Animali

Radice di valeriana per cani: funziona?

Se il tuo cane è terrorizzato durante i temporali o diventa ansioso quando viene lasciato a casa da solo, la radice di valeriana può offrire sollievo. È un integratore a base di erbe con lievi qualità sedative che gli esseri umani hanno tradizionalmente utilizzato per alleviare l’insonnia, lo stress e l’ansia. I veterinari integrativi lo raccomandano anche per i loro pazienti canini ansiosi.

La radice di valeriana non è priva di rischi. Devi fare attenzione agli effetti collaterali, soprattutto se il tuo cane assume altri farmaci o integratori. E poiché i cani sono individui (proprio come noi), potrebbe non funzionare altrettanto bene per il tuo come per il cucciolo che vive in fondo all’isolato.

Prima di investire in un flacone di capsule o liquidi di radice di valeriana, è importante conoscere l’essenziale: gli integratori di valeriana sono sicuri? Ci sono effetti collaterali? E funzionano anche? I nostri esperti veterinari valutano l’utilità della radice di valeriana per il trattamento dell’ansia nei cani. Ovviamente, dovresti eseguire qualsiasi integratore oltre il tuo veterinario prima di darlo al tuo compagno canino.

La scienza dietro la radice di valeriana
Gli integratori di valeriana, disponibili sotto forma di tè, gocce, capsule e altro, sono realizzati con Valeriana officinalis , una pianta fiorita originaria dell’Europa e dell’Asia, secondo il National Institutes of Health (NIH).

La radice di valeriana è meglio conosciuta per le sue qualità sedative ed è usata per alleviare l’insonnia e l’ansia e controllare le convulsioni, afferma la dott.ssa Susan Wynn, una veterinaria con Blue Pearl Veterinary Partners a Sandy Springs, in Georgia. Funziona in modo simile alle benzodiazepine, una classe di farmaci che include nomi familiari come Valium e Xanax.

I ricercatori non sono esattamente sicuri di come funzioni la valeriana, ma pensano che possa aumentare la quantità del neurotrasmettitore acido gamma-aminobutirrico (GABA) nel cervello. “Si ritiene che la radice di valeriana agisca attraverso i recettori del GABA, che blocca le trasmissioni nervose tra i neuroni che stimolano l’attività. Pertanto GABA ha un effetto calmante”, spiega Wynn, che è certificato in nutrizione veterinaria.

Secondo il NIH, le prove degli effetti sedativi e ansiolitici della radice di valeriana negli esseri umani sono state inconcludenti. E nei cani, gli studi sono inesistenti. “Tutte le raccomandazioni per l’uso della radice di valeriana nella medicina veterinaria sono concluse da studi sull’uomo e sui piccoli mammiferi o basate su prove aneddotiche”, afferma la dott.ssa Lisa Pinn McFaddin, veterinaria integrativa presso la Independent Hill Veterinary Clinic di Manassas, in Virginia.

Dovresti dare al tuo cane radice di valeriana?
Nonostante la mancanza di prove solide, molti veterinari integrativi raccomandano di somministrare ai cani la radice di valeriana per l’ansia, la sedazione e il miglioramento del sonno notturno, afferma McFaddin. “Le condizioni specifiche in cui può essere raccomandata la radice di valeriana includono fobie da rumore, inclusi temporali, fuochi d’artificio e spari, ansia da separazione, visite all’ufficio veterinario, viaggi, passeggiate con cani aggressivi e quando si ospitano grandi gruppi di persone a casa”.

Anche se non esistono studi sulla sicurezza della radice di valeriana per cani, Wynn afferma che nel complesso è un’erba sicura. “L’American Herbal Products Association pubblica un testo che valuta la sicurezza delle erbe e considera la valeriana sicura in tutte le persone, comprese le donne incinte”. Ma i cani non sono persone, dice. “Non sono a conoscenza di casi clinici o studi che affrontino la sicurezza nei cani in gravidanza, quindi non consiglierei di usarlo in questo gruppo di cani”.

Se dai al tuo cane la radice di valeriana, osserva sintomi come sonnolenza o letargia, afferma la dott.ssa Judy Morgan, una veterinaria olistica con sede nel New Jersey. L’erba può interagire con gli anestetici, quindi non dovrebbe essere somministrata entro due settimane prima di una procedura. “Può anche interagire con farmaci sedativi o antiepilettici, rendendoli più potenti. I farmaci antifungini, in particolare, possono avere effetti collaterali maggiori se usati con la valeriana”.

Prima di iniziare il tuo cane con un regime, capisci che la radice di valeriana non è garantita per fornire un sollievo sufficiente. “Se l’animale ha un’ansia abbastanza grave da causare danni a se stesso o ad altri, potrebbe essere necessario un farmaco”, afferma Morgan. “Se l’animale ha convulsioni che non possono essere controllate, può essere giustificato un farmaco antiepilettico”.

La radice di valeriana non è una panacea. “Se ho un proprietario che segnala l’insonnia, cerco un problema medico perché questa è la probabile causa negli animali”, dice Wynn. “Per l’ansia, non consiglio mai un’erba o un farmaco a meno che il proprietario non capisca che devono istituire metodi di modifica del comportamento allo stesso tempo”.

Come dare al tuo cane radice di valerianarian
Anche se gli esperti considerano la radice di valeriana sicura, consigliano di contattare il veterinario prima di somministrarla al proprio animale domestico. A parte le potenziali interazioni con altri farmaci e i problemi di salute individuali del tuo cane, il dosaggio può essere complicato e potenzialmente pericoloso se somministrato in modo errato.

“La gamma di dosi per l’erba essiccata e la tintura è molto ampia e dipende dal livello di ansia o stress del cane”, afferma McFaddin. “E potrebbe essere necessaria una dose più bassa se il cane sta assumendo altri farmaci per l’ansia o la sedazione”. Secondo Veterinary Herbal Medicine, di Wynn e Barbara Fougere, la dose raccomandata di radice di valeriana essiccata per un cane è compresa tra 1 e 7,5 grammi e per le tinture è compresa tra 7 e 15 millilitri.

Tuttavia, “Nessuna di queste dosi è stata stabilita utilizzando studi clinici”, afferma Wynn. “A questo punto sono tutte supposizioni, e solo gli erboristi addestrati dovrebbero iniziare con la giusta dose”.

Il dosaggio dipende dalla forma della valeriana – capsula, gocce o radice essiccata – dice Morgan, ma in generale, “Deve essere somministrato tre o quattro volte al giorno in piccole dosi a partire da pochi giorni prima dell’evento che induce l’ansia”. È disponibile anche radice di valeriana fresca, ma dice che sarebbe difficile determinare un dosaggio.

Puoi anche considerare la radice di valeriana come solo una parte del piano di trattamento del tuo cane. “L’obiettivo è migliorare la qualità della vita del tuo cane attraverso la riduzione dello stress e dell’ansia”, afferma McFaddin. “In molti casi, un integratore a base di erbe o nutrizionale non è sufficiente. La polifarmacia, l’uso di più dosi inferiori di farmaci e integratori, può fornire il risultato migliore e più sicuro per il tuo familiare peloso.

Un integratore di radice di valeriana può essere una buona opzione per alcune situazioni che provocano ansia come viaggi dal veterinario, temporali e viaggi. Sii aperto a incorporare modifiche comportamentali o altre erbe, integratori alimentari e farmaci in combinazione con la radice di valeriana. Inizia discutendo l’integrazione con il veterinario del tuo cane e investendo in un marchio di fiducia. Se usata correttamente, la radice di valeriana può aiutare a ridurre l’ansia del tuo cane.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...