Animali

Cosa fa la filariosi cardiopolmonare ai cani?

Qualche anno fa si poteva dire che il tuo cane non era a rischio di filariosi cardiopolmonare a causa del luogo in cui vivi; tuttavia, oggi, questo è un modo pericoloso di pensare.

Secondo l’ American Heartworm Society , casi di filariosi cardiopolmonare nei cani sono stati segnalati in tutti gli stati degli Stati Uniti, comprese le Hawaii e l’Alaska.

I vermi filari possono infettare il tuo cane per anni o mesi prima ancora di notare alcun sintomo, momento in cui il tuo cane potrebbe essere troppo malato per ricevere cure salvavita. Il miglior trattamento è la prevenzione che viene data ogni mese dell’anno, anche se nevica.

La chiave per comprendere la dirofilaria canina ( Dirofilaria immitis ) e l’impatto dannoso che possono avere sulla salute del tuo cane è capire come il tuo cane contrasta la dirofilaria, cosa succede al suo corpo una volta infettato e quanto sia rigoroso il trattamento.

Quindi puoi capire perché è fondamentale prevenire le infezioni da filariosi piuttosto che lasciare che il tuo cane si infetti e fargli subire le conseguenze.

Come i cani ottengono la dirofilaria
La filariosi cardiopolmonare inizia con un animale infetto, noto come la fonte, che ha microfilarie (filariosi larvali immaturi) che circolano nel sangue. Quando una zanzara morde l’animale, inavvertitamente succhia anche un certo numero di microfilarie.

Le microfilarie migrano verso le ghiandole salivari della zanzara, che consente loro di scavare nel tuo animale domestico attraverso la piccola ferita del morso di una zanzara.

Dopo essere entrata in un ospite, la larva attraversa la sua prima muta nel corso di 1-12 giorni. La maggior parte della prevenzione della filariosi cardiopolmonare è mirata a questa fase iniziale.

La seconda muta avviene entro i prossimi 45-65 giorni. Dopo la seconda muta, la filaria adulta giovanile si fa strada attraverso i tessuti dell’ospite e fino al cuore già 70 giorni dopo essere entrata per la prima volta nell’ospite.

La maggior parte dei giovani filariosi adulti arriva nel cuore entro 90 giorni, dove crescono rapidamente in lunghezza e dimensioni. I maschi possono crescere fino a 6-7 pollici di lunghezza, mentre le femmine possono crescere fino a 10-12 pollici di lunghezza.

Le dirofilarie continuano effettivamente a crescere dopo aver raggiunto la maturità sessuale (circa tre mesi dopo essere entrate nel cuore) e le femmine accoppiate iniziano a passare le microfilarie nel sangue.

Una volta che le microfilarie iniziano a circolare nel sangue di un cane, sono diventate un ospite e sono in grado di trasmettere la malattia alle zanzare.

Le dirofilarie continueranno a vivere nel cuore fino alla morte, in genere 5-7 anni.

Gli effetti dannosi della filaria nei cani
Quando un cane viene infettato per la prima volta da dirofilarie, non ci sono segni visibili o rilevabili. In effetti, anche un esame del sangue inizialmente non rileverà i vermi.

I cambiamenti nei cani iniziano durante la muta finale delle larve della filaria; è allora che le larve immature arrivano nel ventricolo destro e nei vasi sanguigni vicini.

Quando inizi a vedere segni di filariosi cardiopolmonare nei cani, è dovuto a due fattori:

Il danno che i vermi causano alle arterie dei polmoni (arterie polmonari)

L’ostruzione del flusso sanguigno che deriva dall’infiammazione e dal numero di filariosi presenti

Un’altra complicanza che alcuni animali sviluppano è simile a un’allergia alla dirofilaria, o alle microfilarie, che può causare segni variabili simili alle allergie o all’asma .

Danno arterioso
Entro pochi giorni, il rivestimento delle arterie del tuo animale domestico inizierà a subire danni. Il corpo risponde inducendo l’infiammazione dell’arteria, chiamata arterite, e altre infiammazioni nell’area per cercare di curare il danno.

Sfortunatamente, le dirofilarie causano danni a un ritmo più veloce di quanto il corpo possa guarire.

Nel tempo le arterie sviluppano alcune caratteristiche tipiche della filariosi cardiopolmonare; spesso questi cambiamenti possono essere visti ai raggi X. I vasi diventano tortuosi e dilatati. I coaguli di sangue e gli aneurismi sono effetti collaterali comuni e può verificarsi il blocco completo dei piccoli vasi sanguigni.

