Animali

Tutto quello che devi sapere sul cane Vizsla

Il Vizsla, a volte indicato come il Pointer ungherese o Hungarie Vizsla, è un cane da caccia originario dell’Europa centrale. Elegante e snello ma dall’aspetto muscoloso, questo cane richiede molto esercizio fisico e affetto umano.

Caratteristiche fisiche
Il Vizsla ha alcune caratteristiche fisiche che lo distinguono dagli altri cani, come il suo corpo leggero e muscoloso e il suo pelo corto e liscio color ruggine. Il Vizsla copre il terreno in modo furtivo ed elegante; la sua andatura, intanto, è rapida, consentendo al cane di correre ea velocità molto elevate.

Personalità e Temperamento
Il Vizsla ama passare il tempo all’aria aperta e il suo temperamento può variare. È altrettanto probabile che tu veda un Vizsla timido come uno iperattivo o testardo. Tuttavia, la maggior parte è piena di energia, calda, sensibile e gentile. Il Vizsla ama cacciare gli uccelli e ha un istinto innato nel prenderli di mira.

Cura
Il Vizsla è di natura sociale e ama la compagnia umana. Ha bisogno di un letto morbido per dormire e riposare alla fine della giornata, ma attenzione: la mancanza di esercizio fisico può rendere irrequieto un Vizsla. E sebbene possa sopravvivere all’aperto con tempo temperato, il Vizsla dovrebbe essere tenuto all’interno quando fuori fa freddo. La pettinatura occasionale è sufficiente per liberare questo cane dai suoi peli morti.

Salute
Il Vizsla, che ha una durata di vita da 10 a 14 anni, può soffrire di ipotiroidismo, nanismo, arco aortico destro persistente, displasia della valvola tricuspide e atrofia progressiva della retina (PRA). È anche soggetto a problemi di salute minori come il linfosarcoma e la displasia dell’anca canina, o problemi importanti come l’epilessia. Per identificare alcuni di questi problemi, un veterinario può eseguire test dell’anca e della tiroide sul cane.

Storia e background
Molti esperti ritengono che il Vizsla discenda dai cani da caccia e da compagnia dei Magiari, un popolo che si stabilì nell’attuale Ungheria più di mille anni fa. Questi cacciatori erano alla ricerca di una razza in grado di individuare la selvaggina e di recuperarla in fitti cespugli.

Verso la metà del 1700, il Vizsla si guadagnò il rispetto dei signori della guerra e dell’élite degli affari. E sebbene la razza abbia visto un calo di numero entro la fine del 1800, ha visto una rinascita di popolarità nel 20esimo secolo. Il Vizsla avrebbe finalmente ricevuto il riconoscimento ufficiale dall’American Kennel Club nel 1960. Oggi la razza non è solo popolare come cane da caccia, ma anche come cane da esposizione e da compagnia.

I cani Vizsla ottennero un ampio riconoscimento tra i signori della guerra e la classe imprenditoriale verso la metà del 1700. Hanno affrontato un grande declino entro la fine del diciannovesimo secolo, ma fortunatamente un allevamento adeguato ha contribuito a far rivivere il loro numero.

Paolo Tescione

Paolo Tescione, Inizia in tarda età la passione di blogger e subito riesce a fondare alcuni blog in vari settori con oltre 40milioni di visite. Ha pubblicato oltre 10mila articoli sul web e libri che sono in vendita su Amazon. Consegue il Master alla Business School sole24ore. Specialista blogger, Seo, copywriter, digital marketing, content marketing. Manager ecommerce qualificato.

Potrebbe piacerti...