Animali

Comprensione dell’ansia nei cani

Se tu o una persona cara avete mai affrontato l’ansia, allora sapete che può essere estenuante fisicamente ed emotivamente passare la giornata. Lo stesso vale per i cani. Le molte diverse cause di ansia nei cani, se non affrontate, possono causare paura a lungo termine per tutta la vita del tuo cucciolo. Sapere da quale forma di ansia soffre il tuo cane è il primo passo per dare sollievo al tuo bambino.

È importante tenere d’occhio le indicazioni esterne di un cane ansioso per comunicare con il veterinario e trovare le migliori opzioni per il trattamento. Questi potrebbero includere abbaiare eccessivo, leccare, ansimare, distruggere oggetti domestici, aggressività o diarrea.

Ansia comportamentale e situazionale

I cani in genere avvertono due tipi principali di ansia:

L’ansia comportamentale è una costante sensazione ansiosa di qualcosa. L’ansia da separazione, ad esempio, è un tipo di stress comportamentale a cui molti proprietari di animali domestici assistono a casa. Noterai che questi cani, noti anche come “cani velcro”, agiscono mentre sei via (masticare mobili, avere incidenti all’interno, ecc.) A causa dello stress di essere soli.

Si ritiene che questo tipo di ansia sia più comune (anche se non sempre è così) negli animali domestici che sono stati in più case, che sono stati abusati o hanno perso qualcuno vicino a loro, così come le razze molto dipendenti dall’uomo che tendono fare affidamento sulla nostra compagnia più di altri.

L’ansia situazionale , d’altra parte, si verifica durante situazioni insolite che impediscono al cucciolo di calmarsi. Questi possono includere temporali, visite veterinarie, viaggi in auto o vacanze (in particolare il 4 luglio e Halloween).

L’ansia arriva anche con la vecchiaia. Simile all’Alzheimer nell’uomo, i cani anziani tendono a sviluppare disfunzione cognitiva canina (CCD) o “demenza da pecorino” man mano che invecchiano. Uno studio condotto presso la Behavior Clinic dell’Università della California, Davis ha mostrato che il 28% dei cani di età compresa tra 11 e 12 anni e il 68% dei cani di età compresa tra 15 e 16 anni, mostravano uno o più segni di compromissione cognitiva.

I segni a cui prestare attenzione includono la stimolazione, il disorientamento, lo sguardo incessante in un punto e i cambiamenti nel programma del sonno. È sempre importante parlare con il veterinario se noti uno di questi sintomi, poiché potrebbero essere qualcos’altro.

Durante attacchi di ansia, ci sono cose che puoi fare come proprietario di un animale domestico per alleviare il nervosismo del tuo cane:

Crea un ambiente sicuro: quando esci, o un evento come un temporale fa sì che il tuo cucciolo si nasconda in un angolo, accenda musica rilassante o la TV per il tuo cane. C’è persino musica là fuori creata appositamente per i cani rilassanti! L’esercizio quotidiano e la stimolazione mentale (come un giocattolo puzzle) possono aiutare a stancare il tuo cucciolo prima di partire. Puoi anche creare uno spazio sicuro come una cassa o un letto. Lasciare oggetti con il tuo profumo, come i vestiti, può rilassare ancora di più il tuo animale domestico, specialmente quando non sei a casa.
Chiedi aiuto: non c’è vergogna nel chiedere assistenza! Se devi partire per lunghi periodi, chiedi a qualcuno di venire a passeggiare o giocare con il tuo cane. Puoi anche lavorare con addestratori specializzati in cani paurosi e ansiosi per aiutarti a trovare una routine che funzioni per te e il tuo familiare a quattro zampe.
Parla con il tuo veterinario: per casi gravi di ansia, non esitare a chiedere aiuto al veterinario. Il tuo cane potrebbe aver bisogno di farmaci per l’ansia o soluzioni che richiedono assistenza professionale come massaggi o agopuntura per alleviare lo stress.
Rimedi naturali: le alternative naturali possono anche essere benefiche anziché o in combinazione con i farmaci. Per eventi come una festa rumorosa o una tempesta, molti genitori di animali domestici usano coperte ponderate o magliette da tuono progettate per aggiungere una leggera pressione che ha un effetto calmante. L’uso di olii essenziali in un diffusore, come lavanda o citronella, è anche detto per portare una sensazione calmante.
Ci sono integratori calmanti , che è una miscela di tre ingredienti naturali (radice di valeriana, passiflora e magnesio), può tranquillamente ridurre lo stress in situazioni che comunemente causano tensione come ansia da separazione, cambiamenti dell’umore e irritabilità.

Nota: parla sempre con il tuo veterinario di eventuali nuovi integratori, farmaci o rimedi che vorresti provare per il tuo cane!

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...