Animali

Sviluppo anormale del gomito nei cani

DISPLASIA DEL GOMITO NEI CANI
La displasia del gomito è una condizione causata dalla crescita anormale di cellule, tessuti o ossa. La condizione è caratterizzata da una serie di quattro anomalie dello sviluppo che portano alla malformazione e alla degenerazione dell’articolazione del gomito. È la causa più comune di dolore e zoppia al gomito e una delle cause più comuni di zoppia degli arti anteriori nei cani di taglia grande e gigante. Labrador retriever, Rottweiler, Golden retriever, cani da pastore tedeschi, cani da montagna bernesi, chow chow, collie barbuti e razze di Terranova sono i più colpiti. L’età di insorgenza dei segni clinici è in genere da quattro a dieci mesi, con una diagnosi generalmente effettuata tra 4 e 18 mesi.

È più probabile che un tipo di condizione colpisca i maschi rispetto alle femmine: quando il frammento osseo si trova sulla superficie interna dell’ulna superiore. L’ulna è una delle ossa della zampa anteriore, appena sotto l’articolazione del gomito. Altrimenti, non ci sono differenze di genere conosciute.

SINTOMI E TIPI
Non tutti i cani affetti mostreranno segni da giovani
Sono comuni episodi improvvisi (acuti) di zoppia al gomito a causa di una malattia degenerativa avanzata in un paziente maturo
Zoppia anteriore intermittente o persistente aggravata dall’esercizio; progredisce dalla rigidità, e notato solo dopo che il cane si è riposato
Dolore durante l’estensione o la flessione del gomito
Tendenza per i cani a tenere l’arto interessato lontano dal corpo
Accumulo di liquidi nell’articolazione
Il reticolo di ossa e articolazioni con movimento può essere rilevato con patologie articolari degenerative avanzate
Gamma ridotta di movimento
LE CAUSE
Le cause sono genetiche, di sviluppo e nutrizionali.

DIAGNOSI
Il veterinario vorrà escludere diverse possibili cause dei sintomi prima di arrivare a una diagnosi. Ad esempio, se si è verificato un trauma all’articolazione o se si è verificata un’infezione, è necessario esplorare una condizione artritica. Un tumore può spiegare i sintomi e anche questa possibilità verrà presa in considerazione, con le radiografie acquisite nell’area interessata per un esame più attento. Probabilmente entrambi i gomiti dovranno essere sottoposti a radiografia, poiché esiste un’alta incidenza di malattia che si verifica in entrambe le gambe. Il medico potrebbe anche voler ordinare una tomografia computerizzata (TC) o un’immagine a risonanza magnetica (MRI) per cercare frammenti. Un campione di fluido verrà prelevato dall’articolazione con un ago aspirato fine per test di laboratorio,

TRATTAMENTO
La chirurgia può essere il trattamento di scelta; in tal caso, si consiglia di impaccare a freddo l’articolazione del gomito immediatamente dopo l’intervento chirurgico per ridurre il gonfiore e controllare il dolore. Ti consigliamo di continuare ad applicare la confezione fredda da cinque a dieci minuti ogni otto ore per tre o cinque giorni, o come indicato dal tuo veterinario. Gli esercizi di range-of-motion saranno utili per la terapia di guarigione fino a quando il cane non sarà in grado di sopportare il peso degli arti. Il veterinario dimostrerà i tipi di gamma di movimenti di movimento su cui lavorerai con il tuo cane, in base alla posizione e alla gravità dell’arto interessato. L’attività è limitata per tutti i pazienti dopo l’intervento per un minimo di quattro settimane, ma per evitare la perdita di massa muscolare o rigidità anormale, sarà necessario incoraggiare un movimento precoce e attivo delle articolazioni interessate. Ancora,

Il controllo del peso è un aspetto importante della riduzione del carico e dello stress sulle articolazioni interessate. I farmaci possono essere prescritti per ridurre al minimo il dolore e ridurre l’infiammazione. I farmaci possono anche essere prescritti per rallentare la progressione dei cambiamenti artritici e per proteggere la cartilagine articolare.

PREVENZIONE
L’eccessiva assunzione di nutrienti che promuovono una rapida crescita può influire sullo sviluppo della displasia del gomito; pertanto, l’aumento di peso limitato e la crescita nei cani giovani a rischio aumentato (a causa della razza, ecc.) possono ridurre la sua incidenza. Evitare di allevare animali colpiti, poiché si tratta di un tratto genetico. Se al tuo cane è stata diagnosticata la displasia del gomito, dovrai averlo sterilizzato o sterilizzato e dovrai segnalare l’incidente all’allevatore da cui proviene il tuo cane, se è così. Se il cane affetto proviene da una cucciolata nella propria casa, non ripetere gli allevamenti che danno origine a questa prole.

VITA E GESTIONE
Si raccomandano esami annuali per valutare la progressione e il deterioramento della cartilagine articolare. È prevedibile la progressione della malattia degenerativa articolare; tuttavia, la prognosi è buona o buona per tutte le forme di questa malattia.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...