Animali

Protrusione del retto e dell’ano nei cani

Prolasso rettale e anale nei cani
Il retto è la regione terminale terminale dell’intestino crasso, con l’ano che funge da estensione del retto, che si apre per consentire ai rifiuti digestivi di lasciare il corpo. Il prolasso anale o rettale è una condizione in cui uno o più strati del retto vengono spostati attraverso l’ano, l’apertura che consente ai rifiuti digestivi di lasciare il corpo. Può essere causato da una varietà di fattori, inclusi disturbi dell’apparato digerente, urinario o genitale.

Sebbene i cani di qualsiasi sesso, età o razza possano essere colpiti da questa condizione, quelle infezioni virali o da vermi sono a maggior rischio. Se desideri sapere come questi disturbi influenzano i gatti, visita questa pagina nella libreria della salute di PetMD.

Sintomi e tipi
Il prolasso rettale si verifica quando tutti gli strati del tessuto anale / rettale, insieme al rivestimento rettale, sporgono attraverso l’apertura anale esterna. La sporgenza del rivestimento rettale attraverso l’apertura anale esterna, nel frattempo, viene definita esclusivamente prolasso anale.

I cani con prolasso rettale dimostreranno uno sforzo persistente durante il passaggio delle feci (o la defecazione). In un prolasso incompleto, una piccola porzione del rivestimento del retto sarà visibile durante l’escrezione, dopodiché si abbasserà. In un prolasso completo, ci sarà una massa persistente di tessuto che sporge dall’ano. Nelle fasi croniche del prolasso completo, questo tessuto potrebbe avere un aspetto nero o blu.

Cause
Un cane può sviluppare un prolasso rettale o anale se si sforza durante il passaggio delle feci o se subisce un intervento chirurgico agli organi digestivi inferiori. Altri fattori che contribuiscono a queste due condizioni includono:

Disturbi dell’apparato digerente che causano diarrea, tensione durante il passaggio delle feci, presenza di vermi o altri parassiti nell’apparato digerente e infiammazione dell’intestino tenue o crasso
Disturbi del sistema urinario e genitale, come infiammazione o ingrossamento della prostata, infiammazione della vescica, calcoli urinari e processo anormale del travaglio o del parto
Costipazione cronica, presenza di protuberanze simili a un sacco nell’intestino, tumori rettali o anali o deviazione del retto dalla sua posizione abituale
Diagnosi
Il tuo veterinario eseguirà un esame fisico completo del tuo cane, incluso un profilo ematico chimico e un esame emocromocitometrico completo. I risultati di solito torneranno normali, sebbene possano esserci alti livelli di globuli bianchi, simili a quelli osservati quando è presente un’infezione. Un test su campioni di feci può rivelare la presenza di parassiti.

Ulteriori procedure diagnostiche includono raggi X o ultrasuoni della zona addominale, che possono mostrare una grande prostata, corpi estranei, ispessimento delle pareti della vescica o calcoli renali.

Il medico eseguirà anche un esame rettale manuale per rilevare le masse di tessuto spostate. Durante l’esame patologico del tessuto (per biopsia), può apparire gonfio e trasuderà sangue rosso quando viene inciso. Il tessuto, se morto, appare viola scuro o nero e trasuda sangue bluastro quando viene inciso.

Trattamento
Se il tuo cane ha un’infezione batterica o virale concomitante o un’infestazione parassitaria, il tuo veterinario dovrà prima trattarlo con un antibiotico o un farmaco antiparassitario appropriato. Una volta identificata e trattata la causa sottostante del prolasso, il veterinario dovrà prima ridurre il gonfiore e riportare il tessuto spostato nella sua posizione corretta all’interno dell’ano del cane.

Questo può essere fatto manualmente eseguendo un leggero massaggio sulla zona, o utilizzando gel lubrificanti o agenti topici (p. Es., Una soluzione di destrosio al 50%), che aiuta nella riduzione del gonfiore. Un agente anestetico può essere somministrato per alleviare il dolore e il disagio. L’anestetico più comunemente usato è l’epidurale; tuttavia, il tuo veterinario prenderà la sua decisione in base alle esigenze individuali del tuo cane.

Successivamente, il veterinario può scegliere di cucire il tessuto sporgente nella posizione corretta per mantenere il tessuto in posizione e per prevenire il ripetersi di un prolasso. Le suture del filo della borsa sono la scelta più probabile per questa procedura e i punti saranno lasciati abbastanza larghi da lasciare spazio per l’escrezione.

Se si scopre che il disturbo è più profondo nel canale rettale del cane, l’intestino può richiedere una riparazione chirurgica.

Vita e gestione
Si dovrebbe fare attenzione alle recidive di tessuto prolasso, soprattutto se la causa sottostante non è stata eliminata. Guarda il sito in cui il cane è stato operato per i primi cinque o sette giorni, poiché c’è la possibilità di dividersi e riaprire, soprattutto quando il cane defeca.

Dopo l’intervento chirurgico, c’è anche la possibilità che il tuo cane possa perdere il controllo della vescica e dell’intestino e avere “incidenti” involontari. Il tuo animale domestico potrebbe essere disturbato quanto te quando si verifica un “incidente”. Assicurarti che il tuo cane abbia molte opportunità di uscire all’aperto può aiutare a evitare incidenti o stress correlato.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...