Animali

Trattamento del carcinoma del cane e l’uso della radiografia

In questa serie multipart, sto trattando l’argomento della stadiazione dei malati di cancro e perché farlo è importante nel processo per determinare se i nostri cani e felini compagni hanno un cancro rilevabile o se sono in remissione.

Il processo di stadiazione è quello in cui devo prendere parte in modo continuativo al mio cane, Cardiff, quindi sono ben consapevole del processo a volte frustrante di avere una maggiore preoccupazione per la ricorrenza del cancro sulla base di anomalie che vengono scoperte nella sua diagnostica. Ma se il Dr. Avenelle Turner (oncologo di Cardiff presso il Veterinary Cancer Group) e io non fossimo al top di tutte le sfaccettature dei suoi meccanismi interni, potremmo trascurare piccole anomalie che possono collettivamente creare un quadro più ampio di preoccupazione per la sua intera salute del corpo.

Sfortunatamente, la stadiazione non comporta solo un semplice test diagnostico. Al contrario, vengono utilizzati molti tipi di test per creare un quadro completo della salute di un animale domestico. La parte 1 trattava i concetti di base della stadiazione, la parte 2 si occupava di diagnostica del sangue, la parte 3 forniva lo scoop su cacca e pipì e ora nella parte 4 farò luce sull’imaging diagnostico.

RADIOGRAFIE: USARE STILL LIFE PER GUARDARE DENTRO
Conosciute anche come radiografie, le radiografie sono un mezzo di routine e relativamente semplice per guardare all’interno del corpo dei nostri animali domestici per determinare gli stati dei tessuti normali o la presenza di anomalie.

Le radiografie creano un’immagine statica (fissa) che consente ai veterinari di ottenere un’immagine di base basata su sistemi e strutture di organi che appaiono bianchi, neri o in varie tonalità di grigio.

Fino all’avvento della radiografia digitale, il film veniva utilizzato esclusivamente. Fortunatamente, la radiografia digitale è stata molto utilizzata dai veterinari in quanto vi sono numerosi vantaggi rispetto alla pellicola, tra cui una migliore qualità delle immagini e una minore esposizione dei raggi X ai pazienti e ai dipendenti.

Strutture molto dense come ossa e metallo sembrano bianche sui raggi X, poiché tutti i raggi X sono bloccati dall’alta densità e non entrano nella lastra di imaging o nel pezzo di pellicola. L’aria può essere vista all’interno di organi come i polmoni, la trachea (trachea), lo stomaco, l’intestino e altri organi, che appaiono neri poiché l’aria non ha densità per bloccare i raggi X. Muscolo, grasso, pelle e organi solidi come la milza, il fegato e altre strutture compaiono in varie tonalità di grigio.

Sono necessarie almeno due viste radiografiche per creare un’immagine tridimensionale nella mente del medico che sta rivedendo le immagini in modo che ciò che sta realmente accadendo nel corpo possa essere meglio compreso. Il corpo o l’arto di un animale domestico sarà visto dal lato destro o sinistro in una proiezione laterale (“Lat”) e una vista dal basso verso l’alto in una proiezione ventrodorsale (“VD”) (o viceversa nella dorsoventrale [“DV”] proiezione).

In genere non è necessaria alcuna sedazione o anestesia per eseguire le radiografie, ma potrebbe essere necessario sedare o anestetizzare cani e gatti che non sono suscettibili di essere posizionati a causa di motivi comportamentali o di salute per ottenere radiografie adeguate.

Cardiff ora ha radiografie del torace e dell’addome ogni 3-4 mesi per cercare prove di altri processi patologici o la presenza di linfoma in altri tessuti, inclusi i linfonodi contenuti nella cavità toracica che si sviluppano lungo il suo esofago (” tubo per alimenti “) e vasi sanguigni.

Le radiografie sono ottime per ottenere una linea di base normale e anormale, ma non sempre forniscono informazioni più specifiche su un particolare sistema di organi. Ad esempio, entrambe le volte in cui Cardiff ha avuto un piccolo tumore intestinale che stava causando una riduzione del diametro intestinale e impedendo al cibo e ai liquidi di muoversi correttamente, le radiografie dell’addome non hanno rivelato la presenza delle masse. Sono stati scoperti tramite ultrasuoni, che è stato il test diagnostico più cruciale per determinare se Cardiff è ancora in remissione o ha una recidiva del linfoma a cellule T intestinali.

ULTRASUONI: VISUALIZZAZIONE DEL CORPO INTERNO IN MOVIMENTO
Mentre le radiografie creano un’immagine statica, l’ecografia produce un’immagine in tempo reale in movimento degli organi interni del tuo animale domestico.

Gli organi e i tessuti addominali come il cuore e i vasi sanguigni sono meglio sottoposti a imaging tramite ultrasuoni rispetto a strutture come ossa, articolazioni, polmoni e altri. Le onde ultrasoniche non penetrano nell’aria o in strutture molto dense (ossa, metallo, ecc.), Pertanto la ricerca di anomalie all’interno della cavità toracica è relativamente non diagnostica a meno che il cuore e i vasi sanguigni non siano gli organi da valutare.

