Animali

Come proteggere il tuo cane dal freddo in inverno

Come la loro (presunta) nemesi, il corriere postale, anche ai cani piace pensare che “né neve né pioggia né caldo né oscurità” impediranno loro di uscire all’aperto. Tuttavia, non tutti i cani sono fatti per tutte le stagioni. Piccole taglie, cappotti sottili e cuscinetti sottili possono rendere molto impegnativo il camminare sulla neve e sul ghiaccio per molti cani nei climi più freddi.

Immagina di uscire a piedi nudi in una giornata molto fredda. Anche se eri una persona che camminava a piedi nudi per tutto il tempo, il freddo più duro poteva mettere un freno alla tua esperienza. Non solo, ma potrebbe causare lesioni. Anche i nostri cani hanno bisogno di aiuto.

I mesi invernali sono molto diversi per i cani e sono esposti a temperature estreme, ghiaccio e neve, cambiamenti nell’ambiente interno (bassa umidità e maggiore, calore più secco) e sostanze chimiche utilizzate per sciogliere il ghiaccio. Tutti questi fattori possono causare al tuo cane una sorta di lesione o problemi dolorosi ai piedi. Ecco perché molti cani hanno bisogno della protezione della zampa durante l’inverno. Infatti, se guardi la slitta trainata da cani campione in TV, vedrai persino che molte squadre mettono scarpe speciali sui cani che corrono prima, durante e dopo le loro gare per aiutarli a sopportare il freddo.

L’inverno è una sfida
Se vivi in ​​una zona in cui gli inverni durano alcuni mesi e le condizioni richiedono un costante stato di vigilanza, può iniziare a sembrare una vera sfida. Tuttavia, solo istituire un programma di ispezioni delle zampe, fare la toelettatura e un po ‘di condizionamento con cera o balsamo e investire agenti antigelo sicuri per gli animali domestici, nonché stivali o stivaletti può fare la differenza.

Tieni presente, tuttavia, che i piedi del tuo cane non sono a rischio solo all’aperto. L’interno è altrettanto impegnativo, e talvolta un proprietario di un animale domestico può peggiorare i problemi senza nemmeno rendersene conto.

Ti suggerisco di considerare questi problemi in aggiunta ai suggerimenti sopra se trovi che i piedi del tuo cane mostrano ancora segni di stress invernale:

Considera l’umidità in casa: non solo il passaggio dal freddo all’esterno al caldo interno mette a rischio te e il tuo animale domestico per l’irritazione della pelle, ma la mancanza di umidità all’interno può essere in condizioni quasi desertiche.
Ridurre il bagno – Potrebbe sembrare saggio fare il bagno a un cane in inverno, ma se lo fai, potresti rimuovere gli oli naturali che aiuterebbero il pelo (e la pelle dei piedi) a rimanere il più umido e confortevole possibile. Considera di ridurre i bagni a una o meno una settimana durante la stagione di riscaldamento.
Metti più acqua – Potresti voler tirare più ciotole o investire in una più grande per assicurarti che il tuo cane abbia molta acqua da bere. Ciò mantiene la pelle idratata e previene le screpolature su zampe e cuscinetti.
La spazzolatura aiuta: quando si spazzola un cane (a pelo lungo o corto), si eliminano i peli morti e si aumenta anche la circolazione nella pelle.
Se il tuo cucciolo sembra esitare ad andare all’aperto in inverno, potrebbe non essere progettato per il freddo. Puoi aiutarli a ottenere l’esercizio e l’aria fresca di cui hanno bisogno usando alcuni dei suggerimenti per la cura della zampa sopra.

E cerca di ricordare che se il tempo all’esterno è troppo freddo per te (e anche se ti senti molto freddo all’interno), è probabile che il tuo animale domestico si senta lo stesso. Non forzare mai un cane all’aperto quando fa freddo se sei preoccupato che faccia troppo freddo. Non è insolito che gli animali attivi passino per qualche giorno a soffrire se le temperature esterne sono intollerabili. Fai solo quello che facciamo: portali fuori per i loro “affari” e lascia che ti diano quando sono pronti a rientrare. È probabile che siano altrettanto infelici per il clima freddo e saranno felici di coccolarsi sul divano fino a quando le temperature sono un po ‘meno rigide

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...