Animali

Demenza del cane: sintomi, diagnosi e trattamento

Può essere triste guardare i nostri amati compagni invecchiare e diventare sempre più confusi – ma sapere cosa stai affrontando può aiutarti a renderli felici e al sicuro fino alla fine.

I cani con disfunzione cognitiva canina di solito passano dall’essere solo un po ‘”spacy” o confusi a “perdersi” o “bloccati” nelle proprie case. I cani in questa fase della malattia richiedono una gestione e una supervisione extra per tenerli al sicuro.

Mercury, il mio mix di Chihuahua, quest’anno ha compiuto 17 anni, rendendolo (di gran lunga) il cane più vecchio di tutti i cani del mio amico. Quando le persone lo vedono, sono sempre orgoglioso che difficilmente riescono a credere che sia vecchio quanto lui. Nonostante la sua età, Mercurio è ancora in ottima forma fisica e mantiene una vita attiva.

Sebbene Mercurio sia ancora molto attivo, posso dire che sta rallentando e ci sono giorni in cui, solo per un momento, sembra un po ‘confuso. I nostri veterinari indicano che questa è una parte normale dell’invecchiamento, ma mi preoccupa.

È stato stimato che oltre il 14% dei cani di età superiore agli 8 anni mostra alcuni sintomi di disfunzione cognitiva legata all’età – e un enorme 68% dei cani di età compresa tra 15 e 16 anni presenta sintomi di compromissione cognitiva.

Alcuni proprietari di animali domestici potrebbero scherzare sul “cagnolino di Alzheimer”, ma è una cosa reale. La malattia degenerativa del cervello che è molto simile all’Alzheimer nell’uomo è propriamente chiamata disfunzione cognitiva canina (CCD).

Gaemia Tracy, DVM, è un neurologo presso NorthStar Vets a Washington Township, New Jersey. Dice che i cani con CCD mostrano generalmente cambiamenti comportamentali che vanno dalla perdita di aggressione all’aggressività e spesso appaiono confusi o disorientati. Tutti i cani hanno lo stesso rischio; non ci sono associazioni note tra razza o taglia e il rischio di sviluppare CCD. Il Dr. Tracy osserva che generalmente vede segni di sviluppo di CCD nei cani affetti dopo gli 8-10 anni.

SINTOMI

I proprietari di cani di solito sono i primi a notare che qualcosa non va o è diverso con i loro cani. I sintomi più comuni da tenere in considerazione comprendono la stimolazione, la rotazione in tondo, lo sguardo nello spazio o l’apparenza persa e confusa. In molti casi, il temperamento del cane cambia. I cani che sono stati generalmente amichevoli possono iniziare a mostrare aggressività e in genere i cani aggressivi possono diventare insolitamente amichevoli!

I cani con insorgenza di CCD possono anche avere difficoltà a navigare le scale o sembrare confusi su come aggirare i mobili. Il CCD può anche portare all’isolamento e alla ricerca di minore attenzione da parte dei cani, o in genere a diventare più paurosi o ansiosi.

I veterinari usano l’acronimo DISHAA per descrivere i sintomi tipici del CCD. Questo significa:

Disorientamento – Gli esempi includono perdersi in luoghi familiari, fare cose come stare sul lato della cerniera della porta in attesa che si apra o rimanere “bloccati” dietro i mobili.
Interazioni – Cambiamenti nel modo o persino se il cane interagisce con il suo popolo. Potrebbe ritirarsi dalla sua famiglia e diventare più irritabile, impaurito o aggressivo con i visitatori. Al contrario, il cane può diventare eccessivamente dipendente e “appiccicoso”, che ha bisogno di un contatto costante.
Sonno – Cambiamenti nei modelli di sonno (come essere svegli o irrequieti nel mezzo della notte), vocalizzazione durante la notte.
Housetraining : sono comuni un aumento dello sporco domestico e / o una diminuzione della segnalazione di uscita. Oppure un cane va fuori per un po ‘e poi elimina in casa subito dopo essere entrato, o sporca la sua cassa o il letto.
Livello di attività – Diminuzione dell’esplorazione o gioco con giocattoli o familiari e / o aumento della stimolazione o del vagare senza scopo.
Ansia : ansia aumentata se separata dai proprietari, maggiore reattività o paura agli stimoli visivi o uditivi, aumento della paura o di nuovi luoghi.
Di recente, la lettera “L” è stata aggiunta alla fine dell’acronimo:

