Animali

Storia, caratteristiche, cura della razza cane Jindo coreano

Con orecchie erette, una coda spessa e una corporatura atletica, il Jindo coreano è una razza di cane simile a un lupo originaria della Corea del Sud. I cani Jindo sono eccellenti risolutori di problemi, sono fieramente leali e hanno una forte spinta a cacciare, tratti che hanno assicurato la loro posizione di cacciatori e guardiani nella loro patria.

Continuano a ricoprire questi ruoli in una certa misura negli Stati Uniti, ma i cani Jindo sono diventati principalmente membri cari della famiglia.

L’American Kennel Club (AKC) non ha ancora riconosciuto il Jindo coreano come una nuova razza di cani; è nel Foundation Stock Service dell’organizzazione in attesa di riconoscimento.

Molti allevatori di Jindo americani si affidano agli standard di razza stabiliti dalla Fédération Cynologique Internationale (FCI).

Caratteristiche fisiche
Come l’ Akita , l’ American Eskimo Dog , il Chow Chow , il Siberian Husky e altre razze di cani dall’aspetto simile a un lupo, il Jindo coreano è una razza Spitz.

I cani Jindo sono cuccioli atletici, ben proporzionati e di taglia media che differiscono nettamente dal loro sesso. Le femmine tendono a sembrare più magre con caratteristiche più spigolose, mentre i maschi tendono ad essere più robusti e di corporatura più ampia, afferma Nichole Royer, membro fondatore della Korean Jindo Association of America .

L’altezza standard FCI per i maschi è di 19 ½-21 ½ pollici con un peso di 40-50 libbre. Le femmine sono un paio di pollici più corte e pesano 33-41 libbre, dice Royer.

Come i lupi, le orecchie del Jindo sono molto pelose e hanno punte arrotondate. “Molto importante, quando sono attenti, le loro orecchie sono incappucciate, il che significa che si inclinano in avanti oltre la verticale se viste di lato, e non hanno mai orecchie che puntano semplicemente verso l’alto”, dice Royer.

Hanno code forti e ben piumate. “I jindo possono portare la coda leggermente arricciata con la punta che sfiora il dorso, o possono avere una coda di falce con una curva delicata portata alta e non toccare la schiena, oppure possono avere una coda a sciabola, che punta verso l’alto. Le loro code non si arricciano mai strettamente e non giacciono mai sulla schiena o sul fianco “, afferma Royer.

I cani Jindo hanno un doppio mantello costituito da un sottopelo morbido e sfocato e un mantello esterno rigido, che Royer dice presenta in sei colori generali: rosso, bianco, nero e marrone chiaro, tigrato, grigio e nero solido.

“Hanno un trotto veloce ed elastico, che rende facile per il Jindo viaggiare velocemente su qualsiasi terreno”, dice Gina DiNardo, segretaria esecutiva dell’AKC a New York City. Essere in grado di muoversi rapidamente su qualsiasi tipo di paesaggio è essenziale per il successo della caccia.

Personalità e temperamento
I jindo sono fieramente leali e protettivi, tratti che tendono a riservare a una persona o famiglia. “Mentre dovrebbero essere calmi, sicuri di sé e mai aggressivi senza motivo, sono anche una razza riservata e attenta che spesso non è particolarmente interessata a interagire con persone o cani al di fuori della propria famiglia e del proprio branco”, spiega Royer.

Tuttavia, “un Jindo ben socializzato accetterà e persino apprezzerà l’attenzione di qualcuno che è accettato dal loro proprietario”, dice Royer.

La razza del cane Jindo è altamente indipendente e ha una forte attitudine alla risoluzione dei problemi. “I Jindos sono in grado di prendere decisioni da soli e non cercano necessariamente la direzione dei loro proprietari. Sebbene siano molto intelligenti e facilmente addestrati, si annoiano anche facilmente “, afferma Royer.

Se hai intenzione di avere più di un Jindo, considera il sesso dei cani. “L’aggressività del cane dello stesso sesso è la norma per la razza e i compagni di sesso opposto sono i più riusciti”, afferma Royer.

Essendo una razza con un’alta preda, Jindos ha bisogno di esercizio fisico quotidiano e stimolazione mentale. “All’esterno sono molto attivi, alla continua ricerca di prede e pattugliano la proprietà”, dice Royer. “All’interno della casa sono vigili e amano posizionarsi vicino ai loro proprietari. Tuttavia, sono compagni interni riposanti e calmi “.

Spesso seguono il loro essere umano in giro per casa, “non essendo appiccicosi, ma felici di rannicchiarsi in un angolo dove possono semplicemente essere vicini e vegliare sulla loro persona o famiglia”, dice DiNardo.

