Animali

Disturbo compulsivo nei cani: che cos’è, le cause

Quando ho notato per la prima volta gli occhi di Shadow che fissavano lo stagno, ho pensato che avesse visto qualcosa nell’acqua. Sembrava che i suoi occhi seguissero il nuoto dei pesci, tranne per il fatto che non c’erano pesci nel nostro laghetto.

Mi sono avvicinato per vedere se forse c’erano degli insetti acquatici. Poi sono tornato indietro e ho guardato il mio nuovo cucciolo. I suoi occhi stavano seguendo le increspature, o forse la luce che scintillava dalle increspature. Ho visto i suoi occhi passare da fissazione a vetri in uno stato quasi trance. “Oh, no”, ho pensato. “Non può essere!” Ho provato a distrarla, che ha funzionato per un minuto, ma poi è tornata al laghetto, inseguendo le scintille sull’acqua. Questo incidente ha confermato i miei sospetti: il mio nuovo cane stava mostrando forti segni di disturbo compulsivo canino.

Chiamato anche disturbo comportamentale compulsivo, questo è un disturbo di salute mentale “caratterizzato dall’eccessiva prestazione di comportamenti ripetitivi che non hanno alcuno scopo apparente”, spiega il dott. Jennifer Summerfield, un veterinario e un addestratore di cani professionale specializzato nel trattamento di problemi comportamentali. Comuni comportamenti compulsivi comprendono la rotazione o l’inseguimento della coda, leccare o automutilarsi, succhiare il fianco, inseguire luci o ombre, scattare mosche o prede allucinatorie inseguendo / scaglionando. È considerato simile al comportamento ossessivo-compulsivo (DOC) nell’uomo.

Qual è il normale comportamento del cane ripetitivo?
Molti cani da pastore e altri tipi di cani “high drive” hanno quello che mi piace chiamare il tratto “fallo ancora, fallo ancora, fallo ancora” – facendo comportamenti più e più volte. Ma questo non è necessariamente un disturbo compulsivo canino.

Il dott. Summerfield afferma che alcuni comportamenti ripetitivi, apparentemente non funzionali, possono essere perfettamente benigni. Molti cani girano in cerchio quando sono eccitati o recuperano felicemente una palla fintanto che continui a lanciarla. Molti cani si fisseranno su scoiattoli o uccelli in quello che molti considerano ossessivo. I cani possono anche andare avanti e indietro nel cortile quando sono annoiati o trascorrono molto tempo a leccarsi accuratamente le zampe durante i periodi di inattività la sera.

Al contrario, “un comportamento come questo oltrepassa la linea e diventa un problema quando inizia a interferire con altre normali attività come mangiare e bere, riposare, giocare e socializzare con i membri della famiglia”, afferma il dott. Summerfield. “In molti casi, può anche essere difficile distrarre il cane o fargli smettere una volta che ha iniziato a impegnarsi nel comportamento.”

Questo è il motivo per cui l’incidente con il mio cane vicino allo stagno ha suscitato i miei sospetti. Prima di questo, non ero sicuro se quello che stavo vedendo fosse semplicemente un cucciolo di cane da pastore ad altissima energia, o uno che mostrava segni di un problema serio. Shadow insegue incessantemente la sua coda e talvolta attacca il suo piede posteriore come se non fosse attaccato al suo corpo. Ed era in costante movimento – sempre in movimento e avendo difficoltà a sistemarsi anche quando era chiaramente esausta. Ma il fatto che la distrasse da queste attività ha funzionato solo per alcuni brevi momenti ha portato a casa che questo era molto più di un cucciolo esagerato.

In 20 anni che ho lavorato con i cani, compresi quelli che mostrano comportamenti problematici, ho visto comportamenti compulsivi in ​​questa misura solo una manciata di volte.

Disturbo compulsivo canino nei cani: è una cosa del cervello
Secondo il dott. Summerfield, gli studi hanno dimostrato che comportamenti ripetitivi anormali (incluso il disturbo clinico del disturbo ossessivo compulsivo nei pazienti umani) sono associati ad anomalie in una particolare area del cervello. Queste aree sono chiamate loop cortico-striatale-talamico-corticale (CSTC).

Essenzialmente, questo è un circuito che collega la corteccia cerebrale a strutture più profonde nel cervello, quelle che sono coinvolte nell’elaborazione delle informazioni e nel controllo della funzione motoria. Esiste una coppia di circuiti di segnalazione complementari chiamati percorsi diretti e indiretti che fanno parte del circuito CSTC. La via diretta è coinvolta nell’iniziare o migliorare il movimento, mentre la via indiretta arresta o inibisce il movimento.

