Animali

Tremori e convulsioni nei cani: cause, diagnosi e trattamento

Forse una delle cose più inquietanti che un proprietario di cane può sperimentare è un attacco di agitazione incontrollabile nel proprio animale domestico. I movimenti involontari possono essere causati da tremori o convulsioni, ma le due condizioni differiscono rispetto alla loro origine, diagnosi e trattamento. Sapere cosa rende tremori e convulsioni simili e diversi ti aiuterà a ottenere l’aiuto di cui il tuo cane ha bisogno.

QUALI SONO TREMORI E CONVULSIONI?
La dott.ssa Sarah Moore , professore associato di Neurologia e Neurochirurgia presso il Centro medico veterinario della Ohio State University, descrive la differenza tra tremori e convulsioni:

“I tremori sono un movimento muscolare involontario. Durante un episodio di tremore il cane è sveglio e consapevole di ciò che lo circonda, il che può aiutare a distinguere i tremori dalle convulsioni (in cui il cane di solito ha una coscienza ridotta). ”

Un attacco, d’altra parte, è la prova di un’improvvisa ondata anormale e incontrollata di attività elettrica nel cervello, che spesso si traduce in alterazione della coscienza. Dove l’attività si svolge nel cervello determina i segni che si vedono. Un attacco non è una malattia in sé e per sé, ma un sintomo di qualcos’altro che sta accadendo nel corpo o nel cervello.

ALCUNI CANI SONO PIÙ PROPENSI AD AVERE TREMORI E CONVULSIONI?
“Alcuni dei primi segni di disfunzione neurologica possono essere vaghi, come una diminuzione dei livelli di attività o cambiamenti nella personalità. Altre cose da cercare includono difficoltà nell’uso di uno o più arti, perdita di equilibrio, difficoltà a saltare su o giù dai mobili o difficoltà a salire le scale “, afferma Moore. Ma in alcuni casi convulsioni o tremori sembrano colpire all’improvviso.

A volte, la razza del tuo cane può renderlo un candidato per specifici tipi di disturbi neurologici.

“Vediamo sicuramente una predisposizione per problemi particolari in alcune razze. Ad esempio, c’è un problema autoimmune del cervelletto che è più comune nei giovani cani adulti di razza giocattolo. E alcune malattie che causano tremori a causa della debolezza sono più comuni nei cani di taglia grande “, afferma Moore.

Il Dr. Adam Denish del Rhawhurst Animal Hospital in Pennsylvania afferma di aver “visto centinaia, se non migliaia, di cani con convulsioni”.

“Vedo uno schema ereditario in alcuni animali, ma spesso non abbiamo informazioni sui genitori o sui compagni di nidiata. Le scelte di allevamento e di cattiva riproduzione possono portare a queste malattie ripetitive che vengono trasmesse inutilmente”, afferma Denish.

QUALI SONO LE CAUSE CONVULSIONI E TREMORI?
Moore afferma che “i tremori possono essere causati da una varietà di problemi, come cause comportamentali (paura, ansia), squilibri elettrolitici, problemi del nervo o del muscolo, debolezza / affaticamento, esposizione a determinate tossine e problemi in alcune aree del cervello come il cervelletto. “

I cani possono soffrire di convulsioni dopo gravi traumi, come essere investiti da un’auto o altri incidenti che potrebbero causare lesioni al cervello. “Un’altra causa comune di convulsioni nei cani è l’epilessia idiopatica, una condizione che sembra avere una forte componente genetica ma per la quale non è possibile trovare altre cause alla base delle convulsioni”, afferma il dott. Jennifer Coates, veterinario a Fort Collins, CO “Altre possibili cause di convulsioni includono infezioni cerebrali, tumori cerebrali, disturbi infiammatori, eventi simil-ictus, ipoglicemia, insufficienza epatica o altre condizioni metaboliche, disturbi ormonali, squilibri elettrolitici e ingestione di tossine”.

TIPI E FASI DELLE CONVULSIONI
Esistono molti modi diversi per classificare i diversi tipi di attacchi che i cani possono avere. Coates utilizza questo sistema:

Convulsioni focali (a volte chiamate convulsioni parziali) – in questi casi, solo le convulsioni colpiscono solo una particolare area (o diverse aree particolari) del cervello. I cani esibiranno in genere movimenti specifici come leccarsi le labbra o mordere le mosche (scattando in aria). I cani possono o meno sperimentare una coscienza alterata con convulsioni focali
Convulsioni generalizzate – in questi casi, la maggior parte se non tutto il cervello è coinvolto nel sequestro. Il tipo più comune di attacco generalizzato che vediamo nei cani è il attacco tonico-clonico (chiamato anche grand-mal) in cui i cani cadono, diventano rigidi, remano gli arti e possono urinare o defecare. Sono anche possibili altri tipi di convulsioni generalizzate, ma in tutti loro il cane appare inconsapevole di ciò che lo circonda.
I sequestri hanno anche fasi specifiche. “Alcuni animali avranno quella che chiamiamo una fase pre-ictale. Cioè, qualche segno comportamentale o medico che mostra che un attacco è imminente. Gli animali avranno anche una fase post-ictale, che è il periodo successivo al sequestro in cui il loro corpo ne esce ma sembrano ancora “spenti” “, afferma Denish.

