veterinario altre opzioni.

NON dare al tuo cane stitico un lassativo senza prima parlare con il tuo veterinario. Molti non sono sicuri per i cani, soprattutto se usati in circostanze sbagliate.

Ma se il tuo veterinario è a suo agio nel farlo, potrebbe consigliarti di provare a dare al tuo cane leggermente stitico un delicato lassativo a casa prima di fissare un appuntamento. I gel lubrificanti a base di petrolio come Laxatone sono una buona prima opzione.

Se il tuo cane non mangia il gel da solo (la maggior parte sono aromatizzati per farli avere un buon sapore), non forzarlo. Inoltre, non dare mai al tuo cane olio minerale liquido per alleviare la stitichezza . Questo prodotto può causare una grave polmonite se inalato.

Non somministrare mai un clistere al cane a casa a meno che il veterinario non abbia raccomandato un prodotto specifico e abbia mostrato come eseguire la procedura in sicurezza.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...