Cura
Quando viene fornito uno sfogo per la loro energia, i Jindo sono calmi e silenziosi mentre sono al chiuso, dice Royer. “In quanto razza di cani da guardia, i Jindo sono programmati per osservare e reagire a qualsiasi cosa insolita o fuori posto nel loro ambiente. Per questo motivo, richiedono la socializzazione come cuccioli in modo che sviluppino un concetto ampio di ciò che è normale nel mondo “.

Sebbene intensamente fedeli alla famiglia, i cani Jindo sono anche pensatori indipendenti. “Tempreranno la loro obbedienza con il loro giudizio”, dice Royer. “È meglio che i proprietari accompagnino i loro cani attraverso uno o più corsi di formazione per consolidare il loro legame e fornire buone abilità di base di Canine Good Citizen”, afferma Royer.

Il Jindo coreano è una razza atletica che necessita di una ragionevole quantità di stimoli fisici e mentali, afferma DiNardo. “A loro piacciono gli sport come il coursing con esche e l’ agilità e sono felici di trasformare il loro atletismo in qualsiasi compito attivo, anche se è una bella passeggiata lunga.”

I jindo in genere hanno poco odore corporeo e spesso si puliscono da soli, come un gatto, dice Royer. “La maggior parte dell’anno richiedono uno spazzolamento settimanale per ridurre al minimo lo spargimento e un bagno occasionale. Due volte all’anno i Jindo si “soffiano” il mantello e la maggior parte del loro sottopelo uscirà in un periodo di tempo abbastanza breve. Durante questo periodo si spargeranno in modo eccessivo e continuo e sarà necessario spazzolare (e passare l’aspirapolvere) quotidianamente “.

Salute
I jindo sono generalmente cani robusti che hanno pochi problemi di salute. Con una cura ottimale, hanno una durata media di 11-13 anni.

Le condizioni di salute che sono state identificate in più cani sono l’ ipotiroidismo e il lupus eritematoso discoide (lupus eritematoso cutaneo ), una malattia della pelle che può causare una varietà di sintomi, tra cui depigmentazione del labbro e del naso, lesioni che possono sanguinare, perdita di tessuto e cicatrici formazione, dice Royer.

Ci sono stati anche casi isolati di cataratta , displasia dell’anca , convulsioni , allergie ambientali e cistinuria , una malattia ereditaria che porta a calcoli ai reni, all’uretere e alla vescica, dice Royer. “Tuttavia, nessuno di questi problemi è stato documentato con frequenza.” Un allevatore responsabile metterà alla prova queste malattie.

Storia e background
Il Jindo coreano ha avuto origine sull’isola di Jindo, che si trova al largo della costa sud-occidentale della Corea del Sud.

“I cani hanno vissuto sull’isola per migliaia di anni insieme ai loro proprietari, per svilupparsi in una razza naturale con rispettabili capacità di caccia”, spiega DiNardo. “I jindo erano originariamente usati come cani da caccia nel loro paese natale a causa del loro istinto di preda e della loro stretta lealtà”.

Ci si aspettava che cacciassero e uccidessero selvaggina di piccole dimensioni, quindi portassero a casa la preda, dice Royer. “Cacciavano anche cervi e cinghiali in piccoli branchi. Questo istinto di caccia è ancora molto forte nella razza e molti proprietari cacciano ancora con i loro cani “.

Anche qui negli Stati Uniti si fa affidamento sulla loro forte spinta alla caccia. “Ci sono molti Jindo che liberano la proprietà dei loro proprietari da parassiti come ratti, scoiattoli e conigli. I Jindos si sono anche dimostrati eccellenti nelle attività di coursing con esche artificiali e di caccia al fienile “, afferma Royer.

Nel 1962 è stata approvata la legge n. 53 sulla conservazione dei beni culturali della Repubblica di Corea, che ha conferito a Jindos il titolo di ” Monumento naturale (n. 53) “.

Il Jindo non è ancora sulla lista delle razze AKC, ma è nel suo Foundation Stock Service dal 2008, afferma DiNardo. “È il luogo in cui vengono raggruppate le razze che stanno per essere riconosciute”.

I cani Jindo di razza mista e le importazioni salvate dalla Corea sono abbastanza comuni e occasionalmente ci sono cucciolate di genitori che si suppone siano di razza ma non registrati, dice Royer.

“Ci sono solo una ventina di Jindo registrati nell’AKC negli Stati Uniti. Abbiamo solo due allevatori negli Stati Uniti che sono attivamente coinvolti con la razza, [che] testano la salute dei loro cani e selezionano attentamente i nuovi proprietari. Quindi siamo ancora un gruppo molto piccolo, ma speriamo sempre di crescere ”, aggiunge Royer

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...