Blocchi del flusso sanguigno e accumulo di liquidi
La massa di filariosi nel corpo del tuo cane può causare un blocco significativo al normale flusso di sangue. A seconda delle dimensioni dei vasi sanguigni del tuo cane, anche un verme può causare danni significativi.

Il sangue verrà reindirizzato alle arterie che non sono appesantite dai vermi, il che si traduce in blocchi completi e parziali dei vasi sanguigni. Ciò fa sì che il fluido si accumuli attorno a questi vasi sanguigni nei polmoni e riduce l’efficacia della capacità del polmone di ossigenare il sangue.

Pensa a un tubo da giardino. Se pezzi di detriti bloccano il tubo, la pressione si accumula poiché il flusso dell’acqua è ostruito. Questo è ciò che accade al cuore e ai vasi sanguigni quando sempre più filariosi si riuniscono nel ventricolo destro.

A causa dell’infiammazione, dell’ostruzione dei vasi sanguigni e dell’accumulo di liquidi, inizierai a vedere la “tosse da filariosi”. Il tuo animale domestico può anche mostrare intolleranza all’esercizio, sangue dal naso, mancanza di respiro e perdita di peso.

Più piccolo è il tuo animale domestico, meno worm servono per causare questi problemi.

Insufficienza cardiaca
Man mano che i vermi immaturi continuano ad arrivare e maturare nel cuore e nei polmoni, le reazioni del tuo cane diventeranno più significative e i segni peggioreranno.

I vasi sanguigni e il tessuto polmonare circostante sono danneggiati, il che, a sua volta, aumenta la pressione sanguigna ( ipertensione ) nella parte destra del cuore e della vena cava, causando alla fine insufficienza cardiaca.

La gravità dipende dal numero di filariosi presenti e dalla reazione del cane ai vermi.

Sindrome di Caval
La sindrome di Caval è una grave complicanza della filariosi cardiopolmonare cronica ed è uno dei segni più gravi di un’infezione.

I sintomi della sindrome di caval includono:

Anoressia acuta

Problema respiratorio

Debolezza

Anemia

Emoglubinuria

Disfunzione epatica e renale

Segni di insufficienza cardiaca in avanti e all’indietro

Con la sindrome di caval, c’è un blocco quasi completo di tutto il flusso sanguigno, con conseguente collasso improvviso. Questa gravità della filariosi cardiopolmonare è mortale, anche con cure di emergenza.

Diagnosi positiva di filariosi cardiopolmonare
Di solito, una volta effettuata una diagnosi tramite un esame del sangue, il veterinario ordinerà radiografie, un esame emocromocitometrico completo (CBC), un profilo chimico (valuta la funzione degli organi del corpo) e un’analisi delle urine per determinare l’impatto dell’infezione da filariosi cardiopolmonare sulla salute del tuo cane.

I cani positivi alla filariosi cardiopolmonare che mostrano segni di malattie cardiache possono avere una valutazione cardiaca completa o una valutazione di qualsiasi altra area del corpo indicata dai risultati del test iniziale.

Dopo aver valutato il tuo cane, il veterinario valuterà la gravità dell’infezione per determinare in quale delle quattro classi di filariosi cadono il tuo cane. Determinando la classe di filariosi cardiopolmonare, il veterinario può scegliere il miglior metodo di trattamento.

Classe I: rischio più basso
Questi cani sono giovani e sani con una minima malattia da filariosi cardiopolmonare che è evidente ai raggi X, ma tutti gli altri test sono normali.

Classe II: moderatamente affetta
Nella classe II, i cani hanno tosse e difficoltà a respirare. I cambiamenti sono visibili ai raggi X e le analisi del sangue possono rivelare alcuni danni ai reni e / o al fegato.

Classe III: gravemente affetto
I cani tossiscono, hanno difficoltà a respirare e sperimentano una significativa perdita di peso. È presente un danno visibile ai raggi X e gli esami del sangue mostrano danni ai reni e / o al fegato.

Classe IV: sindrome cavale
Il cane sta crollando per lo shock. Tutte le anomalie di cui sopra sono più intense e il cane sta morendo. Una volta che un cane raggiunge la classe IV, viene trattato con la rimozione chirurgica di alcuni vermi, se possibile. Ma non vi è alcuna garanzia che questo trattamento avrà successo. Molti pazienti con sindrome di caval muoiono durante o nonostante il trattamento.

Gli effetti del trattamento della filariosi cardiopolmonare
Senza trattamento, un cane positivo alla filariosi cardiopolmonare progredirà rapidamente attraverso le fasi della filariosi cardiopolmonare fino a raggiungere la sindrome di caval. Un cane con filariosi cardiopolmonare non vivrà una vita lunga o sana: è necessario un trattamento per la loro sopravvivenza.

