Animali

Il cane pastore polacco di pianura

Il cane pastore polacco delle pianure è vivace, intelligente e autocontrollato. Ha un intenso desiderio di piacere, il che lo rende un eccellente pastore. Ha anche una memoria eccellente.

CARATTERISTICHE FISICHE

Poiché questa razza è muscolosa e forte, può controllare efficacemente il bestiame. Il suo movimento fluido, con lunghi passi, gli consente di trotterellare facilmente per ore. Il cane da pastore polacco di pianura di medie dimensioni e cobby (o PON, come viene talvolta chiamato) ha un corpo leggermente lungo che offre una buona agilità. La sua andatura ad alta efficienza energetica è inoltre migliorata dalla sua inclinazione all’ambra.

Il suo doppio pelo denso, ispido e lungo non è intenzionalmente tagliato per fornire al cane una buona protezione da condizioni meteorologiche avverse. In-toeing (dove le punte dei piedi verso l’interno) sono considerati naturali in questa razza.

PERSONALITÀ E TEMPERAMENTO

Il leale e vivace PON ha trascorso secoli a perfezionare l’arte di essere un pastore efficiente. Essendo una vera razza territoriale, è spesso sospettoso degli estranei, ma è anche molto affettuoso con coloro con cui ha familiarità.

Anche il pastore polacco delle pianure ama abbaiare e mettersi in mostra. È uno studente veloce ma non segue ciecamente i comandi. Ha anche un lato volontario e indipendente.

Sebbene il Pastore polacco di pianura abbia un aspetto ispido, può essere molto serio. I PON sono generalmente buoni con i bambini premurosi, altri animali domestici e cani, ma se un cane li sfida, sicuramente reagiranno.

CURA

Questo cane richiede esercizio fisico e mentale ogni giorno. Fa particolarmente bene quando è permesso vivere in casa e giocare all’aperto, imparando esercizi di agilità o allevamento. Per mantenere il pelo del cane, dovrebbe essere spazzolato ogni due o tre giorni.

SALUTE

Il pastore polacco di pianura, che ha una durata media di 10-14 anni, non soffre generalmente di disturbi maggiori o minori. Tuttavia, un veterinario può raccomandare esami dell’anca e degli occhi per questa razza di cane.

STORIA E CONTESTO

In molte parti del mondo, Polski Owczarek Nizinny è il nome comune del cane da pastore polacco delle pianure. Negli Stati Uniti, il suo soprannome popolare è “PON”. Le origini della razza risalgono probabilmente all’Asia centrale, a una razza tibetana come il Tibetan Terrier che i commercianti hanno introdotto nell’Europa orientale. Si diceva che i cani tibetani con il pelo lungo fossero incrociati con i cani da pastore ungheresi che avevano il pelo di ferro e si diceva che fossero stati introdotti nel IV secolo dagli Unni.

I grandi cani da guardia del gregge tenevano lontano i grandi predatori; i piccoli PON, nel frattempo, muovevano e controllavano le pecore insieme ai pastori, e fungevano persino da veglie contro gli intrusi. Non spaventavano le pecore come i cani più grandi e potevano lavorare tutto il giorno. Per secoli, hanno continuato a lavorare sulle pianure polacche fino a quando non vi fu interesse da parte degli europei per i cani di razza tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.

Questo, oltre all’orgoglio nazionale polacco dopo la prima guerra mondiale, ha suscitato interesse nell’allevamento selettivo e nella promozione del cane da pastore polacco delle pianure. Molti cani di questa razza hanno lasciato le pianure per lavorare e stare in grandi tenute.

I PON furono esibiti in uno spettacolo di cani e pollame a Varsavia nel 1924. E proprio mentre gli allevatori stavano per avviare un registro per il PON, nel 1939, la Polonia fu invasa dalla Germania. Dopo la guerra rimasero circa 150 PON, ma molti amanti dei cani cercarono di far rivivere la razza.

Il Kennel Club polacco ha registrato i primi PON nel 1957. A un particolare PON di nome Smok è spesso attribuito il compito di stabilire lo standard di razza, che è stato sanzionato nel 1959. Il World Dog Show del 1965 ha ulteriormente attirato i riflettori sulla razza, facendo desiderare agli appassionati di cani di tutto il mondo ancora di più.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...