Animali

Granuloma da leccamento acrale nei cani

Chiunque abbia avuto un cane con un granuloma da leccare racconterà la stessa storia. La lesione cutanea è iniziata come un minuscolo punto dolente sulla pelle e il cane ha continuato a leccarlo. L’applicazione di farmaci non sembrava aiutare molto e la cosa maledetta continuava a diffondersi verso l’esterno mentre si ispessiva. Spesso era bagnato e trasudava dal cane che lo leccava e lo masticava incessantemente. Finalmente un viaggio dal veterinario ha rivelato un nome per questa macchia di pelle ispessita, sfregiata e irritata: ACRAL LICK GRANULOMA! “Bene, OK”, diceva il proprietario, “quindi cosa dobbiamo fare al riguardo?”

Il problema è che noi veterinari non possiamo dare al proprietario una ricetta specifica per una cura per il granuloma da leccata acrale. La pelle è così profondamente colpita che anche fino allo strato di base della pelle si possono trovare al microscopio piccole sacche di batteri, follicoli piliferi rotti, ghiandole sebacee ostruite e sfregiate e capillari dilatati e infiammati. E se queste lesioni cutanee vengono rimosse chirurgicamente, il cane si limita a leccare le suture o la linea di incisione dopo che l’intervento è guarito, creando così un granuloma nuovo di zecca proprio dove si trovava quello originale!

la “causa” della leccatura specifica nella zona della pelle interessata può essere l’autostimolazione per aiutare ad alleviare l’ansia di separazione dal proprietario. Le lesioni cutanee guariranno leggermente, sembrerà quasi che stiano per guarire, e durante la notte (o durante il giorno se lasciate sole) si attiva il granuloma leccato, leccato crudo dai continui passaggi della lingua.

Anche con questo cane, quando uno dei tentativi di interrompere il ciclo di leccate ha comportato avvolgere la parte inferiore della gamba con un gesso per tenere il cane lontano dalla lesione, ha iniziato a farne uno nuovo nella stessa posizione sulla gamba opposta! Ora ci sono DUE LICK GRANULOMAS!

Tuttavia, questo airedale non è solo. No, ci sono alcune razze che sembrano essere più inclini ai granulomi da leccata acrale, tra cui il Doberman Pinscher, il pastore tedesco, il Golden Retriever, il Labrador Retriever, il setter irlandese e il Weimaraner.

Cause
Ci sono numerose teorie e una può applicarsi per un cane e una teoria completamente diversa può essere corretta per un altro. Fai la tua scelta:

  1. Molti dermatologi pensano che la noia sia un fattore fondamentale in alcuni casi di Granuloma Acral Lick. L’attività di leccata del cane aiuta a passare il tempo.
  2. Alcuni credono che la dermatite allergica da inalazione crei stress nella pelle con conseguente infiammazione e prurito (prurito) che innesca la propensione del cane a leccare in qualsiasi area conveniente.
  3. Un corpo estraneo come una spina dorsale di cardo, una scheggia o una puntura d’ape potrebbe innescare una reazione nella pelle che porta ad attirare l’attenzione del cane sul punto.
  4. Il dolore alle ossa o alle articolazioni può attirare l’attenzione del cane sulla zona del polso o della caviglia e, nel tentativo di alleviare il fastidio, il cane lecca la parte superiore dell’articolazione.
  5. Stimoli psicologici come ansia da separazione, un nuovo animale domestico o un bambino in casa o cani vicini che invadono il “territorio” del cane possono creare stress psicologico. L’auto stimolazione come scegliere un’area su cui concentrarsi e leccare per lunghi periodi di tempo sono un modo per il cane di alleviare lo “stress”.
  6. L’ipotiroidismo ha avuto un ruolo in alcuni casi di granuloma da leccata acrale, specialmente nei Black Labs.

