Animali

Green Iguana – Iguana iguana: tutto quello che si deve sapere

Varietà popolari
Sebbene esistessero due sottospecie di iguana verde, l’ iguana iguana e l’ iguana rhinolopha, l’unica specie attualmente riconosciuta di iguana verde è l’ iguana iguana. Questo perché esiste troppa varietà nelle caratteristiche di differenziazione che un’iguana mostra a seconda della posizione geografica in cui vive. Ci sono altre specie di iguana che non sono nel commercio di animali domestici, come l’iguana marina, il rinoceronte e l’iguana delle rocce.

Dimensione iguana verde
C’è una grande quantità di variazione nella dimensione potenziale adulta delle iguane verdi, a seconda del paese da cui provengono e delle condizioni in cui sono state tenute. In generale, le iguane adulte raggiungeranno una lunghezza compresa tra 4 e 5 piedi, a volte raggiungendo fino a 6 piedi di lunghezza.

Alcune iguane maschili sudamericane hanno raggiunto una lunghezza di quasi 7 piedi e possono pesare fino a 18 libbre. Le iguane verdi lunghe 6 piedi o più grandi si trovano raramente in cattività.

Durata della vita dell’iguana verde
Le iguane verdi sono esemplari relativamente longevi, con l’iguana verde media che vive da dieci a quindici anni. Alcune iguane verdi maschi possono vivere oltre i vent’anni, con il record detenuto da un’iguana maschio che ha vissuto tra i ventidue ei venticinque anni.

Aspetto dell’iguana verde
Le iguane verdi possono variare notevolmente nel loro aspetto e nei segni, il loro paese di origine e l’ambiente in cui sono state allevate determina gran parte del loro aspetto. In generale, però, le iguane verdi hanno code molto lunghe, fino a tre volte la loro lunghezza del corpo. Le iguane verdi hanno anche giogaie permanenti; la cresta simile a un tacchino che pende dalla gola. I maschi hanno sempre giogaie più grandi rispetto agli esemplari femminili.

Le iguane verdi hanno anche una o più squame ingrandite proprio sotto i timpani e creste del collo e della schiena allargate. Le iguane assomigliano a piccoli draghi, motivo per cui sono probabilmente una delle lucertole più popolari da tenere come animali domestici.

Oltre alle dimensioni fluttuanti delle loro creste, le iguane verdi possono assumere uno spettro di colori, dai verdi e marroni scuri ai blu più chiari, turchesi e rossi. Possono anche avere un aspetto a bande o uno strano motivo, tuttavia queste varietà di iguana verde sono piuttosto rare.

Livello di cura dell’iguana verde
Ci sono alcuni fattori che limitano il potenziale animale domestico delle iguane verdi, portandole al livello di cura consigliato da intermedio ad avanzato. Una volta raggiunta la maturità sessuale, le iguane verdi, in particolare i maschi, possono diventare piuttosto aggressive. Inoltre, le iguane verdi possono ospitare Salmonella, che presenta rischi per la salute dei proprietari dell’animale e dei membri della famiglia se non viene seguita un’igiene adeguata. Ancora più importante, hanno requisiti di cura elevati e possono essere difficili da maneggiare a causa delle loro dimensioni e delle armi: unghie, coda e bocca.

Dieta dell’iguana verde
Non lasciarti ingannare dal suo aspetto feroce, l’iguana verde non mangia carne. I suoi cibi preferiti sono della varietà più frondosa. La maggior parte della dieta del tuo animale domestico iguana verde dovrebbe comprendere verdure a foglia verde, verdura e frutta.

Oltre alle verdure fresche e alle verdure del supermercato, puoi integrare la dieta della tua iguana verde con foglie e fiori che trovi in ​​natura, cibo per iguana commerciale e integratori alimentari e vitamine. Le iguane sono attive durante il giorno; dar loro da mangiare la maggior parte del loro cibo al mattino. E fornisci sempre alla tua iguana molta acqua fresca e pulita da bere.

Quando dai da mangiare alla tua iguana, puoi nutrirla con tutta l’insalata nutrizionalmente bilanciata che può mangiare durante le ore diurne. Le iguane non diventeranno obese se alimentate con diete ricche di fibre. Tuttavia, non dovresti nutrire un’iguana giovane e in crescita. Questo può arrestare la crescita dell’animale e impedirgli di raggiungere il suo pieno potenziale genetico.

Non dare mai da mangiare alla tua iguana cibi ricchi di grassi o cibi non iguana come patatine, dessert, tè, cioccolato, alcol, alcune caramelle, caffeina, ecc.

Salute dell’iguana verde
Problemi di salute comuni nelle iguane verdi
L’iguana verde è incline a contrarre una varietà di malattie e disturbi, ma la buona notizia è che a causa della sua enorme popolarità, i veterinari hanno uno standard di cura piuttosto uniforme. Di seguito è riportato un elenco e un breve riassunto delle malattie e dei disturbi dell’iguana verde, dal più comune al meno comune.

