Animali

Le gengive del tuo cane: problemi a cui prestare attenzione

Le gengive possono essere una parte spesso trascurata della bocca di un cane, ma sono altrettanto importanti per mantenerle pulite e in salute quanto i denti del tuo cane. Di seguito, scopri di più sul colore delle gengive del tuo cane, sui problemi gengivali a cui prestare attenzione e su come aiutare il tuo cane a mantenere le gengive sane.

Perché dovrebbero essere colorate le gengive del mio cane?
Se vuoi sapere che aspetto hanno le gengive per cani sane, non guardare oltre il bar di pesce nel tuo negozio di alimentari locale.

“Le gengive sane dovrebbero apparire color rosa gambero”, afferma Dan Carmichael, DVM, DAVDC e dentista veterinario certificato presso l’Animal Medical Center. “Le gengive malsane appariranno rosse e infiammate.”

Alcune malattie possono causare lo scolorimento delle gengive. Ad esempio, le gengive rosse e infiammate possono essere un segno di gengivite.

“La gengivite è causata dalla ‘placca’ composta principalmente da batteri. La placca può accumularsi sulla superficie del dente soprattutto nello spazio sotto il bordo gengivale “, dice Carmichael. “La gengivite è anche causata dal sistema immunitario orale del corpo che reagisce alla placca batterica sui denti.”

Se le gengive del tuo cane sono di altri colori, ciò può anche essere indicativo di ulteriori problemi di salute.

“Se le gengive sono pallide o bianche, potrebbe essere un segno di anemia. Se le gengive sono blu, spesso significa [che] il tuo cane non riceve ossigeno “, dice Carmichael, aggiungendo che le gengive gialle nei cani possono essere un segno di leptospirosi, un’infezione batterica che può causare malattie del fegato e ittero, che può anche essere un segno di malattia del fegato.

Problemi gengivali comuni nei cani
Un altro segno di gengive malsane? Alito cattivo. “L’alitosi o soprattutto un improvviso peggioramento del respiro è spesso associato al peggioramento della malattia gengivale”, dice Carmichael.

“Le malattie gengivali di solito non sono causate da problemi alle gengive, ma da batteri sui denti. Quindi, per prendersi cura delle gengive, lavarsi i denti “, afferma Carmichael, aggiungendo che il modo migliore per prevenire le malattie gengivali, il problema di salute generale e orale più comune nei cani, è lavarsi i denti ogni giorno usando una setola morbida spazzolino. A parte questo, puoi anche utilizzare prodotti approvati dal Veterinary Oral Health Council , un’organizzazione indipendente che definisce gli standard per i prodotti per la cura dentale degli animali domestici.

La malattia parodontale è la causa più comune di gengive malsane, ma altre malattie come la malattia infiammatoria immuno-mediata, i disturbi emorragici, gli ingrossamenti gengivali e persino i tumori orali possono anche causare gengive malsane, ha detto Carmichael.

“La malattia parodontale è più comune nei cani sotto i 30 libbre”, ha detto. Ciò è dovuto all’affollamento: i cani di piccola taglia tendono ad avere denti grandi in una bocca relativamente piccola.

Inoltre, razze come i pugili possono essere inclini alla crescita eccessiva delle gengive, una condizione benigna di natura genetica, ha detto. Sebbene la condizione stessa sia benigna, può provocare una crescita eccessiva del tessuto gengivale quasi simile a un tumore, dice Carmichael, che può causare pseudopossie nelle gengive del cane.

“Se riesci a immaginare il tessuto gengivale che cresce intorno al dente, puoi immaginare che formi questo piccolo angolo, fessura o tasca tra la gengiva troppo cresciuta e il dente dove la pelliccia, i detriti e il cibo possono rimanere bloccati e successivamente causare alitosi e infezioni, ” lui dice.

Problemi di gomma aggiuntivi a cui prestare attenzione
I cani più giovani, in particolare i cuccioli, possono presentare papillomatosi o verruche gengivali. I segni includono la comparsa di solitari, gruppi o anche centinaia di verruche. Se vedi una o due verruche, non preoccuparti. Carmichael dice che di solito quelli cadranno in uno o due mesi. I cani con un’abbondanza di verruche, tuttavia, potrebbero aver bisogno di un intervento chirurgico per rimuoverli.

Nel tempo, la consistenza delle gengive di un cane anziano può diventare più acciottolata. Una trama acciottolata in sé e per sé non è nulla di cui preoccuparsi, dice (e tende a essere vista di più nei cani di taglia grande come Labrador retriever o San Bernardo), ma le gengive acciottolate possono essere un segno di cancro. A seconda del tipo di cancro, se le gengive acciottolate sono accompagnate da alitosi, dolore orale, riluttanza o difficoltà a masticare e sanguinamento orale, cerca un veterinario per esaminare il tuo animale domestico.

“Vorrei che le persone prestassero maggiore attenzione al colore delle gengive, se sanguinano o sembrano che sanguineranno facilmente”, dice. “Questo mi preoccuperebbe più dei cambiamenti strutturali.”

Inoltre, la masticazione violenta o intensa di un giocattolo o di un osso può far sanguinare le gengive. “Pezzi taglienti del giocattolo da masticare potrebbero irruvidire temporaneamente la gomma”, dice, aggiungendo che questa condizione gengivale normalmente non è un problema serio, a meno che l’emorragia non si fermi.

“Se l’emorragia dura più di 10 minuti, [i proprietari di animali domestici] dovrebbero cercare un trattamento di emergenza”, afferma Carmichael. “La mia grande preoccupazione sarebbe una sorta di malattia emorragica non correlata alla salute dentale.”

Carmichael dice che il sanguinamento delle gengive potrebbe essere un segno di cancro orale, insufficienza renale (alti livelli di ammoniaca possono accumularsi causando ulcerazioni e sanguinamento gengivale) o porpora trombocitopenica idiopatica (o ITP), quando il sistema immunitario distrugge le piastrine in modo che il sangue non si coaguli. Se un cane consuma veleno per topi, potrebbe anche far sanguinare le gengive, dice.

Come si possono trattare i problemi gengivali?
Se sospetti che il tuo cane abbia problemi gengivali, vai dal veterinario. Il veterinario eseguirà un esame odontoiatrico completo in anestesia generale e eseguirà radiografie dentali per determinare il trattamento appropriato, dice Carmichael.

“Il trattamento si basa sui risultati dell’esame e dei raggi X e può includere qualsiasi cosa, da una buona pulizia della placca e del tartaro sulla superficie del dente alla chirurgia parodontale o persino all’estrazione del dente”, afferma Carmichael. “Se si sospetta un’altra malattia [come malattia immunitaria o cancro], è possibile ottenere una biopsia gengivale e inviarla a un laboratorio”.

Se sospetti che il tuo cane abbia già una malattia dentale, è meglio che un veterinario tratti prima la condizione e poi inizi un programma di cura delle gengive a casa.

“Se l’animale ha un problema dentale preesistente che potrebbe essere associato alla sensibilità orale … potrebbe essere oltre il punto in cui lo spazzolamento dei denti sarà di aiuto. Irriterà solo il cane “, dice Carmichael. “Quando il tuo animale domestico ha ancora un boccone di denti sani, allora è il momento di iniziare un programma di assistenza domiciliare con lo spazzolamento dei denti.”

Scopri di più sui problemi dentali comuni che il tuo animale domestico potrebbe avere e su come trattarli qui .

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...