Animali

Tutto quello che devi sapere sul cane Schipperke

Lo Schipperke è un cane da guardia agile e attivo e un cacciatore di parassiti. È un piccolo cane senza coda, con una faccia da volpe ed è caratterizzato dalla sua silhouette, che degrada dalla testa alla groppa. E sebbene le sue origini rimangano un mistero, lo Schipperke continua ad essere una selezione unica per gli amanti dei cani che cercano un cane da guardia attento o un animale domestico amichevole.

Caratteristiche fisiche
Lo Schipperke di proporzione quadrata è un piccolo cane che sembra inclinarsi dalle spalle ai quarti posteriori. Il suo doppio mantello nero si staglia come una gorgiera e forma culottes e mantello, esaltando l’aspetto del cane. La faccia da volpe dello Schipperke, nel frattempo, ha un aspetto malizioso, interrogativo e talvolta impertinente.

Attivo e agile, lo Schipperke ha un trotto aggraziato e regolare, che deriva dal suo ruolo di cacciatore di parassiti e cane da guardia.

Personalità e temperamento
Lo Schipperke può essere testardo e indipendente, ma è un compagno audace. Avventuroso ed energico, questo cagnolino ficca il naso ovunque. Un cane da guardia vigile, è anche riservato agli estranei. Se gli viene dato esercizio quotidiano, tuttavia, può diventare un cane da casa piacevole e amichevole.

Cura
Sebbene lo Schipperke ami trascorrere gran parte della giornata in cortile, non dovrebbe essere autorizzato a vivere all’aperto. Il suo doppio strato richiede spazzolatura settimanale e più spesso durante lo spargimento.

Poiché questa razza è molto attiva, gli esercizi fisici e mentali sono essenziali. Queste esigenze di esercizio possono essere soddisfatte facilmente, tuttavia, a causa della sua bassa statura. È sufficiente una moderata passeggiata al guinzaglio o un vigoroso gioco all’aperto.

Salute
Lo Schipperke, che ha una durata media di 13-15 anni, può soffrire di problemi minori come la malattia di Legg-Perthes, l’ epilessia e l’ipotiroidismo, o problemi di salute importanti come la mucopolisaccaridosi (MPS) di tipo IIIB. Occasionalmente questa razza può essere soggetta a displasia dell’anca canina ( CHD ), entropion , distichiasi e atrofia progressiva della retina (PRA). I test del DNA, dell’anca e della tiroide sono spesso raccomandati per i cani di questa razza.

Storia e background
Esistono diverse teorie sull’origine dello Schipperke. Una teoria credibile afferma che questo cane originariamente apparteneva ai barcaioli, che viaggiavano da Bruxelles ad Anversa. In effetti, uno “schip” è una barca in lingua fiamminga e Schipperke significa un piccolo barcaiolo. Tuttavia, i cittadini belgi non si riferivano alla razza come Schipperke ma come spitz.

L’altra possibile teoria è che lo Schipperke fosse un cane nelle famiglie della classe media e nelle corporazioni commerciali, dove era un cane da guardia e un piccolo cane da guardia. Poiché la razza sembrava un cane pastore belga in miniatura , il nome Schipperke potrebbe essere stato derivato da “intrigante”, una parola per pastore.

È stato anche menzionato un piccolo cane nero senza coda di taglia intermedia negli scritti belgi del XV e XVI secolo, ma le prove della razza effettiva non sarebbero state registrate fino al 1690. Un gruppo di calzolai a Bruxelles organizzò gare regolari per Schipperkes, orgoglioso di decorando i loro cani con bellissimi collari di ottone. Nel 1800, la razza divenne così popolare che era uno dei pochi cani da compagnia disponibili localmente; in seguito sarebbe stato riconosciuto come il cane nazionale.

La regina Marie Henriette acquistò uno Schipperke da una mostra canina nel 1885, creando immediatamente un interesse per la razza. Ben presto il suo ruolo fu promosso a quello di un compagno d’élite invece che di un cane da lavoro. Tuttavia, il numero della razza è diminuito a causa delle estese esportazioni in Inghilterra, dove i cani erano considerati una dichiarazione di moda.

Poiché molti belgi consideravano la razza comune, cercavano razze più esotiche. Durante la fine del 1800, alcuni appassionati di Schipperke belgi cercarono di ripristinare la purezza della razza fissando uno standard.

Il primo Schipperke fu importato negli Stati Uniti nel 1888 e il primo club di specialità per la razza fu fondato nel 1905. Non è più il popolare animale domestico che era una volta in Europa, ma rimane ancora uno dei preferiti tra gli appassionati di cani selezionati.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...