Animali

Perché il mio cane ha paura di tutto?

Se il tuo cane ha letteralmente paura di TUTTO, allora capisci che la vita con un cane pauroso può essere limitante.

Invece di salutare il mondo con una camminata sicura e una coda scodinzolante, un cane pauroso potrebbe rifuggire da qualcosa di nuovo o, peggio ancora, reagire preventivamente per evitare del tutto una nuova situazione.

Non è facile per un genitore domestico ammettere che il proprio cane ha paura di tutto perché cercare di superare quelle paure può essere opprimente.

La paura ha un posto in natura; aumenta le possibilità di sopravvivenza di un animale tenendolo lontano dal pericolo. Ma quando il tuo cane si comporta in modo strano e spaventato nella vita di tutti i giorni, è stressante per entrambe le estremità del guinzaglio e può anche avere implicazioni sulla salute a lungo termine.

Diamo un’occhiata al motivo per cui alcuni cani hanno paura di tutto, come riconoscere i comportamenti paurosi, quali situazioni innescano la paura e come puoi aiutare il tuo cane ad affrontare la loro paura.

Cosa spaventa un cane di tutto?
I cani che sembrano spaventati da tutto possono essere prodotti della natura e della cura. Il trucco genetico di un cane, le prime esperienze, l’ambiente e la vita quotidiana possono avere un impatto sul suo temperamento.

Mancanza di socializzazione
Una ragione comune per la paura nei cani è la mancanza di esposizione positiva a nuove persone, animali e ambienti durante il periodo critico di paura del processo di socializzazione del cucciolo .

Questa importante fase di sviluppo nella vita di un cucciolo si verifica tra le 8 e le 16 settimane di età, quando i cuccioli devono avere una varietà di piacevoli interazioni con il mondo che li circonda.

I cuccioli che non hanno un’esposizione positiva al mondo che li circonda potrebbero essere più propensi a diffidare di qualcosa di nuovo o insolito. Questo può portarli ad avere paura di cose che non assoceremmo alla paura, come persone che indossano cappelli larghi o che ti passano accanto a un passeggino / skateboard / pattinatore.

Predisposizioni genetiche
Tuttavia, alcuni cani nervosi potrebbero anche avere una predisposizione genetica alla paura o alla timidezza. Anche i cuccioli nati da madri ansiose hanno maggiori probabilità di avere paura.

Esperienze traumatiche
Per alcuni cani, tutto ciò che serve è una singola esperienza traumatica per creare risposte di paura per tutta la vita. Ad esempio, un cane che viene colto alla sprovvista da petardi durante una passeggiata potrebbe quindi generalizzare quella risposta di paura a qualsiasi rumore forte, come una portiera che sbatte, e potrebbe anche sviluppare la paura di camminare ovunque vicino a dove è successo.

Dolore
È importante notare che alcuni comportamenti che sembrano paura potrebbero essere correlati al dolore. I cani che sembrano “timidi” e nervosi per essere toccati potrebbero effettivamente avere a che fare con un problema medico non diagnosticato.

Il tuo veterinario può aiutarti a determinare se il tuo cane sta provando dolore o soffre di problemi basati sulla paura.

Riconoscere la paura nei cani
Il primo passo per aiutare un cane che ha paura di tutto è capire il suo linguaggio del corpo.

Alcune manifestazioni di paura sono difficili da perdere, come un cane tremante e curvo con le orecchie indietro e la coda nascosta. Ma imparare a riconoscere le reazioni di paura più sottili ti permetterà di intervenire prima che la paura del tuo cane si intensifichi.

Alcuni dei segni rivelatori di paura nei cani includono:

Tremante o tremante
Corpo curvo con la testa in giù
Orecchie indietro
Coda nascosta
Capelli in piedi sul collo e sulla schiena
Ringhiando
Mostra i denti
Un cane che ha paura potrebbe anche mostrare questi segni più sottili:

Congelamento sul posto
Muoversi al rallentatore
Leccandosi ripetutamente le labbra
Sbadigliare frequentemente
Cercando di allontanarsi dal fattore di stress
Ansimare pesantemente o smettere improvvisamente di ansimare
Tieni presente che alcuni comportamenti che sembrano aggressività, come la reattività del guinzaglio e l’ abbaiare , possono anche essere segni di una paura sottostante di qualcosa.

Cose comuni di cui i cani hanno paura e come puoi aiutare
Molte paure del cane sono universali – è raro che a un cane piaccia davvero una visita dal veterinario – tuttavia, un cane che ha paura di tutto potrebbe avere difficoltà a far fronte a rumori o incontri comuni e quotidiani.

Rumori forti
È quasi impossibile evitare di avere un riflesso di trasalimento quando si sente un forte rumore inaspettato, ma i cani che hanno paura di tutto reagiranno in modo più drammatico ai rumori.

Ad esempio, un cane tipico potrebbe saltare al suono di una padella caduta, ma un cane pauroso potrebbe correre, nascondersi e poi rifiutarsi di uscire.

Come aiutare:

Se il tuo cane reagisce solo a determinati tipi di rumori , come sirene, fuochi d’artificio o tuoni , puoi utilizzare la modifica comportamentale per aiutare il tuo cane a imparare a tollerare il suono. Usa una registrazione del suono per desensibilizzarlo gradualmente al rumore suonandolo a basso volume e abbinandolo a dolcetti.