“Quando si tratta di iniziare e arrestare comportamenti, puoi pensare al percorso diretto come al pedale dell’acceleratore e al percorso indiretto come al freno”, afferma il dott. Summerfield. “Nei pazienti con disturbi comportamentali compulsivi, questi percorsi sono sbilanciati: il percorso diretto diventa più attivo e il percorso indiretto diventa meno attivo. Di conseguenza, l’animale interessato (o il paziente umano) potrebbe rimanere “bloccato” in ripetuti cicli di comportamento e avere difficoltà a fermare ciò che sta facendo. “

Il dottor Summerfield dice: “Certo, questa non è quasi certamente l’intera storia! Il cervello è incredibilmente complesso. Esistono prove del fatto che diversi tipi di comportamenti compulsivi (spinning o inseguimento della coda vs. leccare o succhiare oggetti vs. inseguimento di prede allucinatorie o schiocco di mosca, ecc.) Possono comportare meccanismi leggermente diversi e cambiamenti nell’attività dei diversi neurotrasmettitori. Quindi c’è molto altro da imparare qui! ”

Quali sono le cause del disturbo compulsivo canino?
Gli studi indicano che ci sono probabilmente una varietà di cause e fattori che contribuiscono a comportamenti ripetitivi e compulsivi nei cani, compresi problemi medici. Tanto è ancora sconosciuto, ma qui ci sono alcune delle cause più ampiamente considerate:

Genetica
Mentre qualsiasi razza può sviluppare un disturbo compulsivo, ci sono alcuni comportamenti compulsivi che sembrano essere più comuni a razze specifiche. Ad esempio, i Doberman possono avere un rischio maggiore di succhiare il fianco, i Bull Terrier hanno maggiori probabilità di girare o inseguire la coda e i Border Collie hanno maggiori probabilità di fissare ombre e / o luci tremolanti.

Risposta allo stress
Gli animali (compresi i cani) che vivono in situazioni in cui non possono esprimere comportamenti normali, come quelli che vivono in canile per lunghi periodi di tempo, possono sviluppare comportamenti stereotipati come la stimolazione, la cerchia o la rotazione.

Risposta all’eccitazione o alla frustrazione
Diversamente dagli animali che vivono in condizioni sfavorevoli o che sono sotto stress, alcuni comportamenti ripetitivi sembrano scatenati da eccitazione o frustrazione estreme.

I cani che diventano ossessionati dalla luce dopo aver giocato con i puntatori laser possono rientrare in questa categoria. La teoria è che quando un cane insegue un puntatore laser, non può completare la normale sequenza predatoria catturando o afferrando la “preda” nello stesso modo in cui può farlo con una palla o un giocattolo, o un vero coniglio o scoiattolo. Ciò può causare un’eccessiva frustrazione e può far sì che il cane cerchi costantemente o aspetti che appaia la luce.

Problemi medici
A volte i comportamenti ripetitivi non sono causati da un disturbo comportamentale compulsivo, ma sono invece il risultato di un diverso problema medico di base.

La rotazione o l’inseguimento della coda possono essere causati da problemi come la ghiandola anale , i nervi schiacciati o i problemi alla colonna vertebrale . I cani che leccano o masticano compulsivamente determinate parti del loro corpo possono avere allergie , un’infezione della pelle, dolore ortopedico o altre fonti fisiche di disagio. Sia la rotazione che lo schiocco di mosca possono essere neurologici, con una varietà di possibili cause sottostanti come tumori cerebrali, disturbi convulsivi o idrocefalo (accumulo di liquido nelle cavità cerebrali).

Inoltre, una causa medica come un’allergia può inizialmente innescare un comportamento che poi si sviluppa in un disturbo compulsivo; al contrario, un comportamento compulsivo come leccare o succhiare il fianco può causare un problema fisico come dolore o infezione.

Aiuto per i cani affetti da disturbo canino compulsivo
Sfortunatamente, la causa di problemi compulsivi non è sempre facile da diagnosticare. Ecco perché un viaggio dal veterinario o dal comportamentista veterinario è un buon punto di partenza.

Se il veterinario sospetta cause mediche, afferma il dott. Summerfield, allora può raccomandare test diagnostici o studi di imaging. Se il test non è possibile, in alcuni casi, potrebbe essere utilizzato un ciclo di prova di uno steroide o antidolorifici per vedere se c’è una risposta. Se il comportamento migliora con questi farmaci, questa è una forte indicazione che esiste un problema fisico sottostante piuttosto che “solo” un disturbo comportamentale compulsivo. Aiutare i cani con disturbo del comportamento compulsivo a vivere una vita più normale adotta un approccio olistico – in genere è necessaria una combinazione di cambiamenti nello stile di vita, modifica del comportamento e farmaci. Il piano di trattamento di un cane potrebbe includere:

1. Evitare trigger noti.
Per quanto possibile, è importante evitare i fattori scatenanti dei comportamenti compulsivi. Ad esempio, per un cane evitare i grilletti significava non fare passeggiate di notte quando i fari che lampeggiavano sulla recinzione avrebbero innescato l’inseguimento della luce. Evitare i trigger può essere a breve termine fino a quando i farmaci e / o la modifica del comportamento non entrano in azione, o potrebbe essere in corso.

