Animali

Come insegnare a un cane a stare ovunque

Insegnare a un cane a restare è un esercizio divertente da praticare. E i cani lo adorano perché imparano semplicemente a rilassarsi e ricevono dolcetti per cani per non muovere un muscolo!

Alcuni cani eccellono nel rimanere migliori di altri semplicemente perché potrebbero essere più vecchi, avere meno energia o essere meno motivati ​​(più pigri). Ma a qualsiasi cane può essere insegnato a stare ovunque e ovunque, e puoi insegnargli e condizionarlo a guardare con impazienza a qualsiasi comportamento di obbedienza o addestramento del cane.

Dopo aver imparato le basi per far stare fermo il tuo cane e non muoversi in ambienti familiari, come la tua camera da letto, il soggiorno o il cortile, puoi progredire lentamente in altri ambienti molto più distratti.

Quindi puoi far eseguire al tuo cane un “soggiorno” in modo affidabile e senza muoversi nei parchi per cani, nei ristoranti o quando cammina al guinzaglio.

Che cos’è un soggiorno verso il basso?
Per evitare confusione, cerchiamo di essere chiari su quale tipo di comportamento di soggiorno vogliamo prima di iniziare. Un soggiorno ha tre diverse posizioni: stand-stay, sit-stay o down-stay. E ci sono quattro diversi tipi di posizioni down-stay:

Prono (testa che tocca il pavimento)
Sfinge (posizione prona con la testa eretta)
Laterale (sdraiato sul lato)
Supino (cane completamente supino con il muso rivolto verso il cielo)
In questo articolo, ci concentreremo forse sul tipo più comodo di decubito per il cane, che è anche il comportamento che la maggior parte dei genitori di animali desidera: un decubito laterale. Questa è anche la posizione che suscita una risposta di rilassamento nella maggior parte dei cani.

Alcuni cani preferiscono una posizione prona, quindi va bene anche quella. Non consiglio di praticare una posizione sfinge o supina perché sono troppo difficili da lavorare e premiare il cane in modo appropriato e non sono realistici per scopi pratici “reali”.

Prepara il terreno per l’addestramento del cane
Come con qualsiasi addestramento del cane, vogliamo preparare noi stessi e il cane per il successo. In tal modo, assicurati di non avere fretta e di poter dedicare il tuo tempo e le tue energie a lavorare esclusivamente con il tuo cane. Può essere utile assicurarsi che il tuo cane sia dal lato stanco dello spettro, o almeno rilassato. Ciò significa scegliere un momento ottimale della giornata in cui il tuo cane ha un livello di energia ridotto, magari dopo l’esercizio.

Rendi il più facile possibile per il tuo cane avere successo ed eseguire il comportamento previsto. Se provi a praticare un soggiorno verso il basso dopo che il tuo cane si è svegliato da un pisolino o al mattino, non sarà facile per nessuno di voi.

Praticare i soggiorni laterali in basso
Il trucco per prendere qualsiasi comportamento del cane sulla strada è progredire gradualmente. Inizia a casa, dove il tuo cane è più a suo agio e molto probabilmente ti offrirà un soggiorno affidabile e naturale.

Esistono diversi modi per insegnare a un cane a scendere:

Cattura semplicemente il loro comportamento e segna ogni volta che il tuo cane si sdraia sul letto o sul pavimento con un “Sì” verbale o un clic
O

Chiedi loro di sdraiarsi al momento giusto con il tuo linguaggio del corpo o un segnale verbale e contrassegna quel momento con un suono verbale o udibile (come un clicker)
Quindi ricompensali immediatamente con una ricompensa alimentare di alto valore. Una volta che il tuo cucciolo ha perfezionato questo, puoi aggiungere la parte “rimani”.

Incoraggia il tuo cane a non muovere un muscolo e a rilassarsi. Premia il tuo cane quando sei accanto al tuo cucciolo invece di terminare l’esercizio a distanza con un “Sì” e far correre il cane eccitato verso di te. Vuoi che il tuo cane capisca che non deve muovere un muscolo o eccitarsi per essere ricompensato, anche dopo che la sessione è terminata.

Altrimenti, il cane viene condizionato a venire da te e correre a prendere il suo bocconcino. Questa pratica crea eccitazione e disinibizione nel tuo cane quando vogliamo sviluppare e coltivare il comportamento opposto.

Una volta che il tuo cucciolo è desideroso di sdraiarsi in casa e restare, puoi praticare questo comportamento in ambienti leggermente più distratti e diversi. I down-stay sono un comportamento divertente e facile perché un cane si rilassa e viene ricompensato per aver eseguito un comportamento naturale senza dover fare nulla di difficile. Ma tieni presente che non muoversi è molto difficile per molti cuccioli, cani da lavoro e cani ad alta energia!

Praticare un Down-Stay con distrazioni
Man mano che avanzi in ambienti sempre più difficili e fastidiosi, pratica il down-stay a durate e distanze più lunghe. Integra lentamente una di queste distrazioni a un ritmo lento e progressivo:

Allontanati dal tuo cane rapidamente e a velocità diverse.
Prova ad allontanarti dalla vista per brevi periodi accumulando tempo.
Muoviti intorno al tuo cane in cerchio.
Salta su e giù o fai jogging sul posto.
Fai salti o spinte tozze.
Quando pensi davvero che il tuo cane ce l’abbia, inizia a stropicciare alcune buste di cibo. Fai finta di aprire il suo cibo per cani o di aprire la porta del frigorifero. Se ancora non si muove, è tempo di passare alla fase successiva di distrazione, forse all’aperto.

Sii consapevole della precisione, dell’accuratezza, della latenza e della velocità del tuo cane e continua a premiare solo le migliori iterazioni del comportamento. Questa messa a punto di un comportamento è il modo in cui un cane progredisce rapidamente.

Quando si verificherà quel momento eureka, tu e il tuo cane inizierete a comunicare in modo efficace, efficiente e chiaro e il processo di addestramento sarà un’esperienza di apprendimento gioiosa e divertente per tutti.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...