Se la tua iguana da compagnia mostra i sintomi descritti di seguito, ti consigliamo di consultare il tuo veterinario.

Disturbi nutrizionali e metabolici
La malattia ossea metabolica (MBD) è il nome dato a un gruppo di condizioni ossee complesse che si osservano regolarmente nelle lucertole. Di solito, gli MBD sono legati alla mancanza di calcio nella dieta o alla mancanza di un’adeguata illuminazione ultravioletta. Tuttavia, gli MBD possono essere causati anche da malattie renali e tumori paratiroidei.

I sintomi del MBD nelle iguane verdi includono arti gonfi e doloranti; le ossa della mascella assumono un aspetto gommoso deforme, impedendo all’animale di poter mangiare; e una contrazione involontaria dei muscoli. Questa contrazione muscolare è nota come “tetania” e segnala che l’animale è in condizioni critiche o che potrebbero verificarsi presto convulsioni.

I trattamenti per MDB includono l’esposizione alla luce UV per fornire vitamina D, una correzione dietetica (solo nei primi casi) e il ricovero con farmaci appropriati.

Gotta viscerale
La gotta viscerale nelle iguane verdi è un disturbo in cui l’iguana non è in grado di elaborare la proteina che ingerisce o viene nutrita con troppe proteine ​​per essere scomposta correttamente.

La gotta viscerale è una causa comune di morte nelle iguane verdi più vecchie che vengono nutrite con troppa carne o cibo in scatola per cani o gatti. Non dare da mangiare alle tue iguane cibo per cani o gatti.

La gotta viscerale secondaria si verifica quando l’iguana non riceve abbastanza acqua e diventa disidratata e incapace di elaborare anche i normali livelli di proteine ​​e acido urico. I sintomi della gotta viscerale nelle iguane verdi includono irritazione e infiammazione intorno alle aree dei tessuti colpite. Se segui le giuste esigenze dietetiche, la tua iguana verde non dovrebbe contrarre la gotta viscerale. I reni gravemente danneggiati possono provocare malattie renali e morte.

Malattie infettive e parassiti
C’è una litania di malattie infettive che le iguane verdi possono contrarre, inclusi ascessi postorbitali, ascessi orali, malattie gengivali e respiratorie, pelle batterica e malattie fungine, per non parlare delle cisti della coda.

I rettili hanno un sistema immunitario primitivo, quindi se la tua iguana soffre di una malattia infettiva, fai tutto il possibile per aiutare a stimolare il sistema immunitario della lucertola, sia che ciò significhi includere più nutrizione, una corretta idratazione o aggiustare i fattori ambientali. Se sospetti che la tua iguana sia malata o infetta, cerca sempre assistenza veterinaria.

Sia i parassiti interni che quelli esterni rappresentano un problema quando si tratta di iguane verdi. I parassiti interni interferiscono con la lavorazione degli alimenti e l’assorbimento dei nutrienti, provocando disagio e danneggiando il tratto gastrointestinale. È importante eseguire esami fecali sul tuo animale domestico per determinare se ha a che fare con un parassita interno, anche se potresti non vederli nelle feci.

I parassiti interni includono nematodi, ossiuri, anchilostomi, cestodi, agenti coccidici e agenti protozoi. Rivolgiti al tuo veterinario per i farmaci consigliati e una guida per somministrarli.

I parassiti esterni più comuni sulle iguane verdi sono le zecche e gli acari. Le zecche possono essere rimosse tirandole con decisione fino a quando non si liberano, quindi trattando l’area del morso con un antibiotico topico come la neosporina. Gli acari sono un po ‘più complicati da curare perché si moltiplicano molto velocemente. Le pesanti infestazioni di acari sulle iguane verdi possono apparire come macchie sfocate bianche o di colore scuro che si muovono sul corpo dell’animale. Quando gli acari infestano un’iguana, la lucertola si immergerà nella sua ciotola d’acqua per periodi prolungati nel tentativo di liberarsi dei parassiti. Per curare con successo un’infestazione da acari, dovrai trattare il tuo animale domestico e pulire a fondo la gabbia e gli arredi.

Comportamento dell’iguana verde
Le iguane verdi subiscono diverse fasi durante la loro vita che aiutano a dettare il loro comportamento.

Dopo che l’iguana è nata, è nella fase di cucciolo / giovane ed è abbastanza incline al volo. E ‘normale. Le iguane giovani allevate in cattività non mostrano aggressività o territorialità, ma man mano che diventano più grandi possono frustare quando sono spaventate. Anche la fase della schiusa / giovanile è caratterizzata da una rapida crescita.

Quando l’iguana entra nella maturità sessuale, il suo comportamento cambierà di nuovo, diventando solitamente un po ‘più aggressivo, soprattutto durante la stagione riproduttiva. Questa fase dura fino a quando l’iguana ha circa cinque anni, quando smetterà di crescere ed entrerà nella sua fase adulta matura. Quando la tua iguana sarà maturata inizierà a mostrare meno attività, diventando attiva in brevi scatti.

