Animali

In che modo i cani cercano di comunicare?

I cani hanno molti modi diversi di esprimersi oltre ad abbaiare. La maggior parte (ma non tutti) i cani comunicano in modo simile e queste espressioni di solito possono essere facilmente riconosciute da altri cani. Alcune forme di comunicazione sono facili da capire per le persone, ma alcune espressioni uniche sono più difficili da comprendere per le persone senza prendersi il tempo per impararle. I cani comunicano in molti modi, tra cui:

Segnali che creano distanza utilizzati per tenere lontano qualcuno o aumentare la distanza da un altro individuo. Gli esempi sono mostrare i denti, lanciarsi in avanti, schioccare, mordere, ringhiare e abbaiare.
Segnali calmanti usati per esprimere gentilezza, risolvere conflitti o mostrare cordialità.
Linguaggio del corpo che esprime paura o difesa. Esempi sono la coda tra le gambe, accovacciarsi, indietreggiare o prendere il volo e, naturalmente, i sintomi dello stress come fare pipì, grattarsi e tremare.
Segni di gioia. Esempi sono una coda scodinzolante, leccare, saltare, dimenare tutto il corpo e mostrare una faccia felice.


E poi ci sono tutti i suoni che fanno i cani tra cui:

abbaiare
piagnucolare
ringhiando
ululando
Tutti questi sono una parte naturale di quello che possiamo chiamare il linguaggio dei cani. Hanno lo scopo di comunicare qualcosa al mondo che li circonda e di esprimere i sentimenti che il cane ha in quel momento. Acquisire una migliore comprensione di ciò che un cane sta cercando di comunicare e del motivo per cui potrebbe provare a comunicare quando abbaia sarà l’obiettivo del resto di questo libro.


In Barking , l’autrice Turid Rugaas, ben nota per il suo lavoro sull’identificazione e l’utilizzo di “segnali calmanti” canini, rivolge la sua attenzione alla comprensione e alla gestione del comportamento di abbaiare. Se riesci a identificare ciò che il tuo cane sta esprimendo quando abbaia, puoi prendere provvedimenti per ridurre al minimo gli effetti negativi dell’abbaiare nei casi in cui lo trovi un problema.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...