2. Interruzione e reindirizzamento in caso di comportamento compulsivo.
Secondo il dott. Summerfield, l’interruzione del comportamento dovrebbe essere sempre effettuata in modo neutro e il cane dovrebbe essere reindirizzato ad altre attività.

Sembra abbastanza semplice, ma a volte può essere molto difficile far fermare un cane che sta facendo un comportamento ripetitivo. Spostare il cane in un’altra stanza o persino metterlo in gabbia con un osso carnoso o Kong ripieno di cibo a volte può aiutare.

3. Insegnare una risposta alternativa.
A volte il grilletto è qualcosa che non può essere evitato, ma potresti essere in grado di insegnare al tuo cane a fare qualcosa di diverso dal comportamento ripetitivo.

Se il tuo cane gira quando è frustrato, ad esempio, potresti avere successo nell’insegnargli a correre nella sua cassa o andare a prendere un giocattolo. Per un cane che è innescato da un eccesso di eccitazione o ansia, insegnargli a sistemarsi su un tappetino e poi rafforzarlo durante il giorno in modo che sia meno eccitabile nel complesso può aiutare.

4. Creazione di una routine quotidiana strutturata.
Poiché la prevedibilità riduce lo stress, fare cose specifiche a orari prestabiliti può essere molto utile per i cani che sono ansiosi. Inoltre, a volte i comportamenti compulsivi sono innescati dalla frustrazione e la routine può aiutare ad eliminare la frustrazione.

5. Esercizio crescente.
Aumentare l’esercizio fisico può aiutare, soprattutto se i problemi di comportamento ripetitivo derivano da noia o frustrazione. L’esercizio fisico aumenta anche la serotonina e altre sostanze chimiche nel cervello, che possono fornire alcuni benefici.

6. Fornire stimolazione cerebrale.
Esercizi di allenamento che utilizzano tecniche di rinforzo positivo possono aiutare i cani che hanno l’ansia che viene alleviata dalle compulsioni.

Giocattoli puzzle e giochi alimentari possono aiutare a coinvolgere il cervello di un cane in modo che abbia meno probabilità di impegnarsi in un comportamento ripetitivo. Anche dare sbocchi al tuo cane per il normale comportamento del cane, come permetterle di annusare le passeggiate o giocare con gli amici dei cani, può aiutare alcuni cani.

7. Parlare con il tuo veterinario o un comportamentista veterinario sui farmaci.
Molti cani con un disturbo del comportamento compulsivo trarranno beneficio dai farmaci.

Quando Shadow fu diagnosticato per la prima volta, volevo vedere se potevamo fare progressi senza farmaci, ma il mio veterinario ci ha messo in guardia dall’attesa. I comportamenti compulsivi tendono a peggiorare nel tempo, ha detto, e più il problema si allunga, più è difficile modificarlo. Su raccomandazione del nostro veterinario, abbiamo iniziato Shadow sulla fluoxetina (Prozac) e siamo rimasti sorpresi dai benefici positivi in ​​poche settimane.

Il disturbo compulsivo canino migliora?
I disturbi comportamentali compulsivi sono difficili da diagnosticare, lavorare e convivere. “In molti casi (anche se non sempre, sfortunatamente) il problema può essere significativamente migliorato con una gestione diligente, formazione e farmaci”, afferma il dott. Summerfield. “Tuttavia, la maggior parte dei cani con una storia di problemi comportamentali compulsivi avrà sempre questa tendenza in una certa misura, quindi nella maggior parte dei casi sarà necessario un certo grado di gestione continua per la vita del cane.” Il dott. Summerfield afferma che purtroppo, anche con una gestione e un trattamento intensivi, alcuni cani semplicemente non migliorano.

La prognosi può dipendere da diversi fattori, tra cui:

Con quale rapidità il problema viene identificato e risolto correttamente.
Quanto è facile o difficile risolvere il problema sottostante o evitare i trigger.
Quanto è facile o difficile per le persone del cane seguire il piano comportamentale raccomandato.
Quanto bene il cane risponde ai farmaci comportamentali.
I miglioramenti del disturbo compulsivo canino richiedono tempo
Siamo stati molto fortunati con Shadow. Abbiamo identificato che si è verificato rapidamente un problema e abbiamo avuto un ottimo team veterinario per aiutarci a prendere le misure necessarie. Shadow ha risposto ai farmaci e alla modifica del comportamento e siamo stati in grado di apportare alcuni cambiamenti nello stile di vita che hanno aiutato anche. Entro pochi mesi dall’inizio del trattamento, ha mostrato segni di miglioramento.

Ora, poco più di un anno dopo, Shadow si impegna raramente in comportamenti compulsivi, ed è diventata un cane da pastore adolescente ad alta energia abbastanza normale.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...