Animali

Cos’è l’anaplasmosi nei cani? Sintomi e trattamento

Trovare un segno di spunta sul tuo cane è sconvolgente per una serie di motivi. Innanzitutto, come tutti sappiamo, è un po ‘disgustoso, specialmente quando la zecca si è nutrita per un po’ ed è gonfia come un’uva passa succhiasangue. Ancora più importante, le zecche portano una varietà di malattie che possono essere trasmesse sia ai cani che agli esseri umani. Mentre molte persone hanno familiarità con la malattia di Lyme , l’anaplasmosi è una malattia trasmessa dalle zecche meno conosciuta ma anche significativa che può colpire sia te che il tuo cane. Ecco cosa devi sapere:

Cos’è l’anaplasmosi?
L’anaplasmosi è una malattia batterica che, in un cane, si presenta in due forme. Anaplasma phagocytophilium infetta i globuli bianchi (questa è la forma che si trova anche nelle persone). Un secondo tipo di organismo Anaplasma, Anaplasma platys , infetta le piastrine di un cane.

L’anaplasma si verifica in molte regioni degli Stati Uniti e del Canada, correlato alla presenza delle specie di zecche che trasmettono la malattia. Le aree con la maggiore incidenza di anaplasmosi canina sono gli stati nord-orientali, gli stati del Golfo, la California, il Midwest superiore, gli stati sud-occidentali e le regioni dell’Atlantico centrale. Come puoi vedere, questo copre un’area sostanziale.

Secondo il Companion Animal Parasite Council , l’incidenza dell’anaplasmosi nei cani è in aumento. Nel 2016, le aree in cui si prevedeva che l’anaplasmosi avrebbe avuto un aumento particolarmente significativo includevano la California settentrionale, New York, la Pennsylvania occidentale e la Virginia occidentale.

Come viene trasmessa l’anaplasmosi?
Anaplasma platys viene trasmesso dalla zecca del cane marrone. Anaplasma phagocytophilium è trasmesso dalla zecca del cervo e dalla zecca occidentale dalle zampe nere. Poiché la zecca del cervo e la zecca occidentale delle zampe nere sono anche vettori di altre malattie, non è raro che i cani siano co-infettati da più malattie trasmesse dalle zecche come l’ Ehrlichia , la febbre maculosa delle montagne rocciose e la malattia di Lyme. Non ci sono prove che i cani possano trasmettere direttamente il batterio Anaplasma alle persone.

L’anaplasmosi si verifica in tutto il mondo in un ampio numero di mammiferi, inclusi cani, gatti e persone. Si pensa che i roditori siano il serbatoio di A. phagocytophilum mentre si teorizza che i cani siano il serbatoio di A. platys . In entrambi i casi, mentre i mammiferi sono il serbatoio, le zecche sono il mezzo di trasmissione.

Quali sono i sintomi dell’anaplasmosi?
I sintomi di solito iniziano entro una o due settimane dalla puntura e dalla trasmissione della zecca. Poiché i due principali organismi di anaplasmosi infettano diversi tipi di cellule, i sintomi variano a seconda dell’organismo che ha infettato il cane.

A. phagocytophilium è la forma più comune di anaplasmosi. I sintomi sono generalmente vaghi e aspecifici, il che può rendere difficile la diagnosi poiché non esiste un segno chiaro che renda sospettoso per la malattia. Nelle persone, i sintomi più comunemente riportati sono febbre, mal di testa, brividi e dolori muscolari. Mentre possiamo estrapolare come potrebbero sentirsi gli animali domestici, siamo limitati a ciò che possiamo osservare quando descriviamo quali sono i sintomi dell’anaplasmosi nei cani. I segni segnalati includono:

Zoppia e dolori articolari
Letargia
Inappetenza
Febbre
Meno comunemente: tosse, convulsioni, vomito e diarrea
A. platys infetta le piastrine, responsabili della coagulazione del sangue. Pertanto, i segni di questa forma di anaplasmosi sono legati all’incapacità del corpo di fermare adeguatamente il sanguinamento e includono lividi e macchie rosse sulle gengive e sulla pancia, nonché sangue dal naso.