Aumenta il suono durante una serie di sessioni di allenamento, osservando il linguaggio del corpo del tuo cane per assicurarti che non si senta a disagio con il rumore. Se il tuo cane sta cercando di far fronte a suoni spaventosi come il rumore di costruzione, usa una macchina per il rumore bianco per attutire i suoni.

Bambini
I bambini possono essere veloci, rumorosi e imprevedibili e, per questo motivo, possono essere difficili anche per i cani più equilibrati.

Ma i cani con reazioni di paura generalizzate troveranno i bambini ancora più angoscianti, in particolare perché un bambino non capisce il linguaggio del corpo canino e avrà difficoltà a riconoscere quando un cane pauroso sta cercando di scappare.

Come aiutare:

Se in genere non hai bambini in casa, è più facile gestire il comportamento del tuo cane tenendolo in uno spazio sicuro e tranquillo quando i piccoli ospiti visitano.

Se scopri che il tuo nuovo cane ha paura nei confronti dei tuoi figli, assicurati che abbia un’area dove possa trascorrere del tempo lontano da loro. Quindi dovrai trovare un addestratore di cani con rinforzo positivo che ti aiuti a valutare la situazione e creare un piano di allenamento che tenga tutti al sicuro.

Altri cani
Sfortunatamente, non tutti i cani vogliono essere amici della sua specie, particolarmente timidi. Se un cane non ha avuto l’opportunità di incontrare amici cani e sviluppare abilità linguistiche canine, potrebbe finire per sentirsi sopraffatto di fronte ad altri cuccioli.

Come aiutare:

Aiutare i cani paurosi ad imparare a sentirsi più sicuri con gli altri cani richiede un approccio lento e una buona comprensione del linguaggio del corpo canino. Dovrai lavorare lentamente attraverso le presentazioni del cane per far sì che il tuo cane si senta a suo agio.

Per i cani che sono leggermente a disagio con altri cani, dovresti trovare un cane dolce e esperto di cani e provare a portarli insieme, allo stesso ritmo ma con la distanza tra loro. Quando entrambi i cani sembrano rilassati, inizia gradualmente ad avvicinarli, assicurandoti che rimangano calmi e felici mentre si avvicinano.

Mantieni brevi le presentazioni iniziali e termina le sessioni prima che il cane nervoso venga sopraffatto. E ricorda che fare amicizia con un cane non significa che il comportamento si generalizzerà a tutti i cani.

Sconosciuti
Alcuni cani sono a disagio con persone che sembrano diverse dalla loro famiglia (ad esempio, uomini grandi con la barba o persone che indossano cappelli e giacche ingombranti), ma i cani che hanno paura di chiunque al di fuori della loro famiglia possono rendere l’andare in pubblico o avere ospiti troppo traumatici.

Come aiutare:

L’uso della desensibilizzazione e del contro-condizionamento può aiutare un cane timido per gli estranei a iniziare a superare le sue paure.

Per iniziare, individua la “zona cuscinetto” del tuo cane, l’area in cui può rimanere calmo di fronte a un estraneo. Quindi fai vedere lo sconosciuto ai margini di quella zona cuscinetto e dai da mangiare al tuo cane un mucchio di prelibatezze extra che normalmente non riceve.

Continua a dare i dolcetti mentre la persona è in vista per alcuni secondi, quindi fai sparire lo sconosciuto.

Colma gradualmente il divario tra il tuo cane e la persona in una serie di sessioni di addestramento. Osserva sempre il linguaggio del corpo del tuo cane per assicurarti che rimanga calmo e sicuro di sé durante tutto il processo di addestramento.

Andare fuori
A volte il mondo fuori dalla tua porta di casa è un posto spaventoso. I cani che si spostano in un ambiente diverso, come dalla periferia alla città, potrebbero trovare il rumore e la folla nel loro nuovo quartiere travolgenti.

Allo stesso modo, un’esperienza traumatica all’esterno, come litigare con un altro cane, può essere sufficiente a creare una paura opprimente di uscire.

Come aiutare:

I cani che hanno paura di uscire di casa possono trarre vantaggio da un processo di addestramento chiamato ” shaping “. Modellare rende più facile per i cani affrontare le loro paure suddividendo i comportamenti in passaggi gestibili e premiando il cane per aver compiuto progressi verso il prodotto finito.

I genitori di animali domestici possono iniziare il processo stando vicino alla porta con una manciata di dolcetti. Quando il tuo cane fa un movimento verso la porta, segna il comportamento con un clicker o un pennarello verbale come “bravo!” poi lancia un dolcetto al tuo cane. Continua a costruire e premia ogni passo verso la porta finché il tuo cane non sarà in grado di varcare la soglia.

Sii paziente con il tuo cane
Tieni presente che un cane pauroso dovrebbe sempre stabilire il ritmo per l’addestramento. Cercare di spingere un cane nervoso oltre la sua zona di comfort potrebbe far deragliare il processo di addestramento, quindi sii paziente e incoraggia il tuo cucciolo pauroso mentre impara ad essere un cane più sicuro di sé.

Parla con il tuo veterinario dell’abbinamento degli sforzi di formazione e desensibilizzazione con integratori naturali e olistici calmanti o collari ai feromoni. A volte, i farmaci sono molto utili per calmare alcuni cani in determinate situazioni se le opzioni naturali non hanno funzionato. Inoltre, lavorare con un comportamentista veterinario può essere l’opzione migliore se tutte le altre vie hanno fallito.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...