Un’ecografia del cuore è chiamata ecocardiogramma ed è un componente cruciale per valutare a fondo l’aspetto e la funzione del cuore.

L’Adriamicina (Doxorubicina), uno dei tanti farmaci chemioterapici che Cardiff ha ricevuto, ha un effetto tossico sul cuore, quindi ho ripetutamente perseguito gli ecocardiogrammi come parte del processo di stadiazione in corso di Cardiff nel tentativo di ridurre l’uso del farmaco. Le radiografie possono fornire informazioni di base sul cuore, come la sua dimensione complessiva e se particolari strutture all’interno e intorno ad esso sono ingrandite o rimpicciolite, ma l’ecocardiogramma fa luce su come funzionano le valvole cardiache per impedire al sangue di fluire in una direzione anomala ( contro il flusso).

Generalmente, i pazienti non devono essere sedati o anestetizzati per eseguire un’ecografia, ma gli animali comportamentali sfidanti potrebbero dover essere leggermente sedati per essere ancora abbastanza per essere posizionati in modo appropriato e per i pochi o molti minuti necessari per completare l’ecografia. Inoltre, il sito in esame tramite ultrasuoni viene comunemente tagliato senza peli e alcool o gel per ultrasuoni vengono applicati sulla pelle per facilitare l’ingresso delle onde ultrasoniche nei tessuti corporei, il che può essere sconvolgente per l’animale.

IMAGING A RISONANZA MAGNETICA E TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: IMAGING PER AREE AD ALTA SENSIBILITÀ
Quando le radiografie e gli ultrasuoni non creano un’immagine completa delle strutture interne di un animale domestico, sono necessarie altre tecniche di imaging come la risonanza magnetica (MRI) e la tomografia computerizzata (CT).

La risonanza magnetica è la tecnica di imaging preferita per esaminare strutture come il cervello, il midollo spinale, i nervi e i dischi intervertebrali. Le scansioni TC sono principalmente utilizzate per cercare le masse che occupano lo spazio all’interno delle strutture dei tessuti molli come i polmoni o la cavità nasale o nelle cavità del corpo come il torace o l’addome.

Secondo Southern California Veterinary Imaging (SCVI), un “recente studio del Journal of College of Veterinary Radiology ha scoperto che le scansioni TC sono da cinque a sei volte più sensibili della radiografia nel rilevare i noduli dei tessuti molli (metastasi) all’interno dei polmoni”.

Sia la risonanza magnetica che la TC acquisiscono più immagini in sequenza mentre si inseguono sulla parte del corpo bersaglio. Le immagini simili a sezioni possono quindi essere visualizzate per vedere la progressione di risultati normali e anormali. La risonanza magnetica e la TC sono il modo migliore per determinare la misura in cui un processo patologico colpisce un organo o un sistema corporeo.

A differenza delle radiografie e degli ultrasuoni, la risonanza magnetica e la TC richiedono che il paziente sia completamente anestetizzato in modo che la parte del corpo che deve essere studiata sia completamente immobile.

IMAGING NUCLEARE: UNO SGUARDO PIÙ DA VICINO ALLE OSSA
A volte, è necessario eseguire test più avanzati per rilevare la presenza di cancro quando radiografie, ultrasuoni, risonanza magnetica o scansioni TC non riescono a trovare le cellule anormali.

L’imaging nucleare comporta l’iniezione di isotopi radioattivi nel corpo che si spostano in aree di tessuto in cui vi è una maggiore attività cellulare. Una delle applicazioni più pratiche dell’imaging nucleare utilizzata nel processo di stadiazione del cancro è durante le scansioni ossee.

Quando esiste un processo patologico come l’osteosarcoma (OSA, un tumore osseo maligno), il tumore sta rapidamente crescendo e danneggiando le cellule ossee. SCVI riferisce che “deve essere presente il 30-50% della perdita ossea affinché i cambiamenti siano visibili ai raggi X”, quindi la scansione dell’osso può aiutare i veterinari a identificare le aree di preoccupazione che potrebbero meritare biopsia o amputazione e a confermare la La diagnosi di OSA prima ancora che le prove della perdita ossea possano essere viste usando le radiografie. L’identificazione precoce del tumore significa che la malattia può essere curata più rapidamente e può risparmiare il dolore del paziente e le potenziali metastasi ad altri siti.

Bene, ora hai un’idea di ciò che accade nell’elaborato processo coinvolto nella stadiazione del tuo animale domestico per il cancro. Poiché il processo non è semplice, è importante avere una relazione positiva con il veterinario o l’oncologo veterinario per guidare l’utente attraverso la serie di scelte che è possibile perseguire nel fornire il piano di gestione del cancro più appropriato per il proprio animale domestico.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...