Animali

Diarrea dovuta a Clostridium perfringens nei cani

Enterotossicosi da clostridi nei cani
L’enterotossicosi da clostridi è una sindrome intestinale causata da livelli anormalmente alti di batterio Clostridium perfringens , un batterio che si trova comunemente nella vegetazione in decomposizione e nei sedimenti marini. Può anche essere acquisito da carni e pollame crudi o cotti in modo improprio e carni che sono state lasciate all’aperto. Ci sono anche prove che i cani possono contrarre questa infezione stando con altri cani, come quando vengono imbarcati in un canile.

In generale, le implicazioni dell’enterotossicosi da clostridi sono limitate alle infezioni del tratto intestinale e non progrediscono in condizioni di malattia sistemica. I sintomi in genere durano una settimana nei casi acuti e includono diarrea, dolore addominale e nausea. I casi a lungo termine (cronici) di enterotossicosi da clostridi, nel frattempo, comportano recidive di diarrea, che possono ripetersi ogni due o quattro settimane e possono continuare per mesi o anni. In effetti, si sospetta che l’enterotossicosi da clostridi nei cani si verifichi fino al 20% dei casi di diarrea dell’intestino crasso.

Sebbene sia più comune nei cani rispetto ai gatti , forse perché il cane trascorre più tempo in mezzo alla vegetazione o mangia carne trovata (come nei rifiuti), la maggior parte degli animali ha anticorpi che combatteranno efficacemente i batteri e li elimineranno dal corpo .

Sintomi e tipi
Diarrea con muco lucido sulla sua superficie
Piccole quantità di sangue fresco nella diarrea
Sgabelli piccoli e magri
Può avere un grande volume di feci acquose
Sforzandosi di defecare
Aumento della frequenza di defecazione
Vomito (occasionalmente)
Fastidio addominale – caratterizzato da stare in piedi con la parte anteriore abbassata e la parte posteriore rialzata, o raggomitolarsi per coprire l’addome, resistente al tocco nella zona addominale
Quantità anormale di flatulenza (cioè passaggio di gas)
Febbre (non comune)
Cause
L’enterotossicosi da clostridi è causata da una crescita eccessiva del batterio Clostridium perfringens nell’intestino. Spesso i batteri vengono acquisiti dall’ambiente (p. Es., Flora) o come risultato del consumo di carne cruda, poco cotta o vecchia. Altri fattori di rischio includono:

Cambiamenti dietetici
Livello di pH anormalmente alto nell’intestino
Carenza di anticorpi
Esposizione ad altri cani in un ospedale o in un canile
Stress all’apparato digerente a causa di malattie concomitanti (p. Es., Parvovirus, gastroenterite e malattia infiammatoria intestinale)
Diagnosi
Dovrai fornire una cronologia completa della salute del tuo cane, dell’insorgenza dei sintomi e dei possibili incidenti che potrebbero aver accelerato / preceduto questa condizione, come il tempo trascorso all’aperto, rovistare nella spazzatura o impadronirsi di carne vecchia o cruda o essere imbarcato in un canile.

Il tuo veterinario condurrà un esame fisico approfondito sul tuo cane e un esame del sangue standard, incluso un esame emocromocitometrico completo, un profilo ematico chimico e un’analisi delle urine. La maggior parte di questi test tornerà normale. Poiché questa infezione ha evidenti sintomi intestinali, sarà necessario prelevare un campione di feci per l’analisi microscopica.

Questa malattia intestinale a volte è difficile da identificare perché non esiste un buon test per essa. Spesso, i risultati falsi positivi torneranno come risultato di sostanze interferenti nelle feci. Il tuo veterinario potrebbe anche voler utilizzare un endoscopio per visualizzare l’interno dell’intestino del tuo cane e possibilmente prelevare un campione di tessuto.

Trattamento
Il trattamento è generalmente semplice, con cure ambulatoriali fornite fino a quando il cane non si è ripreso dall’infezione. In alcuni casi, quando la diarrea e / o il vomito sono stati gravi e l’animale si è disidratato e ha un basso contenuto di elettroliti, sarà necessario somministrare la fluidoterapia.

Il veterinario può prescrivere antibiotici orali per una settimana se viene rilevata la tossina di Clostridium perfringens . Ai cani che vengono trattati per casi di diarrea a lungo termine potrebbe essere necessario somministrare antibiotici per un periodo di tempo più lungo.

Anche la gestione della dieta è utile nel trattamento di questa condizione. Diete ricche di fibre e diete formulate con ingredienti prebiotici e probiotici (come il lattobacillo) possono aiutare a bilanciare e mantenere la flora intestinale del tratto gastrointestinale.

Vita e gestione
Questa malattia viene trattata e gestita in casi a lungo termine passando il tuo animale domestico a una dieta ricca di fibre, che riduce la produzione di Clostridium perfringens e di enterotossina nel tratto intestinale. Il tuo veterinario potrebbe anche consigliarti di integrare la dieta ricca di fibre del tuo cane con lo psillio, una fonte di fibre solubili. Le diete prebiotiche e probiotiche potrebbero anche essere raccomandate dal veterinario per cercare di mantenere il normale equilibrio di batteri buoni nell’intestino del tuo cane.

Fortunatamente, i cani con una buona risposta immunitaria generalmente combatteranno facilmente l’infezione.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...