Animali

I cani possono essere daltonici?

La maggior parte dei proprietari di cani presume che i loro cuccioli siano daltonici, un’idea che non è del tutto vera. Mentre la visione dei colori dei nostri animali domestici è diversa dalla nostra, non vedono il mondo solo in bianco e nero. Ecco la scienza alla base della visione dei colori e cosa possiamo fare per aiutare la vista dei nostri cani.

I CANI POSSONO VEDERE I COLORI
La visione dei colori si basa sui coni dell’occhio, in particolare il numero di classi di pigmenti presenti nella retina. La ricchezza della visione dei colori dipende dalla quantità di coni e gradi di colore a cui si sovrappongono, secondo l’ ottica e la fisiologia della visione . Gli esseri umani sono tricromatici, il che significa che hanno tre classi di coni. I cani sono dicromatici, nel senso che ci sono solo due classi di coni nei loro occhi che contengono i pigmenti fotografici che permettono loro di vedere il colore.

Alla maggior parte delle persone che sono daltonici di solito manca il loro pigmento fotografico rosso o verde, simile a cani e cavalli. La visione dei colori dei cani è paragonabile agli umani che non hanno la popolazione dei coni verdi, secondo l’ Ottica e la fisiologia della visione. Sappiamo che i cani hanno capacità di vedere il colore, ma documentarlo può essere una sfida. Sono in grado di scegliere i giocattoli in base al colore, ma poiché le loro verdure sono più tenui, la loro capacità di discernere i colori non è la stessa della nostra, ha affermato Christin Fahrer, DVM, MS, Diplomato ACVO.

Mentre i cani non percepiscono i colori nello stesso modo in cui lo facciamo noi, non sembrano essere influenzati negativamente dalla loro mancanza di percezione del colore. In condizioni di scarsa luminosità, i cani vedono lunghezze d’onda più lunghe della luce, qualcosa di naturalmente benefico per i predatori che cacciano in quelle condizioni, ha affermato William Miller DVM, MS, Diplomato ACVO.

I CANI HANNO PERSINO BISOGNO DELLA VISIONE DEI COLORI?
“La visione dei colori per i cani è fantastica per loro, ma è un po ‘un dono perché non so che ne hanno davvero bisogno per funzionare”, ha detto il dottor Fahrer. “Le loro retine sono costruite per concentrarsi sul movimento per la sopravvivenza; se riescono a concentrarsi sulla corsa delle prede, a loro non importa se è marrone o verde di blu. “

Inoltre, l’olfatto di un cane è così potente che spesso sostituisce i segnali visivi, ha detto Fahrer. Sappiamo come utilizzarlo per la nostra forza quando offriamo ai nostri cani cibo o dolcetti per l’allenamento, ma ci sono modi per usare segnali visivi per migliorare il gioco anche con i nostri cani. Giocattoli e palline con un elevato contrasto cromatico, come l’arancione o il neon, sono ottime opzioni da usare quando si gioca con il proprio cane.

Il modo migliore per preservare la vista, ha affermato il dott. Miller, è una buona assistenza sanitaria. Nutrire i nostri cani con una dieta sana ed equilibrata e fornire loro l’esercizio corretto è la cosa migliore che possiamo fare per il loro benessere e visione. Esistono alcune prove aneddotiche a supporto degli antiossidanti che aumentano anche la salute della retina, ha affermato il dott. Miller, ma ciò che raccomanda di più è una buona assistenza veterinaria e una buona dieta.

Ogni anno, l’American College of Veterinary Opthamologists offre esami oculistici gratuiti per cani guida in tutto il paese. Il programma esamina oltre 5.400 cani ogni anno e cerca di catturare i problemi prima che possano potenzialmente mettere fuori servizio i cani.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...