Come viene diagnosticata l’anaplasmosi?
Il tuo veterinario inizierà prendendo una storia completa della salute del tuo cane ed eseguendo un esame fisico. Il veterinario può anche suggerire una serie di test a seconda del sospetto clinico di anaplasmosi. Gli animali che hanno una storia di esposizione alle zecche, vivono in un’area endemica e hanno i segni appropriati sono tutti considerati a rischio.

Un esame del sangue è il primo passo per valutare le cellule del sangue e le piastrine. Sebbene l’organismo possa occasionalmente essere identificabile al microscopio, in laboratorio vengono eseguiti test più accurati. Questi test includono ELISA (test immunoassorbente legato all’enzima), IFA (anticorpo fluorescente indiretto) e PCR (reazione a catena della polimerasi).

Come viene trattata l’anaplasmosi?
L’anaplasmosi può essere trattata con l’antibiotico doxiciclina. Prima nel corso della malattia inizia il trattamento, migliore è il risultato. La maggior parte dei cani viene trattata per 30 giorni interi, anche se spesso si osserva un miglioramento nei primi giorni di trattamento. La prognosi a lungo termine per i cani che hanno subito un ciclo completo di trattamento è eccellente. Non è noto se alcuni cani diventino portatori persistenti senza mostrare segni clinici di malattia; alcuni cani possono continuare a risultare positivi all’anaplasmosi anche dopo il trattamento e apparire clinicamente sani.

Come prevengo l’anaplasmosi?
La migliore prevenzione include una rigorosa prevenzione delle zecche. I trattamenti di prevenzione delle zecche “naturali” sono generalmente scarsamente efficaci, specialmente nelle aree altamente endemiche. È disponibile un’ampia varietà di trattamenti spot-on efficaci, farmaci orali e collari per zecche per soddisfare al meglio le esigenze del tuo cane; consulta il tuo veterinario per la scelta più adatta a te.

Controlla il tuo cane per le zecche ogni giorno, assicurandoti di controllare tra le dita dei piedi, sotto il colletto, dietro le orecchie e sotto le ascelle. Usa le dita per passare attraverso il pelo del tuo cane, cercando i dossi. Le zecche variano dalle dimensioni di una capocchia di spillo a quelle di un’uva; mentre di solito sono di colore marrone scuro o nero, diventano grigi dopo essere stati attaccati e nutriti per un periodo di tempo. Afferra la zecca vicino alla pelle usando una pinzetta o un dispositivo appositamente progettato per la rimozione delle zecche. Smaltisci il segno di spunta mettendolo in alcool o sciacquando il water.

Il trattamento profilattico con doxiciclina dopo una puntura di zecca non è una pratica comune nella medicina veterinaria. Il trattamento antibiotico è riservato ai cani che sono clinicamente malati e sono risultati positivi al batterio anaplasma.

Sebbene l’anaplasmosi non riceva la stessa attenzione di altre malattie trasmesse dalle zecche come Lyme ed Ehrlichia, rimane una malattia significativa dei cani e viene diagnosticata con maggiore frequenza negli Stati Uniti. È importante ricordare che un cane a cui è stato diagnosticato un tipo di malattia trasmessa dalle zecche può averne anche altri a causa del vettore condiviso. Sebbene la prevenzione della trasmissione attraverso un buon controllo delle zecche sia il modo migliore per proteggere il tuo animale domestico, è una buona notizia che abbiamo a disposizione un trattamento efficace. Se pensi che il tuo animale domestico possa essere stato esposto a qualsiasi malattia trasmessa dalle zecche, fallo sapere al tuo veterinario in modo che possa riportare il tuo cane sulla buona strada.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...