Animali

Come far bere un cane malato?

Come già sapete, l’acqua è qualcosa di essenziale per tutti gli esseri viventi e che include i cani. Il processo di prendere l’acqua si chiama idratazione ed è necessario per ogni sorta di azioni che avvengono nel corpo del cane. Queste azioni includono la funzione renale, la digestione, l’attività del cervello, la produzione di saliva e molte altre cose.

Proprio come noi, anche i cuccioli bevono acqua da soli, ma devi comunque fornire loro una ciotola di acqua pulita . Ma cosa succede se Fido è malato e non può bere questo prezioso liquido da solo?

Bene, in quel caso, il proprietario deve agire e aiutare il cane a rimanere idratato , altrimenti le cose possono facilmente fare una svolta sbagliata.

In questo articolo, cercheremo di aiutarti a superare la sfida di far bere il tuo animale domestico malato e parleremo anche della quantità di H20 di cui avrà bisogno durante la sua malattia. Continua a leggere!

Come far bere acqua al cane malato?

Ci sono una serie di ragioni per cui il tuo cucciolo potrebbe rifiutarsi di bere acqua – come odori e luoghi sconosciuti, paura e brutte esperienze, oltre all’invecchiamento. Tuttavia, ci concentreremo sui cani malati in questo articolo e su come convincerli a idratare i loro corpi malati. Dai un’occhiata ai seguenti passaggi:

Passo 1
A differenza dei loro cugini più arroganti chiamati gatti, i cuccioli bevono molta acqua ogni volta che hanno sete. Probabilmente hai visto questa scena migliaia di volte: versi un po ‘di prezioso H2O nella ciotola e il tuo animale domestico inizia a trasportare felicemente il fluido nella sua bocca usando la lingua. Ma cosa succede se il cane perde il desiderio di visitare la ciotola? Nella maggior parte dei casi, questo è un segno abbastanza sicuro che il cucciolo è malato.

Se il tuo amato cane ha una sorta di condizione o malattia e quindi perde la voglia di bere, ciò porterà alla disidratazione e peggiorerà l’intera situazione. E sì, alla fine può portare alla morte. Una delle prime cose da fare qui è verificare se il cucciolo è disidratato.

Il modo per farlo è quello di pizzicare la pelle del cane – se non ritorna nella posizione normale, la disidratazione è già in atto e l’animale ha un serio bisogno di acqua. Un altro sintomo sarebbero le gengive secche.

Passo 2
Quando noti che il tuo animale domestico non sta più bevendo, vai a controllare la sua ciotola. Se l’acqua al suo interno non è abbastanza pulita o abbastanza fresca, sostituirla immediatamente. C’è una buona possibilità che Fido non voglia bere perché il liquido non ha un buon sapore e, fortunatamente, c’è un modo semplice per verificarlo. Una cosa cruciale qui è l’acquisto di una ciotola in acciaio inossidabile, poiché questi contenitori sono i migliori e anche i più pratici.

Passaggio n. 3
Se possiedi una grande casa, c’è una buona strategia che puoi implementare. Acquista diversi contenitori d’acqua e posizionali in tutti i punti che il tuo cucciolo di solito visita durante il giorno, e anche in quei luoghi in cui gli piace spesso riposare. In questo modo, Fido troverà l’idratazione molto più accessibile e più gestibile, soprattutto se ha difficoltà a muoversi.

mantieni il tuo cane idratato

Passaggio 4
In alcuni casi, il proprietario dovrà convincere il cane a bere più acqua a causa delle condizioni specifiche del cucciolo, che siano febbre, vomito costante, diarrea o altre condizioni che influiscono sull’idratazione. Se questo è il caso del tuo cucciolo, ci sono alcuni trucchi che potresti provare per attirare la sua attenzione e convincerlo a reidratare il suo corpo:

Puoi dare al tuo cane alcuni cubetti di ghiaccio – dopo tutto, i cubi contengono il prezioso liquido di cui il suo corpo malato ha bisogno.
Prova ad aggiungere un po ‘di zucchero (un cucchiaino) nella ciotola con acqua. L’odore dolce attirerà l’animale e renderà il bere più desiderabile.
Un altro modo sarebbe quello di immergere un batuffolo di cotone nell’acqua e spremerlo sulla bocca del cucciolo: leccherà le goccioline. Prova questo metodo se quelli sopra menzionati non funzionano.

Passaggio n. 5
Se il cane smette improvvisamente di bere e sembra triste e apatico, è essenziale portarlo dal veterinario più vicino il prima possibile. Esistono malattie come il parvovirus e il cimurro che hanno un effetto negativo sul desiderio di idratazione dell’animale e possono avere un impatto molto grave sulla salute del cane.

Quanta acqua dovrebbe bere un cane malato?

Questo dipende dalle condizioni attuali del cane e dalla malattia che ha. Questo è il motivo per cui è essenziale identificare la malattia in tempo, poiché alcune condizioni causano la disidratazione del corpo del cane, il che significa che il cane richiederà molto più H2O di quanto non faccia normalmente. All’altra estremità dello spettro ci sono i cosiddetti “bevitori eccessivi”, o i cuccioli che bevono troppo di questo prezioso liquido.

Non puoi davvero sbagliare seguendo la regola generale del pollice: un cane sano berrà da 30 a 40 ml di H2O per ogni chilo di peso. Sarebbe una buona idea ottenere l’assunzione giornaliera del tuo cane malato il più vicino possibile a questo numero, e puoi ottenerlo provando alcuni dei metodi sopra elencati.

Una cosa che è molto più importante del cucciolo che beve una quantità specifica è che il proprietario noti i cambiamenti nelle abitudini di consumo dell’animale. Se li noti in tempo, la condizione potenzialmente letale sarà più facile da identificare e trattare. Ricorda di rimanere sempre in contatto con il tuo veterinario.

Conclusione

Se tutto ciò ti sembra abbastanza spaventoso, ci sono anche alcune buone notizie: il cambiamento nelle abitudini di consumo del tuo animale domestico potrebbe non richiedere un viaggio immediato dal veterinario locale. Se il tuo cane sembra e sembra felice, non è davvero una grande preoccupazione; ma se noti altri segni di malattia, non esitare a portare il cane dal veterinario: potrebbe salvargli la vita.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...