Animali

Tutto quello che devi sapere sul cane Mastino spagnolo

Il mastino spagnolo è meglio conosciuto per le sue dimensioni, con alcuni che pesano ben oltre 200 libbre. È una razza di cane calma e molto protettiva nei confronti del suo padrone e della sua famiglia.

Caratteristiche fisiche
Il mastino spagnolo è una razza molto grande e forte, che in genere pesa circa 140 libbre, anche se alcuni possono pesare oltre 200 libbre. Simile ad altre razze di mastino, come il mastino napoletano o il mastino tibetano, questo cane ha una testa grande, una corporatura rettangolare e un mantello di media lunghezza con pieghe della pelle sciolte. Il mastino spagnolo è disponibile in una gamma di colori del mantello, tra cui nero, fulvo, rosso, grigio e giallo, e può essere visto con segni tigrati o bianchi.

Personalità e temperamento
Il mastino spagnolo è un eccellente protettore della famiglia e può essere sorvegliato dagli estranei. Sebbene molto grande, questa razza di cane è generalmente calma ed è molto intelligente.

Cura
A causa della sua natura protettiva, il mastino spagnolo di solito non se la cava bene in un ambiente frenetico. Funziona meglio in un ambiente in cui non si sente di dover essere costantemente sorvegliato, come potrebbe essere in una città o in un’area suburbana trafficata. Richiede una quantità moderata di esercizio, come una passeggiata ragionevolmente lunga ogni giorno e un cortile per muoversi liberamente. Questo generalmente non è un cane da appartamento.

Se ben socializzato in giovane età, il mastino spagnolo può essere addestrato ad accettare di più gli estranei e altri animali, ma questa razza di cane ha un bisogno innato di proteggere il suo padrone e la sua famiglia.

Salute
Il mastino spagnolo ha una durata media di 10 anni. Poche malattie importanti sono associate a questa razza. Alcuni mastini spagnoli possono sviluppare displasia dell’anca e determinate condizioni cardiache.

Storia e background
Il mastino spagnolo è una razza molto antica, con record risalenti a oltre 2.000 anni fa. Le prime menzioni scritte del Mastino apparvero dalla penisola iberica, dove la razza fu molto probabilmente introdotta dai Greci e dai Fenici prima dell’invasione romana.

Questa grande razza è stata utilizzata in Europa come cane da pastore per il trasporto e la protezione del bestiame Merino. Il colore prevalentemente bianco del mastino spagnolo è stato utile per differenziare il cane di grossa taglia dai lupi da cui proteggevano le pecore. I registri mostrano che nel 1526 circa 3,5 milioni di pecore Merino migrarono con almeno un mastino ogni 100 pecore. Si ritiene inoltre che gli spagnoli usassero questa razza nelle battaglie contro i popoli nativi che conquistarono.

Gli europei ammiravano il mastino spagnolo come una razza resistente ai cambiamenti climatici e alle condizioni difficili e come un cane molto indipendente con forti istinti di difesa.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...