Animali

Olio di neem per animali domestici: è sicuro?

L’olio di neem è stato pubblicizzato come un prodotto miracoloso, in particolare come repellente per insetti, ma anche come lenitivo per la pelle, trattamento per la tigna e antinfiammatorio. Ma è all’altezza delle affermazioni? E anche se lo fa, è sicuro da usare sui tuoi familiari pelosi?

Sebbene i veterinari affermino che l’olio di neem può giovare ad alcuni animali, ci sono anche dei limiti a ciò che può fare. Prima di provarlo sul tuo cane o gatto, impara i rischi e come usarlo in modo sicuro ed efficace.

Cos’è l’olio di neem?
L’olio di neem è un olio vettore estratto dal neem ( Azadirachta indica), un albero originario dello Sri Lanka, della Birmania e dell’India, e ora coltivato nelle regioni tropicali di tutto il mondo.

I professionisti ayurvedici utilizzano la maggior parte delle parti dell’albero per trattare varie condizioni, afferma la dott.ssa Lisa Pinn McFaddin, direttore medico presso l’Independent Hill Veterinary Clinic a Manassas, in Virginia. Negli Stati Uniti, viene utilizzato l’olio del seme, più comunemente come applicazione topica. “L’olio spremuto a freddo è il metodo preferito di estrazione dell’olio e l’olio varia di colore dal giallo al marrone al rosso.”

L’olio di neem contiene proprietà come acidi grassi essenziali omega-6 e omega-9 e vitamina E, ma la maggior parte dei suoi benefici sono attribuiti ai triterpeni, dice Pinn. (I triterpeni sono un composto chimico nelle piante e negli animali che consente loro di gestire l’infiammazione.)

“I triterpeni più comuni sono l’azadiractina e la nimbina”, afferma. “L’azadiractina è un potente insetticida. Nimbin è noto per avere proprietà antinfiammatorie, antisettiche, antimicotiche, antistaminiche e riducenti la febbre “.

Tuttavia, questi vantaggi presentano uno svantaggio. “Mentre ci sono molte proprietà del neem che lo rendono attraente da voler usare, chi lo usa se ne innamora rapidamente a causa del forte odore e della difficoltà nel lavorare con il prodotto puro”, afferma la dott.ssa Melissa Shelton, olistica veterinario e proprietario del Crow River Animal Hospital a Howard Lake, Minnesota. Gli esperti paragonano l’odore all’aglio, anche nella sua forma diluita.

I nostri animali domestici possono trarre beneficio dall’olio di neem?
L’olio di neem è usato in modo più affidabile come repellente. “L’olio di neem può essere utilizzato localmente per respingere e uccidere gli insetti pungenti comuni, tra cui zanzare, moscerini pungenti e pulci”, afferma McFaddin, che è un veterinario integrativo. È discutibile se l’olio di neem sia efficace nel respingere e uccidere le zecche, aggiunge.

La sua efficacia dipende da una serie di fattori. “La capacità dell’olio di neem di essere antimicrobico e antiparassitario è variabile in attesa del grado di suscettibilità dell’organismo per il quale viene utilizzato per scoraggiare e la concentrazione, la frequenza e la durata dell’uso del prodotto”, afferma il dottor Patrick Mahaney, veterinario e proprietario della California Pet Acupuncture and Wellness con sede a Los Angeles.

I veterinari sconsigliano l’uso di olio di neem, o qualsiasi altro rimedio a base di erbe, come unico repellente e dicono che dovrebbe essere usato insieme ai tradizionali preventivi. “Zanzare, pulci e zecche trasportano malattie potenzialmente letali come filariosi cardiopolmonare, Babesia, Bartonella, malattia di Lyme, tenia e molti altri”, afferma la dott.ssa Danielle Conway, residente in nutrizione presso l’Università del Tennessee, College of Veterinary Medicine in Knoxville. I genitori di animali domestici che optano per l’olio di neem come unico repellente dovrebbero essere diligenti nel controllare regolarmente i loro animali domestici per i parassiti, aggiunge. Gli esami del sangue ogni tre o sei mesi sono raccomandati per gli animali domestici che non seguono un trattamento mensile per pulci, zanzare e zecche, afferma la dott.ssa Katie Grzyb, direttrice medica del One Love Animal Hospital di Brooklyn, New York. “I test monitoreranno la filariosi cardiopolmonare e le malattie trasmesse dalle zecche”, dice.