Forniture per l’ambiente dell’iguana verde
Configurazione del serbatoio dell’acquario o del terrario
Le iguane verdi crescono a un ritmo estremamente rapido durante i loro primi anni e hanno bisogno di una casa che si adatti alle loro dimensioni. Un serbatoio di vetro da 29 a 30 galloni è una buona dimensione di avviamento, ma dovrai passare a un serbatoio da 55 galloni una volta che la tua iguana raggiunge 2,5 o 3 piedi di lunghezza. Se il tuo animale cresce più di 4 piedi avrai bisogno di un recinto personalizzato per ospitarli comodamente.

Una buona regola pratica è che il tuo recinto di iguana verde dovrebbe essere sempre almeno 1,5 volte la lunghezza dell’animale in larghezza e 3/4 della lunghezza dell’animale in altezza.

Per quanto riguarda il substrato della gabbia della tua iguana, puoi andare semplice o fantasia come preferisci. Carta da giornale normale o carta da regalo marrone funziona altrettanto bene come cortecce di orchidee di qualità medio-bassa. Tieni presente che qualunque substrato scegli, dovrai pulirlo e sostituirlo regolarmente. La cosa buona è che le iguane tendono a defecare nello stesso punto, il che rende semplice la pulizia e il cambio delle macchie.

Un’altra opzione di substrato è il pellet di erba medica (pellet di coniglio). I pellet di erba medica sono economici, assorbenti e possono essere ingeriti in sicurezza.

Rami e rifugi
Le iguane verdi sono lucertole arboree, il che significa che amano trascorrere le loro giornate oziando sugli alberi e sui rami. È importante fornire rami nei recinti di iguane come siti di crogiolarsi e riposare. Disponi i rami in modo che corrano diagonalmente attraverso il recinto, lasciando abbastanza spazio tra i rami e gli eventuali riflettori in modo che l’iguana non si bruci da sola.

Quando si aggiunge una nuova iguana da compagnia a una famiglia già esistente, è importante fornire inizialmente un nascondiglio. Consenti alla nuova iguana di sentirsi più a suo agio nella sua nuova casa prima di rimuovere il nascondiglio e forzare l’interazione.

Calore e luce
La temperatura è probabilmente il fattore più importante quando si tratta di allevare e mantenere con successo le iguane verdi.

Come con tutti gli altri rettili, il mantenimento della corretta temperatura corporea è essenziale per il metabolismo dell’animale. Assicurati sempre di avere un’illuminazione e un riscaldamento adeguati nell’habitat della tua iguana.

Per digerire correttamente il cibo, le iguane verdi devono essere in grado di aumentare la temperatura corporea a 85-90 gradi Fahrenheit. È possibile ottenere le temperature corrette posizionando un faretto a incandescenza sopra lo schermo o all’esterno del recinto e puntandolo verso un’area crogiolarsi. Utilizzare più termometri per garantire che la temperatura dell’area crogiolarsi più vicina al bulbo non superi i 100 gradi Fahrenheit.

Le rocce calde per il calore non sono raccomandate. Le iguane verdi non vanno bene con le rocce calde; possono ottenere ustioni termiche per un’eccessiva esposizione. In natura, le iguane verdi si termoregolano puntandosi verso il sole, non crogiolandosi su rocce e superfici calde.

Mentre molti esperti di iguana hanno allevato con successo animali per dieci anni o più senza l’aiuto dell’esposizione ai raggi UV, una nuova ricerca suggerisce che l’esposizione ai raggi UV-B può aiutare l’animale a sintetizzare la vitamina D3.

Umidità (umidità dell’aria)
Le iguane verdi godono anche di un livello di umidità compreso tra il 70 e l’80 percento, che puoi raggiungere fornendo una grande ciotola di acqua potabile pulita e nebulizzazione occasionale.

È una buona idea investire in un igrometro per garantire il mantenimento del corretto livello di umidità. Quando si appanna, il modo migliore per farlo è appannare leggermente la tua iguana alcune ore prima di spegnere le luci per la notte.

Con cure adeguate, alimentazione e un po ‘di amore dovresti essere in grado di goderti la compagnia della tua iguana verde per molti anni a venire.

Habitat e storia dell’iguana verde
L’iguana verde è originaria delle Americhe dove ha una distribuzione estremamente ampia. L’habitat naturale delle iguane verdi va dal Messico al Brasile meridionale, al Paraguay e alle Piccole Antille. Gli esseri umani hanno introdotto le iguane verdi anche alle Hawaii e nel sud della Florida, dove godono del clima caldo e del fogliame abbondante.

Le iguane verdi non sono state modificate dall’allevamento tanto quanto dalla loro geografia nativa. Per quanto riguarda l’aspetto, le iguane hanno variazioni estreme e sono disponibili in colori che vanno dai verdi profondi o fangosi al blu chiaro. Le loro creste e giogaie possono anche variare in dimensioni, forma e posizionamento.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...