Trattamento
L’uso della strumentazione chirurgica laser sta rapidamente diventando uno strumento utile per assistere nel trattamento dei granulomi da leccamento nei cani. Lo strumento laser ablazione (rimuove) il tessuto vaporizzando gli strati superficiali. Quando l’energia della luce laser passa sul tessuto malato, viene essenzialmente vaporizzata, il tessuto nervoso viene sigillato in modo che il paziente percepisca poca sensazione e il sanguinamento dall’area chirurgica è minimo.

Il tuo veterinario potrebbe sottoporsi a un intervento chirurgico al laser o potrebbe indirizzarti a un veterinario che lo fa in modo che possa essere organizzato un consulto specifico per il problema del tuo cane.

Ci sono anche altri numerosi metodi che sono stati provati nel tentativo di stimolare la guarigione e la risoluzione dei granulomi da leccamento acrale nei cani. Alcune terapie sono dirette ai tentativi di tenere il cane lontano dalla lesione cutanea per consentirgli di guarire. La verità è che nessun singolo metodo funziona molto bene.

Cose come fasciare l’intera gamba (il cane leccerà appena sopra qualsiasi fascia o gesso che si trova sopra la lesione) e l’applicazione di materiali dall’assaggio sgradevole come la mela amara o la salsa piccante sono stati usati per trattare i granulomi da leccare, di solito inutilmente.

Il filo spinato avvolto in calchi in gesso non funziona. Anche indossare un collare elisabettiano non funziona bene perché non appena viene rimosso il leccamento ricomincia e il cane attiverà di nuovo la lesione.

La conclusione è che queste lesioni cutanee croniche, infette e ulcerate sono spesso il risultato di una compulsione psicologica a leccare e masticare in quest’area target.

I disturbi ossessivi e compulsivi si verificano nei cani e questi granulomi da leccamento possono quindi persistere per anni e anni. Sono stati provati anche farmaci psicogeni e ansiolitici. E sebbene possano fare una leggera differenza, i cani non rispondono abbastanza bene da chiamare una cura i farmaci psicoattivi.

Le iniezioni di cortisone dentro e sotto il granuloma li calmano, alleviano il prurito (prurito) e li riducono, ma solo per un po ‘. Il cane inizierà quindi a leccare l’area e la lesione diventerà più grande che mai. È stato provato ad attutire i nervi cutanei, persino il veleno di Cobra si è affermato di avere un tasso di guarigione del 90% all’inizio degli anni ’70, ma questi metodi si sono dimostrati insoddisfacenti.

Abbiamo un vero incubo dermatologico qui! Qualcosa rende il cane attratto compulsivamente dal granuloma e spesso inizierà a leccare in un punto diverso se al cane viene impedito di leccare la lesione originale!

Allora cosa si deve fare con i granulomi da leccare? Gli antibiotici a lungo termine sembrano essere la migliore forma di trattamento, fino a quando possono essere necessari da tre a sei mesi per un miglioramento significativo. Le creme topiche al cortisone massaggiate quotidianamente sulla lesione possono aiutare. Anche i farmaci topici che contengono più ingredienti antibiotici / cortisone possono essere d’aiuto.

Il granuloma da leccata acrale è un disturbo in cui il veterinario predica il controllo o la gestione del problema della pelle poiché una cura non è ora nota. Qualsiasi piccola spina, scheggia, puntura di zecca, graffio o infezione sulle aree carpali delle zampe anteriori e sulla zona inferiore dal tarso nelle zampe posteriori può portare rapidamente a un granuloma. Quindi tieni d’occhio questi punti problematici e al primo segno di leccate persistenti in un particolare sito, chiedi aiuto veterinario il prima possibile.

Molti tipi di problemi dermatologici vengono evitati se il cane o il gatto sta consumando una dieta ottimale. Se il tuo cane o gatto sembra non avere una buona salute del pelo e della pelle, considera l’aggiornamento della dieta a una formula di ingredienti a base di carne e l’aggiunta di un integratore, come gli acidi grassi omega, può fare davvero la differenza.

Per favore ricorda di non lasciarti sopraffare dalla disperazione. Tu e il tuo veterinario arriverete alla migliore forma di trattamento per il vostro amico

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...