Alcune delle proprietà dell’olio di neem – azadiractina, nimbina, acidi grassi essenziali e vitamina E – suggeriscono che potrebbe anche essere efficace nel trattamento della tigna, della rogna demodettica locale, dei punti caldi, della pelle infiammata lenitiva e della riduzione del prurito, afferma McFaddin. “Tuttavia, non ci sono studi che documentano l’efficacia dell’olio di neem per il trattamento efficace di queste condizioni.”

Come usare l’olio di neem
L’olio di neem dovrebbe essere usato solo localmente e l’ingestione dovrebbe essere evitata, sottolineano i nostri esperti. È disponibile in commercio come tinture, spray e shampoo topici, dice McFaddin. Tuttavia, non tutti i prodotti sono uguali. “Questi prodotti non sono generalmente regolamentati e la purezza degli ingredienti può essere discutibile”, aggiunge. Questo è il motivo per cui è essenziale acquistare olio di neem da una fonte attendibile.

Se tu (e il tuo animale domestico) sopportate l’odore, potete provare a creare la vostra soluzione a casa. Una corretta diluizione è fondamentale, con la maggior parte dei veterinari concordi sul fatto che il prodotto finale non dovrebbe contenere più dell’1% di olio di neem. “I proprietari di animali domestici possono creare il proprio spray o shampoo con olio di neem in una diluizione di 1:10 parti con un altro olio come oliva o mandorle”, offre Mahaney.

Conway consiglia un prodotto fai-da-te suggerito in Veterinary Herbal Medicine , un libro di riferimento dei veterinari Susan Wynn e Barbara Fougere. “I genitori di animali domestici possono creare i propri prodotti topici aggiungendo 25 ml di olio a 400 ml di shampoo, o aggiungendo 1 tazza di foglie di neem a 1 litro di acqua, portare a ebollizione bassa per cinque minuti e utilizzare quotidianamente come spray topico”. Grzyb consiglia di testare una piccola area sul tuo animale prima di trattare le regioni infiammate per vedere se ha qualche reazione allergica al prodotto.

Rischi dell’utilizzo di olio di neem
Alla giusta concentrazione, l’olio di neem è generalmente considerato sicuro. “L’olio di neem non è elencato come prodotto vegetale tossico per cani o gatti secondo l’ASPCA Poison Control Center o Pet Poison Helpline, ma consiglio sempre un uso prudente con tutti i cani e gatti secondo le linee guida del veterinario primario dell’animale domestico”, dice Mahaney .

Un altro motivo per consultare il veterinario del tuo animale domestico, e un promemoria che naturale non è necessariamente sinonimo di sicurezza, è che “l’olio di neem può interagire con l’insulina, alcuni farmaci per il diabete orale e i farmaci per l’integrazione dell’ormone tiroideo”, dice McFaddin.

Poiché i rischi dell’utilizzo di olio di neem non diluito non sono noti, Mahaney non consiglia ai genitori di animali domestici di utilizzare prodotti concentrati. “Se il proprietario di un animale domestico deve fare la propria diluizione, è necessario utilizzare il fattore di diluizione 1:10.”

Nella sua forma non diluita, l’olio di neem può potenzialmente irritare la superficie della pelle, specialmente sulla pelle già irritata, o se lasciato in posa per più di 24 ore alla volta, dice. “Inoltre, se un prodotto non diluito o sufficientemente diluito viene utilizzato su un animale domestico e il prodotto viene consumato, un animale domestico potrebbe mostrare salivazione [eccessiva], cambiamenti di appetito, vomito o altri problemi di salute”.

L’olio di neem è stato utilizzato principalmente su cani e cavalli con un margine di sicurezza abbastanza ampio, afferma Shelton. “I gatti non hanno utilizzato il neem così ampiamente e per ora raccomandiamo comunque cautela, poiché i gatti si puliscono molto più di altre specie (ed è più probabile che lo ingeriscano). Fino a quando i dati sulla sicurezza e l’uso veterinario non saranno ulteriormente documentati, suggeriamo di astenersi dall’uso del neem se non guidato da un veterinario “.

Se il tuo animale domestico è in difficoltà dopo aver applicato l’olio di neem – i segni includono vomito, diarrea, letargia, difficoltà respiratorie o convulsioni – Conway dice che dovresti interrompere l’uso.

L’olio di neem può aiutare a respingere e uccidere i parassiti, ma i veterinari consigliano di non fare affidamento su di esso come unica fonte di repellente per insetti. A questo punto è discutibile se l’olio di neem offra un modo sicuro ed efficace per trattare altre condizioni. Come con altri rimedi erboristici, non ci sono abbastanza dati disponibili per il suo utilizzo negli animali da compagnia. In caso di dubbio, chiedi sempre al tuo veterinario.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...