Alcuni dei sintomi predittivi da tenere in considerazione includono la paura improvvisa e ingiustificata; annusando, forse in risposta agli odori fantasma che alcune persone segnalano prima di un attacco; leccandosi le labbra; e pawing alla testa, forse in risposta a un mal di testa.

COSA FARE SE IL CANE HA UN ATTACCO
Forse la parte più difficile del trattamento del sequestro del tuo cane è mantenere la calma. Le convulsioni sono inquietanti e strazianti da testimoniare, ma mantenere una testa chiara ti aiuterà ad affrontare la situazione. È meglio mantenere le distanze e non cercare di tenere il cane basso o di mettere qualcosa in bocca perché possono mordere facilmente senza volerlo.

Mentre le persone spesso sentono che è necessario impedire a una vittima di convulsioni di ingoiare la lingua, non è necessario preoccuparsi di ciò nei cani. Ancora una volta, è meglio lasciare che il sequestro faccia il suo corso, ma fai attenzione all’ambiente circostante del cane e rimuovi eventuali oggetti o pericoli che potrebbero potenzialmente ferire il tuo cane.

Una volta che il tuo cane si riprende da un attacco, puoi usare cuscini o una coperta per cullargli la testa. Tieni gli altri animali domestici liberi e dai al cane la possibilità di riposare e recuperare. Il cane può sentirsi confuso, assonnato o non rispondere e può rimanere impaurito. Una volta che il tuo cane è di nuovo consapevole e in grado di camminare e bere, offrigli un po ‘d’acqua e dagli l’opportunità di urinare o defecare nel suo solito posto.

Le convulsioni nei cani sono spesso un problema in corso, quindi tieni un registro di quando si verificano, per quanto tempo durano e di eventuali informazioni uniche associate a loro. Queste informazioni possono essere di grande aiuto per il veterinario e possono anche aiutarti a riconoscere i fattori e le situazioni che potrebbero scatenare il tuo cane in un attacco e darti la possibilità di evitare o rimuovere i trigger.

Le convulsioni che sono particolarmente gravi, durano più di qualche minuto o si verificano in gruppi sono particolarmente pericolose e garantiscono un viaggio immediato dal veterinario più vicino.

TRATTAMENTO PER CONVULSIONI E TREMORI
Se il tuo cane soffre di tremori o convulsioni, il veterinario potrebbe impiegare una batteria di test medici per trovare la causa, tra cui risonanze magnetiche e scansioni CAT, analisi del sangue, analisi delle urine o raggi X. Il veterinario può prelevare un campione del liquido spinale del cane per verificare eventuali anomalie. Una volta che il cane riceve una diagnosi, il veterinario elaborerà un ciclo di trattamento che potrebbe includere terapie mirate a cause e / o farmaci specifici per controllare tremori o convulsioni, supponendo che siano abbastanza gravi da giustificare il trattamento.

“Con gli animali, usiamo gli stessi farmaci che sono utili nei soggetti umani. Ovviamente, ci sono alcuni problemi di costo con l’uso dei nuovi farmaci umani. In genere iniziamo con i farmaci più vecchi e più semplici come il fenobarbital o il diazepam (Valium), tuttavia utilizziamo anche farmaci come Keppra e bromuro di potassio, nonché gabapentin e zonisamide “, afferma Denish.

Mentre ci sono veterinari specializzati in problemi neurologici, potrebbe non essere necessario richiedere l’aiuto di uno specialista.

“La maggior parte dei casi di convulsioni o tremori può essere gestita da un veterinario convenzionale”, afferma Denish. “Tuttavia, anche noi cercheremo l’aiuto e la guida di un neurologo veterinario in casi difficili o in casi che non rispondono in modo appropriato alla medicina. Inoltre, lo stress e altre malattie secondarie come il diabete, la sindrome di Cushing e l’ipotiroidismo possono svolgere un ruolo nel peggiorare le convulsioni nel paziente. “

GESTIONE DELLE CRISI CONVULSIVE E TREMORE
Se il tuo cane è affetto da tremori, potrebbe essere necessario apportare alcune modifiche alla vita, ma ciò dipende dalla loro gravità. Potrebbe essere meglio evitare l’eccitazione eccessiva o lo stress nel tuo cane, e talvolta dovrebbe essere evitato anche un gioco vigoroso. Se il tuo cane si eserciterà, è meglio tenerlo il più basso possibile e sedare il più possibile, come una passeggiata nel quartiere. Il veterinario può offrirti linee guida in base alle condizioni specifiche del tuo cane.

I consigli per le convulsioni sono leggermente diversi. “Fortunatamente, la maggior parte dei cani è normale tra un episodio di crisi e l’altro. Questa è una buona notizia per l’animale, ma può rendere difficile vedere quando si verifica effettivamente un attacco. I proprietari potrebbero essere al lavoro mentre il cane ha un attacco e tornare a casa per trovare un cane normale e felice “, dice Denish. Coates aggiunge che, a seconda della causa delle convulsioni o di ciò che sembra scatenarle, le modifiche allo stile di vita possono essere in ordine.

Con un’adeguata cura veterinaria, la prognosi di un cane è spesso buona.

“Molte delle potenziali cause di tremori [e convulsioni] possono essere gestite in modo efficace in modo che gli animali domestici possano vivere una durata normale e avere una buona qualità della vita”, afferma Moore.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...