Animali

Il tuo cane ha bisogno del vaccino contro la tosse del canile?

La tosse del canile, il nome comune che si riferisce alla malattia respiratoria infettiva canina, è causata da uno o più tipi di batteri e virus nel tratto respiratorio ed è facilmente trasmessa tra i cani. Una discussione approfondita sulla tosse del canile e sulla sua trasmissione e trattamento può essere trovata qui .

A differenza della rabbia, la malattia è molto raramente grave (figuriamoci fatale) e la vaccinazione è una decisione personale. La decisione di vaccinare dovrebbe essere basata sul rischio del tuo cane e il rischio si basa sulla probabilità di uno stretto contatto con altri cani o materiale contaminato.

Quali cani dovrebbero ricevere il vaccino contro la tosse del canile?
Qualsiasi cane che viene regolarmente a stretto contatto con altri cani dovrebbe essere vaccinato. La tosse del canile si diffonde come il comune raffreddore negli esseri umani, il più delle volte sotto forma di particelle sospese nell’aria o su materiale contaminato. I cani dovrebbero essere vaccinati soprattutto se il contatto è al chiuso, come in un imbarco o in un asilo nido. Basta un cane malato per infettare l’intera folla. Vale la pena proteggere il tuo cane anche se sei un visitatore frequente del parco per cani. Anche i cani che gareggiano in spettacoli o sport e quelli che sono cani guida dovrebbero essere vaccinati.

C’è una domanda principale che i genitori di animali domestici dovrebbero porsi per determinare se il loro cane è a rischio di contrarre la tosse del canile: “il mio cane entra in contatto con altri cani?”

Se la risposta è “sì”, il tuo animale trarrebbe beneficio dalla vaccinazione. Tuttavia, le domande secondarie includono “il mio cane ha delle condizioni mediche di base che rendono pericoloso vaccinarlo?” e “ha attualmente un’infezione respiratoria?” Se le risposte a queste domande sono “no” o se non sei sicuro, parla con il tuo veterinario dell’aggiornamento dei vaccini del tuo cane.

Alcuni cani sono più suscettibili alla tosse del canile rispetto ad altri?
Il sistema immunitario dei cuccioli non è al completo e questo li espone a un rischio maggiore di contrarre l’infezione fino ad almeno 6 mesi di età.

Anche le razze di cani brachicefali (dal naso corto) sono a maggior rischio di sviluppare malattie respiratorie, ma non sono necessariamente a maggior rischio di contrarre la tosse del canile rispetto ad altre razze. I loro nasi stretti, la trachea e il tessuto ispessito in bocca aumentano le probabilità di sviluppare un’infezione se sono esposti a batteri o virus.

Anche altri cani con un sistema immunitario compromesso, come quelli in gravidanza o con determinate malattie croniche, possono essere più suscettibili e occorre prestare attenzione.

Quante volte i cani hanno bisogno di vaccinazioni contro la tosse nei canili?

La frequenza dipende dal tipo di vaccino, quindi parla con il tuo veterinario della durata del vaccino del tuo cane. Alcuni vaccini proteggono i cani per sei mesi mentre altri sono buoni per un anno intero. Esistono anche più vie di vaccinazione. I vaccini intranasali non richiedono una serie di richiamo nel primo anno, mentre i vaccini iniettabili devono essere somministrati come una serie di richiamo (due dosi somministrate a distanza di tre o quattro settimane) la prima volta che il cane viene vaccinato. Questo ha lo scopo di rafforzare rapidamente l’immunità.

Se il tuo cane non è al corrente del suo vaccino, si consiglia di vaccinarlo almeno da cinque a dieci giorni prima dell’imbarco o in altre situazioni mettendolo a stretto contatto con altri cani. Alcune strutture di imbarco potrebbero richiedere un richiamo (ri-vaccinazione) prima del soggiorno del cane.

Il vaccino contro la tosse del canile è a basso rischio per gli animali che sono stati precedentemente vaccinati senza effetti collaterali. Il rischio principale del vaccino è che il cane sviluppi un lieve caso di tosse del canile.

Qualsiasi cane che ha avuto in precedenza una reazione grave al vaccino non deve essere vaccinato e quelli che hanno avuto una reazione minore devono essere vaccinati con cautela. Anche i cani che hanno malattie nasali, sinusali o delle vie respiratorie superiori non dovrebbero essere vaccinati fino a quando la loro malattia non sarà risolta. Allo stesso modo, ai cani che attualmente assumono antibiotici dovrebbe essere consentito di terminare l’intero ciclo di trattamento prima della vaccinazione.

Quanto è probabile che il vaccino prevenga la tosse del canile?
Come il vaccino contro l’influenza umana, il vaccino contro la tosse del canile non previene le malattie, ma riduce la probabilità e la gravità della malattia. Il vaccino rende più probabile che il tuo cane si riprenda da solo se si ammala senza la necessità di un intervento veterinario

Occasionalmente, i cani svilupperanno una versione lieve della tosse del canile subito dopo la vaccinazione (da due a sette giorni). Questo è meno probabile nei cani che hanno già sviluppato l’immunità dalla vaccinazione precedente o dall’esposizione.

È importante distinguere tra la tosse del canile, simile al comune raffreddore, e l’ influenza canina , che può essere molto più grave ma è meno diffusa. La vaccinazione contro l’influenza canina è un vaccino separato e dovresti chiedere al tuo veterinario se l’influenza è stata trovata nella tua zona per determinare se il tuo cane è a rischio. Si consiglia di vaccinare il cane contro l’influenza se è stato rilevato nella vostra zona e il vostro cane è esposto ad altri cani.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...