Apprendimento / memoria : riduzione della capacità di eseguire attività apprese, riduzione della reattività a segnali familiari, incapacità / lentezza nell’apprendimento di nuove attività.
Dylan Fry, DVM, Diplomate American College of Veterinary Internal Medicine (DACVIM), un neurologo del NorthStar VETS, osserva anche che è importante guardare per nuovi comportamenti compulsivi (come la stimolazione) dal tuo cane anziano, poiché anche questi potrebbero essere sintomi di CCD. Se il tuo cane presenta uno dei suddetti sintomi o ha sviluppato un comportamento o un cambiamento di personalità, è una buona idea che il tuo cane venga visto da un veterinario in modo da poter discutere delle tue preoccupazioni sul CCD ed escludere qualsiasi altra condizione come l’artrite o altri dolore, visione o alterazioni dell’udito che possono causare sintomi simili.

COME È LA DIAGNOSI DEL CCD

Prima che il tuo veterinario possa diagnosticare il CCD, discuterà dei sintomi che stai vedendo a casa e delle possibili cause alternative. È probabile che il veterinario effettui un esame approfondito e un esame del sangue per escludere altre cause.

“Il CCD è una diagnosi di esclusione”, afferma Laurie Bergman, VMD, Diplomate American College of Veterinary Behaviorists (DACVB), un comportamentista veterinario con NorthStar VETS del New Jersey. “In primo luogo dobbiamo escludere possibili cause mediche di questi cambiamenti, tra cui endocrinopatie (disturbi della tiroide), dolore e cambiamenti nella funzione sensoriale.”

Il Dr. Bergman osserva che il tempo necessario per ottenere una diagnosi corretta può essere frustrante per i proprietari di cani, ma avverte che anche se il tuo cane mostra quelli che sembrano chiari sintomi di CCD, i sintomi potrebbero essere legati a una condizione diversa. Tumori, infiammazione e infezione nel cervello possono imitare i sintomi del CCD; se un cane mostra sintomi di CCD che non possono essere collegati ad altre condizioni, i veterinari possono raccomandare di utilizzare una scansione a risonanza magnetica (MRI) per confermare la diagnosi. Le risonanze magnetiche possono mostrare cambiamenti specifici nel cervello di un cane, come l’atrofia o il restringimento, che possono aiutare nella diagnosi.

PROGNOSI

Come l’Alzheimer nell’uomo, il CCD è una malattia progressiva. I cani con CCD non migliorano, ma la condizione può essere gestita. Mentre la condizione peggiorerà nel tempo, afferma la dott.ssa Fry, “la velocità con cui ciò si verifica è variabile”. Molti cani con CCD possono continuare a condurre una vita confortevole e arricchita.

Detto questo, i cani con CCD richiederanno un’attenta supervisione e una gestione specifica per garantire che siano tenuti al sicuro. Il dottor Loenser osserva che i cani con CCD sono particolarmente inclini a incidenti come cadere dalle scale, vagare o essere investiti da un’auto. “Fintanto che i cani sono al sicuro”, afferma, “la loro prognosi è giusta”.

TRATTAMENTO

Esiste un farmaco ampiamente prescritto per i cani con CCD: Anipryl (selegilina cloridrato). È stato dimostrato che rallenta la progressione del CCD e può migliorare la funzione cerebrale del cane affetto.

