Animali

Infiammazione del sacco cardiaco (pericardite) nei cani

Pericardite nei cani
La pericardite descrive una condizione in cui il pericardio del cane si infiamma. Il pericardio è costituito da due strati: uno strato esterno fibroso e uno strato interno membranoso che aderisce strettamente al cuore. All’interno del sacco si trova uno strato di liquido pericardico costituito da siero, un fluido acquoso che serve a mantenere umide le superfici del sacco membranoso e del cuore. Le membrane del corpo secernono anche siero quando rilevano l’infiammazione dei tessuti e degli organi circostanti.

Quando uno degli strati del pericardio si infiamma, la reazione naturale è che le membrane producano più siero, il che porta ad un eccesso di siero nel pericardio. L’accumulo di liquido comprime il cuore, esercitando una pressione eccessiva su di esso e sul tessuto circostante, provocando tipicamente più infiammazione e ulteriore gonfiore.

La pericardite può colpire sia cani che gatti. Se desideri saperne di più su come questa malattia colpisce i gatti, visita questa pagina nella libreria della salute di PetMD .

Sintomi e tipi
L’insufficienza cardiaca congestizia del lato destro è il consueto esito della pericardite. Altri sintomi includono:

Anoressia
Letargia
Accumulo di liquidi nell’addome
Respirazione difficoltosa
Polso debole
Aumento della frequenza cardiaca
Crollo
I cani di solito progrediscono verso una pericardite emorragica (sangue nel sacco cardiaco), che può portare a un accumulo di liquido nel sacco cardiaco pericoloso per la vita e al tamponamento (compressione del cuore da parte del fluido nel sacco cardiaco). La pericardite emorragica è osservata nei cani di taglia medio-grande che sono giovani e di mezza età.

Cause
Può essere diagnosticato come idiopatico o agnogenico (nel senso che non è correlato a nulla in particolare ed è di causa sconosciuta). L’unico problema apparente potrebbe essere un accumulo di liquidi in eccesso, apparentemente con nient’altro per spiegare la malattia.

Trauma contusivo o penetrante
Infezione batterica:
Tubercolosi: una malattia micobatterica che colpisce i polmoni
Nocardiosi: infezione che provoca lesioni ai polmoni; può diffondersi ad altre parti del corpo
Pasteurella spp .: Infezione delle vie respiratorie
Actinomicosi: invasione che causa tumori grumosi al collo, al torace, all’addome e intorno al viso e alla bocca; chiamato anche “mascella grumosa”
Infezione fungina:
Coccidioidomicosi : febbre, protuberanze rosse sulla pelle e infezioni respiratorie; comune nei climi caldi e secchi
Diagnosi
Il tuo veterinario eseguirà un esame fisico approfondito sul tuo cane, incluso un profilo chimico del sangue, un esame emocromocitometrico completo, un’analisi delle urine e un pannello elettrolitico per cercare una causa sottostante o una malattia sistemica. Se si sospetta una pericardite batterica, il veterinario preleverà un campione di fluido del versamento pericardico per la coltura aerobica e anaerobica. Cioè, esame del tessuto che vive con l’ossigeno e del tessuto che vive senza ossigeno.

Le immagini radiografiche del torace (radiografie del torace) e le immagini dell’ecocardiogramma sono essenziali per una diagnosi visiva accurata. Altri test meno sensibili che potrebbero ancora fornire informazioni utili sul cuore sono il cateterismo cardiaco, in cui un tubo viene inserito in un’arteria o vena del braccio o della gamba, e quindi infilato nelle camere del cuore; e l’elettrocardiogramma, che registra l’attività muscolare elettrica del cuore. Entrambi i test misurano la funzionalità: pressione sanguigna e flusso, ritmo e quanto bene il muscolo cardiaco sta pompando.

Trattamento
Il trattamento dipenderà dalla causa sottostante della pericardite. Tutti i cani con questa malattia dovranno essere ricoverati in un’unità di terapia intensiva. La chemioterapia verrà prescritta in presenza di condizioni neoplastiche cancerose (crescita anormale dei tessuti) e le infezioni batteriche saranno trattate con gli antibiotici appropriati. Può anche essere necessario un intervento di pericardectomia per rimuovere parte del pericardio.

Vita e gestione
Questa condizione a volte si ripresenterà. Se i segni di malattia si ripresentano in qualsiasi momento dopo aver portato a casa il cane, chiama immediatamente il veterinario per un consiglio.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...