Animali

Tutto quello che devi sapere sul cane Rottweiler

Il Rottweiler è un cane piuttosto grande e potente, discendente dai cani militari romani e sviluppato in Germania. La sua nobiltà è pari solo alla sua resistenza. E sebbene sia frainteso come un cane feroce, attraverso un allevamento attento e un addestramento adeguato, può svolgere varie funzioni, anche come animale domestico di famiglia.

Caratteristiche fisiche
Il Rottweiler ha un’espressione nobile e sicura di sé. La sua costruzione lunga e robusta e la sua prontezza gli consentono di funzionare come cane da guardia, pastore di bestiame e vari altri compiti che richiedono agilità, resistenza e forza. Il Rottweiler è sempre nero con segni di ruggine o mogano sopra ogni occhio, sulle guance, sul lato del muso e sulle zampe. Anche il pelo del cane è denso, dritto e ruvido.

Personalità e temperamento
Scelto principalmente per la sua capacità di proteggere bene, il Rottweiler è audace, sicuro di sé e imponente, a volte a suo discapito. Tuttavia, può essere timido, soprattutto con gli estranei. La sua capacità di percepire il pericolo è molto acuta e se percepisce che la sua famiglia umana è minacciata, diventerà protettiva e potrebbe attaccare.

Cura
Jogging, lunghe passeggiate o un gioco energico in un’area chiusa sono forme di esercizio fisico e mentale che dovrebbero essere fornite quotidianamente. Si consigliano anche lezioni di socializzazione e obbedienza per frenare l’aggressività e la testardaggine del cane. Il Rottweiler ama il freddo, ma non è adatto per il caldo. In quanto tale, dovrebbe essere tenuto all’aperto solo in climi freddi e purché vi sia un riparo appropriato. La cura minima del pelo sotto forma di spazzolatura occasionale è tutto ciò di cui il cane ha bisogno per sbarazzarsi dei peli morti.

Salute
Il Rottweiler ha una durata di vita di circa 8-11 anni ed è soggetto a gravi problemi di salute come displasia dell’anca canina ( CHD ), osteosarcoma , displasia del gomito , stenosi sub-aortica (SAS) e torsione gastrica , nonché problemi minori come allergie e ipotiroidismo . Inoltre, nei rottweiler si notano talvolta atrofia progressiva della retina (PRA), ectropion , cataratta, convulsioni , malattia di von Willebrand ( vWD ), entropion e panosteite . Per identificare alcuni di questi problemi, un veterinario può eseguire esami dell’anca, degli occhi, del gomito e del cuore.

Storia e background
L’origine del Rottweiler non è nota, anche se molti esperti teorizzano che la razza discenda dai cani allevatori indigeni dell’antica Roma. Descritto come un tipo Mastino, che era un animale affidabile, intelligente e robusto, il cane drover iniziò come pastore e fu poi integrato negli eserciti dell’Impero Romano. Con la sua capacità di allevare il bestiame, il cane pastore assicurava che la carne del soldato fosse tenuta insieme e prontamente disponibile durante le lunghe marce.

Le campagne dell’esercito romano si avventurarono in lungo e in largo, ma una in particolare, che ebbe luogo intorno al 74 d.C., portò il progenitore del Rottweiler attraverso le Alpi e nell’attuale Germania. Per centinaia di anni, i cani hanno servito uno scopo cruciale nella regione: guidare il bestiame. Grazie in parte ai cani, la città das Rote Wil (tradotto in “la tegola rossa”), e la derivazione dell’attuale Rottweil, divenne un fiorente centro del commercio di bestiame.

Ciò è continuato per secoli fino alla metà del XIX secolo, quando la guida del bestiame è stata messa al bando e i carretti degli asini hanno sostituito i carrelli dei cani. Poiché non c’era quasi bisogno del Rottweiler Metzgerhund (o cane da macellaio), come vennero conosciuti, la razza declinò quasi fino all’estinzione.

Nel 1901, fu compiuto uno sforzo concertato per sviluppare il Rottweiler e fu formato il primo club per la razza. Il club ebbe vita breve, ma creò il primo standard della razza: un ideale estetico astratto. Seguirono altri due club e nel 1907 uno pubblicizzò il Rottweiler come un abile cane poliziotto. Nel 1921, i due club si fusero per formare l’Allegmeiner Deutscher Rottweiler Klub; a quel tempo, quasi 4.000 Rottweiler erano registrati in vari club in Germania.

La razza crebbe gradualmente in popolarità e nel 1931 il Rottweiler fu introdotto negli Stati Uniti e in seguito fu riconosciuto dall’American Kennel Club. La sua intelligenza e capacità di guardia non è mai stata persa per gli appassionati di cani e attraverso l’allevamento mirato è diventato un pilastro in America, non solo come cane da guardia, cane poliziotto e cane militare, ma come animale domestico di famiglia.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...