Il veterinario può anche discutere ulteriori farmaci per migliorare la qualità della vita del cane. Per i cani che lottano per mantenere un normale ciclo del sonno, il Dr. Fry incoraggia i proprietari a provare a somministrare ai loro cani la melatonina, un ormone che può essere acquistato al banco nella maggior parte dei negozi di alimentari o di alimenti naturali. Questo a volte può aiutare i cani a regolare il proprio orologio interno e dormire più profondamente.

Inoltre, alcuni farmaci anti-ansia hanno dimostrato di essere utili per alcuni cani con CCD. Come con tutti i supplementi e i farmaci, chiedi al veterinario se qualcuno di questi potrebbe essere utile per il tuo cane.

COSA FARE A CASA

Ci sono una serie di cose che puoi fare a casa per sostenere il tuo cane mentre le sue condizioni progrediscono. Il compito più importante è gestire le routine personali e domestiche del tuo cane per mantenerla a suo agio e al sicuro.

Il dottor Loenser consiglia in particolare che i tutori dovrebbero cercare di limitare la quantità di cambiamento nella vita di un cane CCD. È davvero utile attenersi molto attentamente alle routine note ed essere lenti a apportare qualsiasi tipo di modifica a tali routine, incluso tutto, da chi è in casa al posizionamento dei mobili, ai pasti, ecc.

In particolare, se il tuo cane ha il CCD, devi proteggerlo da cose nel tuo ambiente che possono essere pericolose, in particolare scale, ponti senza ringhiere e altri pericoli nel tuo cortile, poiché potrebbe aver perso il buon senso riguardo alle altezze. Dovrai anche essere particolarmente attento al tuo cane quando cammina per tenerlo al sicuro; potrebbe guadare troppo in profondità nell’acqua rapida o fare un passo nel percorso di un ciclista in arrivo. Anche se il suo comportamento e l’addestramento passati sono stati a lungo così buoni che è stata in grado di camminare con te scatenata in passato, potrebbe non avere più la capacità cognitiva di farlo in modo sicuro.

Un’interruzione nell’addomesticamento è un sintomo comune del CCD canino. Quando si tratta di questa condizione, “la comprensione fa molta strada”, afferma il dott. Bergman. È importante ricordare che il tuo cane non è pigro, dispettoso o cerca di essere cattivo, semplicemente non lo sa più. Bande di pancia (per cani maschi) e pannolini per cani (per femmine) possono essere necessari per prevenire lo sporco domestico di un cane che non si rende conto che sta “andando”.

ARRICCHIMENTO

È allettante tentare di coccolare i cani più grandi, ma questo deve includere anche mantenerli attivi. Facendo il confronto con il modo in cui è comunemente accettato che i “giochi del cervello” come i cruciverba possono rallentare l’insorgenza della demenza negli esseri umani, il Dr. Bergman informa che un regolare arricchimento mentale può rallentare la progressione del CCD nei cani. Qualsiasi tipo di allenamento, esercizio fisico e impegno sociale può supportare l’idoneità mentale dei cani anziani.

Naturalmente, dovresti anche essere attento alle condizioni fisiche dei tuoi cani più grandi; non spingerli a fare qualcosa di troppo faticoso. Sport a basso impatto come il lavoro sui profumi e l’allenamento con i trucchi possono essere ottimi modi per mantenere attiva la mente del tuo cane anziano.

I giochi e i puzzle di distribuzione di cibo sono particolarmente utili per i cani anziani, che potrebbero non avere più tanto interesse a giocare, ma godersi comunque il loro cibo! Per i cani più anziani a rischio di CCD, il Dr. Dylan suggerisce di provare a tenerli svegli durante il giorno, se possibile, al fine di stabilire e mantenere un ciclo sonno / veglia sano.

Sembra una sfida – e con più cani anziani nella mia casa sono pienamente consapevole di quanto possa essere difficile mantenerli sani e al sicuro. Il CCD è preoccupante, ma è confortante sapere che ci sono opzioni terapeutiche disponibili per rallentare la progressione della malattia.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...