Animali

Differenziazione tra genitori e proprietari di animali domestici

Sei il proprietario di un animale domestico o ti consideri un genitore di animali domestici? Per me, emotivamente mi vedo come una “mamma” per i miei cuccioli di pelliccia. Ho due cani, un gatto e tre uccelli e loro sono il mio mondo. La mia vita ruota attorno ai miei figli a quattro zampe e alati. Fornisco loro cibo, riparo, sicurezza, istruzione e intrattenimento, per non parlare dell’amore.

Trascorro la maggior parte del mio tempo libero con i miei animali domestici. Viaggiamo insieme e visitiamo i loro “nonni” e i loro “cugini”. Abbiamo anche serate in famiglia in cui spendo tutte le mie energie amandoli, facendo passeggiate, giocando con i loro giocattoli e accoccolandomi sul divano.

Possiedo molte cose, come mobili, vestiti e automobili, e non ho questo tipo di attaccamento emotivo a quegli oggetti. Ma legalmente, sono il proprietario di un animale domestico e loro sono di mia proprietà. Sono responsabile delle loro cure e cure mediche, oltre a prendermi cura e proteggerli umanamente da negligenza e abuso.

Proprietà degli animali domestici e tutela degli animali domestici
Negli ultimi anni, molti stati hanno preso in considerazione l’idea di cambiare il termine “proprietario” dell’animale domestico in ” tutore “. Tuttavia, questo cambierebbe molti aspetti della proprietà degli animali domestici. Toglierebbe determinati diritti alle persone che hanno animali domestici e metterebbe i diritti nelle mani (o nelle zampe) dell’animale.

Ci sono molte organizzazioni di attivisti per i diritti degli animali che vorrebbero vedere cambiata la legge. E sebbene l’obiettivo sia agire sempre nel migliore interesse dell’animale, il problema è che il proprietario (o il genitore) dell’animale domestico potrebbe perdere alcuni diritti. Le opzioni di trattamento medico potrebbero essere messe in discussione da chiunque non sia il proprietario, compresi esperti locali auto nominati. Inoltre, le persone possono presentare una petizione ai tribunali per la custodia di un animale domestico, se non sono d’accordo con le cure o il trattamento fornito.

Anche se voglio ciò che è meglio per i miei “figli”, voglio comunque il diritto di sviluppare una decisione istruita, insieme al mio veterinario, su ciò che è nel migliore interesse del mio animale domestico. Non voglio che lo stato abbia il potere di dirmi cosa è meglio per il mio animale domestico.

Gli animali domestici fanno parte della famiglia
Non ho figli umani; Scelgo di avere animali domestici come mia famiglia. Ho avuto cani, gatti, uccelli, pesci, furetti, conigli, lo chiami. Mi sono preso cura di ognuno di loro al meglio delle mie capacità, come farei da bambino. Mi vedo come la loro “mamma” e li amo in questo modo.

I miei animali domestici sono la mia responsabilità, il mio diritto di possedere e gran parte della mia vita. Gran parte del mio tempo e della mia energia viene speso per prendermi cura, nutrire e coinvolgere i miei “figli”. Dormono nel mio letto e mangiano dal mio piatto. Ma alla fine, li possiedo ancora.

Sono felice che la legge sulla proprietà degli animali sia dalla mia parte. Credo di sapere cosa è meglio per il mio animale domestico. Nessuno conosce i loro bisogni e desideri meglio di me e voglio mantenere il diritto di fornire le migliori cure che io e il mio team veterinario riteniamo appropriate. E voglio che la mia proprietà, e me stesso, sia protetto dalla legge. In questo modo, sono un orgoglioso proprietario di animali domestici. Ma mi riferirò sempre ai miei cuccioli di pelliccia come ai miei figli.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...