Animali

I cani possono prendere l’influenza?

I cani possono contrarre una forma di influenza, chiamata influenza canina. Ecco alcune domande e risposte comuni per aiutarti a prendere misure preventive contro l’influenza del cane ed essere in grado di identificare rapidamente i sintomi se il tuo animale domestico viene infettato dal virus.

Cos’è l’influenza canina?
Il virus che causa l’influenza del cane, l’influenza di tipo A (H3N8), è stato identificato per la prima volta in Florida nel 2004. Infetta principalmente il sistema respiratorio ed è estremamente contagioso. Alcuni cani possono essere esposti al virus e combattere l’infezione senza mostrare segni clinici.

Il mio animale domestico è suscettibile al virus?
“Gli animali domestici giovani, geriatrici e immunocompromessi sono più inclini a contrarre malattie infettive rispetto agli adulti sani”, secondo il portavoce di petMD Dr. Patrick Mahaney. “Anche gli ambienti che promuovono la congregazione canina – come i pensionati e i parchi per cani – sono zone calde per varie malattie. Questi siti creano il potenziale per l’interazione diretta o l’esposizione alle secrezioni corporee di altri cani (nasali, orali, ecc.) E lo scambio di agenti patogeni. Inoltre, lo stress sperimentato durante l’attività, il viaggio o la reclusione altera comunemente i normali schemi di alimentazione, eliminazione e sonno, con un impatto negativo sul sistema immunitario e rendendo i nostri compagni canini più suscettibili alle infezioni “.

Come posso impedire al mio cane di contrarre il virus?
Un vaccino ha ottenuto la licenza completa dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti nel 2009 (Nobivac® Canine Flu H3N8), anche se dovrebbe essere preso in considerazione solo dopo aver parlato con il veterinario.

“Oltre alle vaccinazioni, è importante fornire ai nostri animali domestici lo stile di vita più sano possibile per ridurre la loro esposizione a organismi infettivi e garantire che il loro sistema immunitario possa combattere adeguatamente batteri, virus e parassiti”, afferma Patrick Mahaney, VMD, collaboratore di petMD. “Ciò include la riduzione al minimo delle malattie infettive esistenti nel corpo, come la pletora di batteri che prosperano nella bocca del cane che entrano prontamente nel flusso sanguigno e danneggiano i reni, il fegato e altri organi. Inoltre, il mantenimento di una condizione corporea sana pone meno stress su tutti i sistemi del corpo e consente ai vasi sanguigni e linfatici di funzionare in modo più efficiente per rimuovere i microrganismi “.

Quali sono i sintomi?
I sintomi generali includono tosse, starnuti, perdita di appetito, febbre e letargia. In alcuni cani si possono vedere occhi rossi e / o che cola e naso che cola. Nella maggior parte dei casi, esiste una storia di contatto con altri cani portatori del virus.

L’influenza canina può manifestarsi in due forme:

Lieve – Questi cani avranno una tosse tipicamente umida e potrebbero avere secrezioni nasali. Di tanto in tanto, sarà più una tosse secca.

Grave – In genere, questi cani hanno la febbre alta (superiore a 104 gradi Fahrenheit) e sviluppano i segni molto rapidamente. Può svilupparsi la polmonite, in particolare la polmonite emorragica. Il virus dell’influenza colpisce i capillari nei polmoni, quindi il cane può tossire sangue e avere problemi a respirare se c’è sanguinamento nelle sacche d’aria. I pazienti possono anche essere infettati da polmonite batterica, che può complicare ulteriormente la situazione.

Come posso confermare che il mio cane è stato infettato?
Oltre a un fisico, il tuo veterinario vorrà eseguire una serie di esami del sangue. I cani con influenza canina di solito hanno un numero maggiore di globuli bianchi, in particolare i neutrofili, che sono distruttivi per i microrganismi. È anche possibile eseguire radiografie dei polmoni del cane per caratterizzare il tipo di polmonite.

Un altro strumento diagnostico chiamato broncoscopio può essere utilizzato per vedere la trachea e i bronchi più grandi. I campioni cellulari possono anche essere raccolti effettuando un lavaggio bronchiale. Questi campioni contengono tipicamente grandi quantità di neutrofili e possono contenere batteri.

Come viene trattata?
I sintomi della forma lieve dell’influenza canina durano dai 10 ai 30 giorni e di solito scompaiono da soli. Se esiste un’infezione batterica secondaria, possono essere prescritti sedativi della tosse e / o antibiotici. Il riposo e l’isolamento dagli altri cani è importante *.

La forma grave deve essere trattata in modo aggressivo con un ampio spettro di antibiotici, liquidi e altri trattamenti di supporto generale. Il ricovero e l’isolamento sono necessari fino a quando il cane non è stabile.

* L’influenza canina non è un problema di contagio per l’uomo o altre specie.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...