I vermi adulti vengono prima trattati, quindi viene utilizzato un metodo diverso per uccidere le microfilarie e le larve in migrazione. Devono essere eliminati separatamente, poiché nessun farmaco uccide entrambi.

Il trattamento della filaria nei cani è un processo lungo e in più fasi. Occorrono più di sei mesi per completare un trattamento contro la filariosi cardiopolmonare e quindi testare un cane per confermare che ha funzionato. Durante questo periodo, questo è ciò che dovrà affrontare il tuo cucciolo:

Restrizione all’esercizio
La prima parte del trattamento è la limitazione obbligatoria dell’esercizio. Questo viene fatto per mantenere bassa la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna del tuo cane al fine di ridurre il rischio di morire o che i vermi morti causino una reazione allergica.

Questa restrizione continuerà durante il trattamento del tuo cane fino a quando non sarà dimostrato il successo. È essenziale che vi aderiate perché può prevenire complicazioni cardiopolmonari molto gravi e fatali.

Antibiotici e steroidi
Dopo una diagnosi confermata di filariosi cardiopolmonare, il veterinario prescriverà un antibiotico e uno steroide.

L’antibiotico aiuta a uccidere un batterio che si trova all’interno della filaria. Questo indebolisce i vermi e li rende più suscettibili ai farmaci di trattamento. Lo steroide aiuta a ridurre il rischio di reazioni allergiche da vermi morenti.

Il tuo veterinario inizierà anche il tuo cane con la prevenzione mensile della filariosi cardiopolmonare per aiutare a prevenire nuove infezioni.

Iniezioni di adulticidi
Il medicinale su prescrizione usato per uccidere la filaria adulta è chiamato “adulticida”. L’unico farmaco adulticida approvato per il trattamento della filaria è la melarsomina dicloridrato.

La melarsomina dicloridrato è un derivato dell’arsenico che viene somministrato mediante un’attenta iniezione intramuscolare. Un cane positivo alla filariosi cardiopolmonare dovrà in genere ricevere tre di queste iniezioni dolorose.

Riceveranno la loro prima iniezione 30 giorni dopo aver terminato il ciclo di antibiotici e steroidi. Dopo altri 30 giorni, il tuo cane riceverà la seconda iniezione, seguita dalla terza il giorno successivo.

La melarsomina dicloridrato ha il potenziale per effetti collaterali significativi dovuti alla distruzione dei vermi adulti e al conseguente blocco e infiammazione dei vasi sanguigni.

Uno stretto monitoraggio veterinario è fondamentale. Gli effetti collaterali possono essere immediati o richiedere fino a due settimane per manifestarsi.

Poiché l’infiammazione raggiunge il picco dopo il trattamento con adulticida a 5-10 giorni, a volte vengono utilizzati farmaci antinfiammatori.

Tuttavia, alcuni farmaci antinfiammatori possono ridurre l’efficacia dell’adulticida, quindi un veterinario consiglierà quando è meglio usarli, se non del tutto.

Circa quattro mesi dopo la terapia con adulticida, il tuo cane verrà ritestato per la presenza di filariosi. Questo determinerà se sarà necessario un secondo trattamento.

Prevenzione della filariosi cardiopolmonare
La prevenzione della filaria dovrebbe essere praticata tutto l’anno, anche se non pensi che le zanzare siano attive.

È molto più semplice prevenire la filariosi cardiopolmonare che curarla in seguito e far sì che il tuo cane attraversi il dolore della malattia stessa e anche il suo trattamento.

Finché lo dai al tuo cane ogni mese (o come prescritto), la prevenzione della filariosi cardiopolmonare è molto efficace nel prevenire le infezioni e le malattie da filariosi.

Il tuo veterinario può determinare quale tipo di prescrizione per la prevenzione della filariosi cardiopolmonare utilizzare per il tuo cane. Idealmente, i cani iniziano con i preventivi mensili contro la filariosi cardiopolmonare all’età di 8 settimane.

Tutti i cani dovrebbero anche sottoporsi a un esame del sangue per la filariosi cardiopolmonare a circa 7 mesi di età e quindi essere riesaminati su base annuale (o secondo le raccomandazioni del veterinario).

Eventuali dosi preventive mancate devono essere comunicate al veterinario e la ripetizione del test deve essere programmata di conseguenza.

La filariosi cardiopolmonare è un grave problema di salute con conseguenze mortali, ma la prevenzione è facile.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...