Animali

Farmaci orali per cani: qual è la differenza tra compresse, masticazioni, liquidi e sospensioni

Il tuo animale domestico prende regolarmente farmaci? In tal caso, in quale formato il farmaco entra nel corpo del tuo animale domestico? Esistono molteplici forme in cui i farmaci vengono prodotti o combinati, con le opzioni principali per i proprietari che sono orali o topici. Ci sono ulteriori suddivisioni di queste opzioni, quindi ci sono molti formati disponibili per soddisfare al meglio le esigenze dei nostri compagni canini e felini.

La disponibilità di un animale domestico a essere medicato gioca un ruolo importante nella scelta del formato di un farmaco. Tale cooperazione crea un problema di facilità d’uso che influenzerà il miglioramento o la risoluzione della malattia di un cane o di un gatto in caso di rifiuto di essere medicati.

Non esiste un approccio valido per tutti relativo al modo in cui i farmaci entrano o sui corpi dei nostri compagni canini e felini. Di conseguenza, è meglio consultare il veterinario sui mezzi di consegna dei farmaci più adatti al tuo animale domestico.

Farmaci orali
Cani e felini molto cooperativi possono consumare volontariamente farmaci. Il tuo tipico Labrador Retriever amante del cibo viene in mente come un cane facile da curare. Tuttavia, cani di piccola taglia, gatti e animali domestici che non sono buoni mangiatori, sono inclini a rifiutarsi di mangiare farmaci con cibo o dolcetti, hanno disturbi del tratto digestivo (vomito, diarrea, ecc.) O non gli piace che la bocca venga maneggiata può creare una vera sfida per i proprietari.

I farmaci orali possono essere trovati al banco o sono prescritti dai veterinari. Esiste un’ampia varietà di opzioni che i proprietari possono utilizzare durante la somministrazione di prodotti orali, tra cui compresse, capsule, liquidi e persino spray transmucosi che vengono assorbiti dai tessuti gengivali (gengive) e non devono essere ingeriti.

Le compresse spesso sono disponibili in un formato masticabile che viene prontamente consumato da un animale domestico disponibile. In altre occasioni, le compresse devono essere completamente mascherate in dolcetti o pasti o devono essere somministrate direttamente nella gola di un animale domestico (“riempite”) dal dito del proprietario o da un distributore di pillole per animali domestici (“pistola per pillole”). Le capsule sono simili alle compresse, ma non sono disponibili in formato masticabile e devono essere consumate fuori da un dolcetto o da un alimento o essere somministrate direttamente per bocca (“in pastiglie”).

I liquidi sono facili da mescolare in cibi umidi, ma possono creare avversione se mancano di un sapore attraente. Gli spray transmucosi sono la nuova frontiera dei farmaci per la loro facilità d’uso, ma non esiste una grande varietà di farmaci che possono essere somministrati in questo modo; i prodotti per la desensibilizzazione delle allergie e i farmaci antidolorifici (buprenorfina, ecc.) sono alcune delle mediazioni transmucose più comunemente utilizzate.

Alcuni prodotti preventivi per pulci, zecche e filariosi cardiopolmonare possono essere somministrati per via orale. Per i proprietari che hanno figli o altri membri della famiglia che possono essere inclini a toccare un animale domestico e poi a mettersi le mani in bocca, un antiparassitario orale può essere un percorso migliore in modo che il prodotto non finisca inavvertitamente sulle mani o nella bocca di una persona ignara.

Tuttavia, una volta che un farmaco viene somministrato per via orale, non può davvero essere “ripreso”. Se il tuo animale domestico mostra una risposta avversa a un prodotto, eliminare dal corpo quella sostanza che ha un effetto tossico diventa piuttosto difficile. Recentemente ho riscontrato una tale circostanza quando un paziente anziano e canino ha mostrato attività convulsive dopo aver assunto Spinosad, un farmaco per la prevenzione delle pulci orale. Questa è stata la prima volta che uno dei miei pazienti ha avuto effetti collaterali neurologici da Spinosad, ma l’esperienza mi ha reso ancora più cauto nell’usare questo prodotto con animali geriatrici o soggetti a crisi epilettiche.

Farmaci topici
I farmaci topici esistono come creme, unguenti, gel o liquidi che rimangono sulla superficie della pelle o vengono assorbiti nel flusso sanguigno e possono essere prescritti dal veterinario o da banco.

I farmaci topici hanno alcuni vantaggi rispetto ai farmaci orali in quanto non devono entrare nella bocca di un animale domestico e possono essere risciacquati / lavati via se necessario. Gli animali domestici fragili, quelli che soffrono di disturbi che interessano l’appetito e il tratto digerente (cancro, malattie infiammatorie intestinali, insufficienza renale e epatica, ecc.) E quelli che si rifiutano di farsi maneggiare la bocca sono candidati per prodotti che vengono somministrati per via topica. Tali pazienti possono ancora essere adeguatamente medicati se la via di somministrazione topica viene scelta su una via orale.

Nella mia pratica, il metimazolo transdermico, un farmaco per l’ipertiroidismo, ha aiutato i miei clienti a curare costantemente i gatti che altrimenti si sarebbero nascosti o reagirebbero se medicati per via orale. Dopotutto, alcuni millilitri di metimazolo a base di gel che si assorbono attraverso la pelle sono molto più semplici da applicare sul lembo dell’orecchio interno che nella bocca di un gatto irritabile e ipertiroideo.

I prodotti preventivi per pulci, zecche e filariosi cardiopolmonare possono essere applicati sulla pelle per ottenere l’effetto desiderato. Fipronil, imidacloprid e altri si affidano all’olio per la pelle per distribuirsi su grandi superfici oltre il sito di applicazione e prevenire gli ectoparassiti (pulci, zecche, ecc.) La selamectina e la moxidectina vengono assorbite dalla pelle nel flusso sanguigno e circolano in tutto il corpo per avere un effetto più ampio nella prevenzione dell’infezione da endoparassiti (parassiti all’interno del corpo, come la filaria, anchilostoma, ecc.).

Indipendentemente dal fatto che il tuo animale domestico abbia bisogno di una singola dose o di un ciclo di trattamento, è fondamentale che tu discuta il tuo ruolo di fornitore di mediazione con il tuo veterinario. Dopotutto, se non riesci a ottenere il trattamento prescritto dal tuo veterinario nel tuo cane o compagno felino, il trattamento fallirà, le condizioni del tuo animale domestico non miglioreranno e tutte le parti coinvolte sperimenteranno frustrazione.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...