Animali

Razze dei gatti: Gatto siamese

CARATTERISTICHE FISICHE

La razza del gatto siamese ha orecchie straordinariamente grandi e attraenti occhi azzurri. La loro figura elegante e sottile è accentuata dal loro pelo corto e fine con lunghe linee affusolate. Il cappotto è disponibile in quattro colori tradizionali: foca, cioccolato, blu e punta lilla – un colore del corpo pallido con estremità relativamente più scure; cioè viso, orecchie, piedi e coda.

PERSONALITÀ E TEMPERAMENTO

Questo è un gatto socievole e socievole che si basa fortemente sulla compagnia umana. È un chiacchierone nato, amante di comunicare con chi lo circonda. Tuttavia, questo non è un gatto da avere se non sei a casa spesso, poiché diventa solo e triste abbastanza facilmente. Il gatto siamese deve essere maneggiato con cura, ma quando viene mostrato amore, pazienza e cura, è un compagno ideale.

STORIA E CONTESTO

Questo gatto di fama mondiale ha una storia lunga e colorata. Come suggerisce il nome, il gatto originario della Thailandia (precedentemente noto come Siam). Il suo aspetto e comportamento interessanti hanno fatto adorare il gatto da parte della famiglia reale. Quando un membro della famiglia reale morì, si pensava anche che un gatto siamese avrebbe ricevuto l’anima di questa persona. Il gatto sarebbe quindi stato spostato in un tempio, trascorrendo il resto della sua vita nel lusso, con monaci e sacerdoti come servitori.

Altri miti cercano di spiegare alcune delle sue affascinanti caratteristiche. Uno di questi miti racconta di come un gatto siamese, avendo il compito di custodire il vaso reale, gli abbia arricciato la coda e lo abbia guardato così intensamente da incrociare gli occhi. Ancora un altro racconta di gatti siamesi che custodiscono anelli appartenenti a una principessa reale. I gatti hanno fatto scivolare gli anelli sulla coda e hanno sviluppato piegamenti della coda per impedire agli anelli di cadere.

Il siamese è anche arrivato al Cat Book of Poems , un manoscritto scritto tra il 1350 e il 1767. Descrive un gatto magro con una colorazione scura su orecchie, coda e piedi e un corpo pallido.

Non si sa esattamente quando questo favoloso gatto fece la sua prima apparizione in Gran Bretagna. Il primo resoconto documentato, tuttavia, racconta di una coppia di gatti siamesi consegnata alla sorella di un console generale britannico a Bangkok nel 1884. Questi gatti furono esposti l’anno successivo a Londra. Sebbene, ci siano prove precedenti che indicano che il gatto siamese è stato esposto nella prima mostra di gatti nel 1871 al Crystal Palace di Londra, dove alla fine ha ricevuto una triste accoglienza. Si diceva che i partecipanti fossero disgustati da “un tipo di gatto da incubo innaturale”.

Nonostante l’inizio brusco e sgradevole, la razza del gatto siamese ha rapidamente iniziato a guadagnare popolarità regionale. Il primo standard britannico – un ideale estetico astratto per il tipo di animale – descrive il siamese come un “gatto dall’aspetto sorprendente di media taglia, se pesante, che non mostra ingombro, in quanto ciò toglierebbe l’apprezzato aspetto ammirato … anche distinto da un nodo nella coda. “

Secondo quanto riferito, il primo gatto siamese in America fu donato alla signora Rutherford B. Hayes (la First Lady del diciannovesimo presidente degli Stati Uniti) nel 1878 dal console americano David Stickles, vivendo il resto dei suoi giorni alla Casa Bianca. Nel 1900, i gatti siamesi hanno partecipato a varie mostre di gatti e oggi occupa il primo posto tra le razze di gatti a pelo corto. Per la sua popolarità, la razza del gatto siamese è stata utilizzata per formare molte razze di gatti moderne tra cui Ocicat, Himalayan, Burmese, Tonkinese, Korat, Snowshoe e una miriade di razze orientali (Oriental Shorthair, Oriental Longhair, Colorpoint Shorthair, Colorpoint Longhair, Balinese e giavanese).

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...